Nodini di Carnevale

Letto 11470 volte.

E’ la ricetta delle frittelle di Carnevale che si trova sulla copertina de ‘La cucina italiana’ di febbraio, detti nodi d’amore. Io l’ho seguita pedissequamente. Il risultato è stato buono, fare i nodini è una vera impresa, alla fine mi sono buttata sulla forma a frappa o nodi di varie fogge. Per me l’impasto risulta poco dolce, anche se molto aromatizzato. Sicuramente lo zucchero a velo finale dona più dolcezza al nodino, ma farei una prova aumentando un po’ lo zucchero.

Nodini fritti per Carnevale

Vi consiglio questa ricetta di Carnevale per alternarla a quelle più classiche delle frappe (o chiacchiere) , che si possono fare anche queste speziate come le ho provate io, o delle castagnole, un altro classico per il martedì grasso.

Ingredienti x 6 persone: 400 gr. di farina 00, 100 gr. di burro, 1/2 cucchiaino di cremor tartaro (o qualsiasi altro lievito per dolci), 1 cucchiaio di zucchero a velo (che proverei ad aumentare), 1 uovo, 1/2 cucchiaino di cannella, 1 pizzico di sale, 100 gr. di Marsala, olio e.v. per friggere.

Ho setacciato la farina con il sale, il lievito, lo zucchero a velo e la cannella. Ho incorporato il burro a temperatura ambiente, l’uovo, il Marsala, ed ho impastato per bene, ino ad ottenere una palla di pasta morbida. L’ho coperta con un telo e lasciata riposare per più di 30 min. Ho poi suddiviso la palla in 2 e tirato la sfoglia con il mattarello non troppo sottile. Ho tagliato delle strisce larghe circa 1 cm e lunghe circa 15 cm. Le ho annodate (vedi sopra) e fritte in olio molto caldo. L’impasto risulta scuro, a causa della cannella e del Marsala. Quindi quando si mettono i nodi nell’olio si scuriscono anocra di più. Girarli quasi subito dall’altra parte e dopo pochi secondi toglierli e fari asciugare su carta assobente. E così via per tuutti i nodi di Carnevale che verranno dall’impasto. Si lascia asciugare e un po’ raffreddare e si cospargono con tanto zucchero al velo. Buon Carnevale!

Tags: ,

Commenti


  1. Perdona l’ignoranza, ma cos’è il cremor tartaro?
    Sono proprio invitanti questi dolcetti!
    ciao
    franci

    Commento by franci

  2. Franci, il cremor tartaro è un lievito per dolci naturale. Si puo’ usare qualsiasi lievito per dolci.

    Commento by Francescav

  3. Francy!! Sono venuti proprio carini questi nodini,
    senti, vado un pò ot, ma hai idea del perchè il tuo nuovo sito non viene seguito da bloglines?
    buh!
    vabbhe tanto passo a vederti ugualmente!!
    🙂
    Tulip

    Commento by Tulip

  4. Ciao Tulip! Mi spieghi bene questa cosa di bloglines? Non funziona i feeds? Scrivimi un’email così mi spieghi risolvo la questione. Grazie!

    Commento by Francescav

  5. Hum! ho visto la ricetta nella rivista Cucina Italiana e mi sa che la provero’ anch’io! grazie e buona giornata!
    ciao ciao

    Commento by peggy

  6. Caspita! Devo riuscire a trovare il tempo di fare il blog con wordpress. E’ proprio carino questo che hai fatto, Francesca! Complimenti, anche per i contenuti. Ora ti inserisco fra i preferiti.
    Ciao ciao
    Rob

    Commento by RoVino

  7. Brava Francesca! Qualcuno che dice di aumentare lo zucchero!. Vuol dire che ami il sapore fine a se stesso e non le mode o le fissazioni dietetiche.
    P.S. compro ogni mese la cucina italiana dal 1985. E’ diventata quasi una sorella!

