FrancescaV



« | »

Cous cous al nero di seppia

Per me e Carlo il sabato è una giornata che di solito dedichiamo a cose che durante la settimana non facciamo a causa del poco tempo disponibile. Possiamo farci un bel giro in libreria e una bella passeggiata in centro, andare a visitare una mostra che ci interessa, passare un po’ di tempo al fresco in qualche villa romana, andare dal vivaio per nuovi vasi o dedicarci all’acquisto di beni per la casa. Ieri abbiamo fatto quest’ultima cosa: finalmente siamo andati a scegliere le tende per il salone e la camera da letto! In tutto questo non ho avuto tempo di fare la spesa per la cena, allora mi sono ricordata dell’ottimo consiglio di Fa’ di Geomangio e ho organizzato un cous cous usando le seppiette in scatola con il loro nero, che Carlo mi ha riportato da Barcellona, come è stato per la buonissima polpa di granchio di qualche post fa.
Questi sono i frutti di mare in scatola da consumare che ho in dispensa:

Frutti di mare in scatola

Ed ora mettiamo in cucina a preparare il cous cous al nero di seppia: ricetta facile, veloce e buonissima, come piace a me 🙂

Ingredienti per 2: 140 gr. di cous cous precotto medio, 200 ml. di brodo vegetale, 2 patate, 4 cipollotti freschi, 3 carote, 2 zucchine.

Ho messo a fare un brodo vegetale con mezzo dado; intanto ho tagliato a tocchetti le patate e le verdure. Ho messo a cuocere per circa 10 min. le patate nel brodo, poi ho aggiunto le verdure e fatto cuocere per altri 10 min. Ho scolato e messo in una terrina. Le patate erano morbide, le verdure croccanti. In una padella antiaderente ho versato un cucchiaio di olio e poi il cous cous, ho fatto insaporire e tostare un po’ girando con un cucchiaio di legno. Ho spento il fuoco e versato in padella il brodo vegetale bollente (quello in cui avevo cotto le verdure), ho coperto e lasciato riposare per meno di 10 min.
L’ho poi trasferito in una ciotola e vi ho unito 2 scatole di seppie con il loro nero, girato e servito con le verdure.
A noi è piaciuto moltissimo!

cous cous al nero di seppia

Ci voleva solo che l’Italia vincesse….

Ah, se vi diverte, potete preparare in casa il vero cous cous marocchino, cuocendo da voi il cous cous e facendovi una couscoussiera casalinga con le pentole che già avete. Il metodo è spiegato passo passo, corredato di molte foto. Provare per credere 😉

Un’altra ricetta con il cous cous:

Zuppa di cous cous integrale, zucca e cavolfiore

Un’altra ricetta con la seppia:

Seppia in tortino

Posted by on giugno 18, 2006.

Tags: ,

Categories: Contorni e verdure, Ingredienti e Prodotti, Piatti unici, Primi, Ricette leggere

32 Responses

  1. ciao cara

    interessante questo cous cous veloce…..

    io lo faccio spesso ma a casa mia preferiscono quello di pesce …. e se nn trovo il pesce fresco uso i preparati per risotto surgelato….ottimo e veloce!!!

    baci lalla

    by utente anonimo on Giu 18, 2006 at 10:52 am

  2. lalla: ciao! sì è vero fare il cous cous è veloce ed è difficile che venga male. Baci anche a te:)

    saffron: giovedì ci sarà da soffrire!

    by FrancescaV on Giu 19, 2006 at 9:13 am

  3. Ma anche complimenti alla foto!!

    Un paio di volte mi sono cimentata in un cous cous party ed anche i più “sospettosi” hanno dimostrato di apprezzare. 🙂

    Quando ho davvero poco tempo lo preparo con le verdure grigliate surgelate, aggiunta di pomodoro previa leggero soffritto di scalogno, basilico fresco, origano, chili e (a chi piacciono) le ottime spezie da cous cous che trovi da Castroni.

