Pane alle zucchine e carote

Letto 8787 volte.

Ieri mattina con Carlo abbiamo fatto un gradito giro in libreria. Mentre lui cercava un romanzo da leggere io cercavo un bel libro sul pane da comprare per cominciare la mia avventura panofila. Sono tornata a casa con “Pane. Dalla baguette alla focaccia”, un bellissimo libro di Linda Collister, con ricette di pane dall’America, Francia, Italia, Spagna, Europa Nord ed Est, Africa e Medio Oriente, Asia Meridionale, Australia e Nuova Zelanda.

Pane zucchine e carote

E ieri pomeriggio ho subito realizzato questa ricetta australiana di pane con zucchine e carote.

Ingredienti per una forma: 250 gr. di zucchine bio, 100 gr. di carote bio, 2 pizzichi di sale, 150 gr. di farina bianca, 150 gr. di farina integrale, 8 gr. di lievito secco, 1 bicchiere di acqua tiepida, olio d’oliva per spennellare.

Grattuggiare grossolanamente le zucchine, metterle in un colapasta con il sale per 20 minuti. In un bicchiere con acqua tiepida versare il lievito e far sciogliere per circa 20 minuti. Grattuggiare grossolanamente le carote ed unirle alle 2 farine ed aggiungere le zucchine strizzate così da eliminare l’acqua in eccesso. Fare una fontana e iniziare ad incorporare l’acqua con il lievito ed impastare. Se l’impasto risulta appiccicoso incorporare un po’ di farina bianca. Impastare a mano per 10 minuti per far amalgamare gli ingredienti, poi riporre la pasta in una ciotola coperta con un canovaccio di cotone e riporla in un luogo asciutto senza spifferi. Far lievitare per circa 90 minuti. Prendere poi l’impasto lievitato, schiacciarlo con le nocchie per sgonfiarlo e inserirlo in uno stampo da plumcake in silicone, ricoprire di nuovo con il canovaccio, riporlo nel forno spento e far lievitare nuovamente per 60 min. Preriscaldare il forno a 200°, spennellare con l’olio la superficie del pane lievitato ed infornare per 45/50 min. Sfornato, va lasciato raffreddare prima di essere mangiato.
Ieri sera ha accompagnato gustosamente la nostra cena indiana take away.

Pane zucchine e carote

Dedico la ricetta di questo pane autraliano ai miei 2 amici di Melbourne, Dorian ed Antoniette, che ricordo sempre con molto piacere. I hope we’ll meet very soon!

Nel 2008 sono finalmente approdata in Australia, a Melbourne. Questi sono due racconti del mio mese indimenticabile trascorso lì:

Cartoline dall’Australia

Books for cooks a Melbourne

Tags: , ,

Commenti


  1. Mmmh, tiene buena pinta!

    Commento by utente anonimo

  2. bellissimo quel libro!l’ho sfogliato più volte in libreria…sono solita trascorrere ORE nel reparto “cucina”…

    ma per lievito secco s’intende il panetto?

    Commento by utente anonimo

  3. che belli i libri sul pane!

    io ne rimango ogni volta incantata!

    Zora

    Commento by utente anonimo

  4. l’idea di fare il pane mi incanta…ci ho provato poche volte…e ogni volta sembra un miracolo…

    Commento by utente anonimo

  5. il commento di prima era il mio, LaCuocaRossa, soloc he non mi faceva mettere il nome…saluti…

    Commento by utente anonimo

  6. meraviglioso!

    Io sono una frana a fare il pane…

    Lì per lì è buono, ma dopo poco ci posso spaccare i pinoli… tipo sassi, ecco.

    OT magari la settimana prox (12/17 giu), che ho i bambini in montagna, si potrebbe fare quel famoso salto da Castroni! ;)))

    Commento by nonsologeomangio

  7. Fantastico pane!libro da acquistare con certezza!

    Buona giornata,

    Saffron

    Commento by utente anonimo

  8. laollasuiza: de verdad!:)

    delizia: il lievito secco è in granuli, il panetto è lievito di birra fresco

    zora: vero, sono bellissimi!

    cuocarossa: anche io provo questa sensazione di miracolo quando mangio le cose che cucino, è bellissimo:)

    saffron: questo pane lo puoi anche tostare nel tostapane, viene buonissimo;P

    geo: allora, la prossima settimana andiamo da castroni insieme, ora l’hai detto! che bello:))

    Commento by FrancescaV

  9. Vedo ache anche tu ti sei data alla panificazione!!! 😉

    Ormai è una vera “mania”.. Equesto pane mi pare MOLTOOOOO buono!!

    🙂

    Sandra

    Commento by utente anonimo

  10. sandra: è una sensazione bellissima mangiare il proprio pane!