    Commento by violacciocca

  8. peggy: prova e poi dimmi ciao anche a te

    rovino: Grazie Rob!

    violacciocca: Mi piace la tua osservazione sullo zucchero. In verità io non lo amo particolarmente, in genere nelle ricette che trovo lo diminuisco sempre, come ho fatto per questi muffin, perchè per il mio gusto ne indicano troppo. Qui invece mi è capitato il contrario:-) La Cucina Italiana è la mia rivista preferita, su ogni altra, mi piace leggerla e trovarci sempre idee buone con un tocco elegante. Mio marito per questo Natale mi ha regalato l’abbonamento annuale! Immagino che tu possa essere considerata la massima esperta di questa rivista visto da quanto tempo ti segue!

    Commento by Francescav

  9. Anch’io ho La Cucina Italiana di febbraio aveva attirato anche me questa ricetta non so se il marsala si sente tanto, perchè a me non piace molto.
    Che dici si sente molto?
    Comunque sono bellissimi questi nodi d’amore

    Commento by Ady

  10. Ti ringrazio per i complimenti e te li giro molto volentieri, visto che il tuo blog è molto curato e pieno di idee interessanti. Penso proprio che lo inseriremo tra i preferiti di Melablù.
    A presto e…buon appetito!

    Commento by margallo

  11. io adoro il carnevale! Sono nata di Giovedì Grasso e me lo porto nel sangue… e sì che i dolci non li mangio! Ma le frappe e le castagnole sono un’eccezione, ne mangerei fino a scoppiare! Meravigliosa quindi per me questa alternativa. Non ho comperato la Cucina Italiana questo mese quindi il tuo post è una mano dal cielo!

    Commento by franny

  12. Ciao sono l’altra metà di Melablù 🙂 grazie per il tuo commento, proverò presto una tua ricetta!
    Belle foto, tue immagino…

    Commento by Niveaecannella

  13. Ed ancora una volta mi faccio portavoce della bontà di questi nodini, avendoli assaggiati la sera stessa! ^__^

    Francesca, ma il logo-pentolina che hai messo sul sito è un disegno originale? Mi piace tanto!

    Commento by Michela

  14. ady: non si sente molto il Marsala, provali.

    margallo: grazie e buon appettito anche a te:-)

    franny: mi fa piacere che ti sia utile la ricetta, questi nodini sono come delle frappe aromatizzate. Quindi tra poco ci sara’ il tuo compleanno, quando? Anche il mio…;-)

    niveaecannella: sì mie, grazie:-)

    michela: anche qui tu c’eri! La pentolina l’ha fatta il mio grafico, a lui non piace molto invece a me sì:-)

    Commento by Francescav

  15. ciao francesca!!!!
    sono passata dopo aver visto il tuo commento sul ns blog( intanto grazie di essere venuta a visitarci!!!) …hai un sito molto molto bello sai? eppoi le foto sono davvero eccezzionali!!!! 🙂

    e sotto carnevale questa ricetta e’ favolosa!!!
    complimenti e apresto!!!
    flo

    Commento by flo

  16. l’anno scorso ho provato con scarso succeso a fare le chiacchiere, seguendo la ricetta di una rivista e non sono venute, visto che queste sono testate da te ci faro` un pensierino 🙂
    Baci.

    Commento by Kja

  17. flo: grazie per tutto!

    kja: sì provale, che sono particolari.

    Commento by Francescav

  18. Ciao,
    tema carnevalesco! Beati i commensali!
    Baci,
    S.

    Commento by Saffron

  19. Golosi anche i tuoi nodini, credo che mangerò anche questi. Buonanotte.

    Commento by Dolceviola

  20. saffron: tema pertinente al mese!

    dolceviola: allora gnam 😛

    Commento by Francescav

  21. Anche io ho la rivista!!! Dono di Identità Golose… ;-D

    Ci proverò nei prossimi giorni!!
    🙂
    buon week

    Commento by Gourmet

  22. Gourmet prova e dimmi se ti sembrano dolci al punto giusto oppure no.

    Commento by Francescav

  23. Bella ricettina! Dato che l’impasto è poco dolce, quanto zucchero aggiungeresti?

    Commento by sara

  24. Sara io metterei un altro cucchiaio di zucchero a velo, dovrebbe bastare. fammi sapere!

    Commento by Francescav

  25. Mhhh…ottimi! A Roma vengono chiamati frappe. 🙂

    Commento by Antonio

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2