    Baci, Michela.

    by utente anonimo on Giu 19, 2006 at 9:26 am

  4. michela: ma grazie:) molto comoda l’idea delle verdure grigliate surgelate per fare prima, e sì proprio venerdì sono stata da castroni a cola di rienzo e le ho viste le spezie che dici, solo che ho creduto fossero per il couscous con la carne.

    by FrancescaV on Giu 19, 2006 at 9:33 am

  5. Buongiorno!

    veramente un ottimo suggerimento e una buona consolazione dopo quella”partitaccia”! Baci

    by utente anonimo on Giu 19, 2006 at 8:50 am

  6. :)))****

    si potrebbe anche usare il cous cous come ripieno di certe verdure da grigliare…

    così come si fa per i pomodori ripieni di riso!

    ciaoooooooo!

    by nonsologeomangio on Giu 19, 2006 at 10:36 am

  7. Proprio carino questo piatto… e molto originale.

    Ciao.

    by utente anonimo on Giu 19, 2006 at 11:02 am

  8. ..e ma tu pretendi troppo, ragazza mia..! :PPP

    La mia dolce metà, invece, questo week-end mi ha coccolato con degli gnocchi di riso saltati con friggitelli, gamberetti e una spruzzata di limone. Una vera squisitezza! 😀

    by wookie on Giu 19, 2006 at 11:29 am

  9. geo: ecco un’altra idea che mixa anche il suggerimento di michela. Ma tu le idee le sforni come i tuoi manicaretti?;)

    orchidea: prova:)

    wookie: hai capito la tua dolce metà:) Io quasi quasi gliela copio eheh

    by FrancescaV on Giu 19, 2006 at 12:21 pm

  10. grazie per il tuo invito, quanto prima lo farò:)

    by FrancescaV on Giu 19, 2006 at 1:00 pm

  11. Ciao ancora….un invito al Meme “Confessions in Group of 5 Meme”.Spero non ti dispiaccia!Baci

    by utente anonimo on Giu 19, 2006 at 12:26 pm

  12. Se riuscirò a procurarmi tutti gli ingredienti lo sperimenterò mercoledì sera: cena multietnica con amici.

    Ciao :))

    by PortamiVia on Giu 19, 2006 at 9:03 pm

  13. Ciao Francesca grazie x il commento.

    Oggi pomeriggio vorrei fare 1 post per raccontare la serata di ieri alla presentazione del libro, ho anche 1 paio di foto (devo dare un’occhiata a come sono venute), comunque il libro l’ho acquistato ed e’ piacevolissimo, pieno di figure, e di aneddoti, c’e’ perfino Archimede Pitagorico :)))

    Poi ti faccio sapere di piu’ se ti interessa.

    Ah, yum yum il cuscus al nero di seppia! Bono!!! 🙂

    by Ricciele on Giu 20, 2006 at 7:30 am

  14. portamivia: se provi fammi sapere, ciao:)

    ricciele: sì fammi sapere mi interessa

    by FrancescaV on Giu 20, 2006 at 8:50 am

  15. Avete mai letto “Come cucinarsi il marito all’africana” di Beyala Calixthe?? Oltre ad essere un libro gustosissimo, ha delle brevi ricette alla fine di ogni capitolo… alcune praticamente impraticabili, altre sulle quali slanciarsi con ottimistico slancio esplorativo.

    … a proposito di cene multietniche!!

    :-))

    by utente anonimo on Giu 20, 2006 at 9:14 am

  16. … e che SE VEDE (alla romana) che il caffè ancora non si decide ad entrare in circolo?? 3 righe e due ripetizioni da dis-grafica!

