Composta di mele selvatiche e cannella

Letto 17995 volte.

In campagna c’erano anche 2 alberi di melette selvatiche. E che le lasciavo lì sole solette? Marmellata anche per loro! 🙂 Ne ho raccolte un kg, a cui ho aggiunto mezzo kg. di mele comprate, per paura che la marmellata risultasse troppo aspra. Qui il procedimento per preparare la marmellata ( o composta) di mele rispetto a quello della marmellata di prugne selvatiche è stato ahimè più lungo. Perchè? Capatura di tutte le mele, che mi ha portato via più di un’ora.

Mele selvatiche appena raccolte

Procedimento : Capate e tagliate a tocchetti, le ho messe nella pentola di cui sopra, vi ho aggiunto 2 stecche di cannella e mezzo bicchiere di amaretto diluito con l’acqua, e subito insieme lo zucchero, stessa quantità di sopra, anzi circa 100 gr. di più, ed ho cominciato a girare. Qui ad un certo punto ho dovuto schiumare il composto e con il cucchiaio di legno ho sfaldato le mele. Tutto fino ad addensamento della marmellata, che poi ho travasato calda sempre in vasetti precedentemente sterilizzati e asciutti, chiusi bene e capovolti per creare il sottovuoto.

composta di mele selvatiche e cannella

Alla fine dell’articolo trovate la versione 2011 della composta (o marmellata) di mele e cannella, preparata ad ottobre 2011.


Ho pensato che la userò, sempre ai primi freddi, per farne uno strudel veloce.

Osservazioni: a posteriori, per l’anno prossimo, posso dire che la prima marmellata è venuta ottima, solo forse l’avrei fatta addensare meno, visto che quando si fredda si compatta ancora, e la proverei anche con un pochino di zucchero in meno. La seconda marmellata a mio gusto è venuta troppo dolce, per la paura che venisse aspra. L’anno prossimo, zucchero come quella di prugne e forse solo una stecca di cannella. In famiglia abbiamo votato: io preferisco la marmellata di prugne, Carlo quella di mele e cannella. Parità 🙂

Provate anche la composta di mele selvatiche preparata con la pectina.

Versione 2011 della composta (o marmellata) di mele e cannella:

Ingredienti: 2 kg di mele dalla polpa soda e zuccherina (biologiche, o meglio ancora naturali del contadino a kilometri zero), 600 gr. di zucchero grezzo di canna biologico, 2 cucchiai scarsi di cannella in polvere, succo di limone.

Lavate bene le mele sotto l’acqua e ascougatele. Capatele togliendo la buccia, il picciolo e il torsolo, tagliatele a cubetti e metteteli in una teglia capiente e dai bordi alti (meglio se ha il fondo spesso). Ogni serie di cubetti di mela messi nella teglia, spruzzateli con un po’ disucco di limone per non farli annerire. Continuate così fino ad esaurimento delle mele. Aggiungete a cucchiaiate lo zucchero e girate bene con un cucchaio di legno fino a che lo zucchero si sciola e amalgami con le mele. Coprite la teglia e lasciate riposare per massimo 2 ore. Riprendete la pentola, osserverete che lo zucchero a contatto con le mele ha fatto fuori uscire un liquido dolce.

Mettete su fuoco medio-basso e cominciate a cuocere la composta di mele. Dopo circa 15 minuti aggiungete la cannella e amalgamatela bene con un cucchiaio di legno. Dopo circa 30 minuti, se volete una composta non troppo a pezzi, con un frullatore ad immersione, frullate direttamente nella pentola i pezzetti di mela fino al gusto che piace a voi (io la frullo a metà perchè mi piace ritrovarmi qualche cubetto di mela intatto in bocca). Tenete sul fuoco fino a quando la composta non si addensa (a me ci sono voluti circa 45 minuti).

Invasare bollente nei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati insieme ai coperchi. Chiudere bene e rivolater i vasetti su un panno per far creare il sottovuoto. Quando si saranno freddati, rimetterli dritti e riporli in dispensa.

Tags: , , ,

Commenti


  1. Ecco, io vorrei fare questa, the ultimate version 🙂 poco zucchero di canna e mele bio, w la semplicita’.
    Mi dici per favore con 2 kg di mele quanti barattoli son venuti?
    Ti son serviti 45 minuti totali, da quando l’hai messa sul fuoco?

    Grazie Fra e baci 🙂 K

    Commento by Katia

  2. ciao carissima, eh si nel tempo ci si migliora e si trovano i gusti più affini al proprio palato. Ho scoperto infatti che usando il 30% di zucchero di canna bio su un kg di frutta capata, si salva la conservazione della composta e nello stesso tempo si zucchera il giusto. Con queste dozi della vesrione 2011 ci ho riempito circa 5 barattoli da 250 gr. l’uno. Sì, ci ha impiegato 45 minuti totali da quando l’ho messa sul fuoco. Tu però fai sempre la prova piattino, magari per aggiungerci un’altra decina di minuti di cottura. Conta però che poi quando si fredda continua a rapprendersi. vedi tu.
    Quando si vince la pigrizia di farsi la marmellata in casa, poi non si può più tornare indietro 🙂

    Un bacione!

    Commento by FrancescaV

  3. Ciao cara grazie! 🙂 Adesso devo solo riuscire ad andare in uno dei farmer’s market per le mele, oppure, in mancanza ripieghero’ su quelle bio del supermercato, pazienza… ma faro’ quella marmellata 🙂
    A presto, K

    Commento by Katia

  4. Fatta con la tua ricetta, ma con le piccole mele che si trovano un po’ dappertutto abbandonate nelle campagne a mezza collina. Ne ho trovate in Liguria e anche sul Lago d’Orta ma se ne trovano dappertutto. Sono super bio, non costano nulla e sono favolose, meno dolci ma più saporite, e poi vuoi mettere la soddisfazione? 🙂
    Grazie mille per la ricetta!
    m

    Commento by Maroglia

  5. E’ di nuovo ora di fare la tua marmellata di mele 🙂 e torno a guardare la ricetta!
    Il rapporto zucchero/frutta e’ perfetto e adesso provo non solo con mele ma anche con pere…
    Non ricordo pero’ una cosa: pesare 2kg prima di pulirle, vero?
    Grazie, baci!

    Commento by Katia

  6. Eccoti puntuale ogni anno cara Katia 🙂 Sì, il peso delle mele è prima di pulirle. E sappi che mi onora sapere che rifai con piacere la composta di mele e cannella. Un bacio!

    Commento by FrancescaV

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2