    Anna: se la farai poi fammi sapere

    Placida: al posto delle zucchine potresti mettere il sedano. Comunque io lo proverò anche aggiungendo il salame;PP

    Commento by FrancescaV

  11. Wow il pane, allora non sono l’unica persona che se lo fa a casa!! Mi piace questa ricetta, prossimamente la provero’. Io faccio cose piu’ “basic”,

    ho messo qualcosa qui:

    Home made bread,

    ho anche altre cose che vorrei mettere online ma non ne trovo mai il tempo…

    Commento by utente anonimo

  12. Deve essere delizioso e quale bella idea etnica!! Io sono sempre alla ricerca di nuove idee da sperimentare e da sottoporre al “mio” Carlo (eh, sì: anche il mio lui si chiama così!).

    Next fine settimana provvederò a sperimentare tosto.

    Un abbraccio.

    Anna 🙂

    Commento by utente anonimo

  13. Fascinosa la ricetta! (sto ponzando però cosa mettere al posto delle zucchine, che detesto cordialmente…;-**)

    Commento by PlacidaSignora

  14. in rete troverai molti che lo fanno. Ho visto le ricette sul tuo link, tutte ben documentate fotograficamente. Ho visto tutte cose buone;P Mi ha incuriosito la farinata, la farò!

    Commento by FrancescaV

  15. gatta, il risotto con la zucca gialla lo puoi fare come fai gli altri risotti: fai imbiondire la cipolla nellolio, e se ti piace aggiungi del peperoncino in grani; incorpora la zucca precedentemente tagliata a tocchetti e sbollentata, fai insaporire un po’ e poi aggiungi il riso che farai tostare qualche minuto e piano piano con un mestolo aggiungi brodo vegetale, girando sempre con un cucchiaio di legno. Quando vedi che il brodo si asciuga riversalo e così via fino a compelta cottura del riso. Fammi sapere se questa ricetta ti piace altrimenti ne cerco un’altra:)

    Commento by FrancescaV

  16. Buono! :))

    Anche io ho un libriccino del pane, ma mi sa che il tuo è molto più completo..farò un giro in libreria anche io a questo punto! 😉

    Bacibaci :*

    Commento by wookie

  17. Ciao, ti chiedo una ricetta, se la sai: il risotto con la zucca gialla. oppure un’altra ricetta a base di zucca gialla. la vedo sempre in vendita al supermercato, mi piace il colore, ma non la compro mai perché non so cucinarla…

    Commento by gattasorniona

  18. wookie: è proprio buono;P

    alice: mmm capolavoro sia!

    Commento by FrancescaV

  19. hei…anche a me ogni tanto viene voglia di fare il pane, ma questo mi intriga parecchio anche perchè adoro le zucchine… se ci mettiamo due fette di lardo poi, e lo accompagniamo con un ottimo vino bianco…abbiam fatto un capolavoro 😉

    a presto B

    Commento by utente anonimo

  20. A proposito del pane, ricordo una decina di anni fa, avevano aperto in zona un negozio specializzato in vendita esclusiva di pane: pagnotte e pane di qualità proveniente dai Castelli (Genzano) e da altre Regioni. Per fartela breve, ha chiuso i battenti in meno di un mese, perché le pagnotte che vendeva erano imbottite di additivi, quando veniva tagliato, dopo un giorno la mollica diventava rosa.

    Bella l’idea del libro per fare il pane con le proprie mani :-), baciotto e auguri per il compleanno del Blog*

    Commento by Pattinando

  21. Cra Francesca, anche se in ritardo tanti auguri per il tuo primo blogversario! Continua cosi`, e` davevro piacevole leggerti :-*

    Kja.

    Commento by utente anonimo

  22. pattinando: un saluto anche a te:)

    kja: ti ringrazio, sei molto gentile :-*

    Commento by FrancescaV

  23. Intanto grazie per il tuo commento sul mio blog… E poi complimenti per questo pane che mi fa proprio tanta gola… :))

    Commento by utente anonimo

  24. provalo, è proprio buono:P

    Commento by FrancescaV

  25. ciao. la tua e’ una delle poche ricette di pane alle zucchine non dolce che ho trovato online. vorrei tanto provarla ma non capisco l’indicazione sul lievito. intendi lievito in polvere? il lievito in granuli non si proprio cosa sia… considera che non vivo in italia e qui l’opzione e’ tra bicarbonato, lievito in polvere e lievito di birra. quale posso usare e quanto? grazie!!!

    Commento by Barbara

  26. Ciao Barbara e benvenuta tra queste pagine. Secondo me il liveito secco lo puoi sostituire con mezzo panetto di lievito di birra, circa 20 gr. oppure lievito in polvere (non per dolci) sui 15 gr. Mi dici come procederai e poi come andrà così aggiungo le tue indicazioni del lievito nella ricetta? Grazie 🙂

    Commento by FrancescaV

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2