    …praticamente impraticabili poteva anche passare come “voluto”, ma slanciarsi e slancio…. *sigh*!! hehee…

    by utente anonimo on Giu 20, 2006 at 9:17 am

  17. cena multietnica con marito cucinato ahahah Mai sentito questo libro, ho fatto una mini-ricerca sul web e mi sembra proprio gustoso come dici tu, anche molto estivo. Che faccio lo compro?

    by FrancescaV on Giu 20, 2006 at 9:18 am

  18. omar: ciao! come stai? il tuo dono prezioso è sempre con me:) a presto

    placida: mi mette sempre gioia leggerti. un bacione

    by FrancescaV on Giu 20, 2006 at 1:28 pm

  19. Questa la provo quanto prima.

    Saluti

    Omar

    by utente anonimo on Giu 20, 2006 at 1:24 pm

  20. In questi giorni vado a couscous. Freddo però. Con ceci, pomodorini e tanta menta. ‘Na goduria ;-*

    by PlacidaSignora on Giu 20, 2006 at 1:27 pm

  21. Ma che bella dispensa che ha la nostra Francesca!!! 🙂

    Quasi quasi vengo a Roma e faccio razzia!!

    Bel cous cous… 🙂 Io lo adoro!

    Gourmet

    by utente anonimo on Giu 20, 2006 at 3:11 pm

  22. Fil: grazie anche a te:)

    sandra: hai ragione, il cous cous è un’ottima base per preparare piatti molto saporiti e leggeri. Ho in lista anche una ricetta di couscous dolce SLURP;P

    by FrancescaV on Giu 20, 2006 at 3:20 pm

  23. cIAO,

    bbbono!!!!

    Grazie

    fil

    by Filemazio on Giu 20, 2006 at 3:03 pm

  24. Belle foto davvero, brava Francesca.

    Un bacio, Kja.

    by utente anonimo on Giu 20, 2006 at 8:48 pm

  25. Ma..questo scatolame mi è familiare! E sì leggo che te li sei riportata dalla Spagna e brava! Lo scatolame qui è di buona qualità. Il polipo e`il mio preferito. Besos da sevilla

    by utente anonimo on Giu 20, 2006 at 10:10 pm

  26. kja: sei molto carina:)

    campodifragole: lo scatolame è made in barcelona;) Sì è vero, è molto buono e particolare. Baci da Roma.

    by FrancescaV on Giu 21, 2006 at 8:50 am

  27. L’hai poi trovato il libro? 🙂

    Te ne consiglio un altro…stesso genere con ricette in fondo al capitolo, “divorato” quest’estate in una spiaggia sassosa vicino Pollina, in Sicilia: “Caffè Babilonia” di Marsha Mehran.

    by utente anonimo on Giu 22, 2006 at 10:19 am

  28. ciao Michela:) no, devo ancora passare in libreria, e anche quest’altro libro (di cui ora ho fatto una mini ricerca) mi sembra proprio carino! Ma quante ne sai:) Dovremmo fare un bel giro in libreria insieme! Anche io ti do una dritta su un libro che coniuga cibo e musica. Leggi qui

    by FrancescaV on Giu 22, 2006 at 10:39 am

  29. […] Cous cous al nero di seppia […]

    by Zuppa di couscous integrale, zucca e cavolfiore | FrancescaV on Feb 3, 2009 at 5:13 pm

  30. […] Cous cous al nero di seppia […]

    by Seppia in tortino | FrancescaV on Feb 3, 2009 at 5:21 pm

  31. […] anche a preparare il cous cous al nero di seppia o la zuppa di cous cous integrale e […]

    by Come si prepara il vero couscous marocchino | FrancescaV on Lug 18, 2009 at 11:46 am

  32. Interessante ricetta del cous cous tradizionale Marocco,anche versione pesce (fresco se si ha tempo) è buonissimo,ma perchè usare il dado?? ormai si sa che è una cosa chimica che è piena di sale(non marino e non integrale)e fa solo esaltare “il gusto” in bocca….con tutte le verdure che hai usato,anche se il pesce in scatola veniva bene comunque ma almeno èra privo di una cosa inutile,come è il dado….complimenti cmq,bei piatti.Posso chiederti dove si possono trovare i piatti marocchini???abito in una piccola cità.

    by violetta on Nov 30, 2014 at 10:55 pm

Leave a Reply

« | »




Articoli recenti


Pagine