FrancescaV



« | »

Pane allo yogurt

Ieri sera al ritorno dalla piscina (come tutti i mercoledì, con le uova al tegamino :-)) la casa era pervasa di un odore di pane appena fatto. Avevo messo in funzione la macchina del pane circa 2 ore e mezza prima, e al mio rientro stava per finire la cottura. Uhmm profumo e delizia. L’idea di fare questo pane allo yogurt mi è venuta dai suggerimenti della mia cara amica Gabriella, a cui dedico la ricetta. Invece la ricetta, riuscitissima, l’ho presa da questo fantastico ricettario.

Pane allo yogurt

Il pane è venuto con una mollica soffice e compatta. Questa mattina l’ho usato per fare colazione, con un velo di marmellata di prugne ed una tazza di tè caldo. Buonissimo!

Ingredienti per una forma: 470 gr. di farina O, 370 gr. di yogurt bianco non zuccherato, 1 bustina di lievito secco (o 15 gr, di lievito fresco), 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di zucchero.

Ho pesato gli ingreditni e versati nella macchina del pane secondo l’ordine prestabilito dalla casa di fabbricazione, stando attenta a mettere il sale in un angolo e lo zucchero nell’altro. Ho azionato il programma base con crosta media… e via! Durante la fase del primo impasto con una spatola di silicone ogni tanto staccavo il composto dalle pareti del cestello, ed ho aggiunto un dito di acqua tiepida perchè il composto non prendeva tutta la farina. A cottura ultimata ho aspettato 20 min. prima di sfornare, sia perchè la crosta diventa più croccante, e sia perchè così la mollica internamente si asciuga un po’. Naturalmente questo pane oltre che con la macchina per il pane si può fare a mano, impastando, lasciando lievitare fino al raddoppio, reimpastando formando una pagnotta per cuocere nel forno caldo.

Pane allo yogurt a fette

Posted by on febbraio 22, 2007.

Tags: , ,

Categories: Pane e pizza, Ricette leggere, Robot e utensili da cucina, Vegetariane

31 Responses

  1. Il recettario è davvero un pozzo senza fondo, purtroppo non ho avuto molto tempo per sperimentare le ricette. Pensa che l’ho stampato tutto e l’ho messo in un contenitore. Io adoro raccogliere le ricette 🙂
    L’unico mio problema è che non amo la mollica … quindi utilizzando la macchina del pane è un po’ un problema. Dovrei toglierlo e cucinarlo nel forno, ma così perderebbe tutta la bellezza della macchina.

    by Maè on Feb 22, 2007 at 10:02 am

  2. Francesca, mi sembra di sentirne il profumo!!!!!!
    Molto bello.

    by Ady on Feb 22, 2007 at 10:08 am

  3. caspiterina, che lusso!! ma, senti, io la macchina del pane non ce l’ho.. pensi che se faccio lievitare pian piano e poi cuocio in forno possa ottenere un risultato simile?

    by adina on Feb 22, 2007 at 11:15 am

  4. maè: il ricettario è bellissimo con preziose indicazioni, io me ne sono innamorata, ed ho deciso di rimettere in funzione la mia macchina per il pane. Se non ami la mollica (in realtà nemmeno io, io sono per la crosta) fallo a mano, andrà benissimo.

    ady: grazie 🙂

    adina: vai con il metodo classico, che poi dà molte più soddisfazione. Provalo, sentirai che sofficità.

    by Francescav on Feb 22, 2007 at 11:24 am

  5. ho letto il suggerimento che hai dato ad Adina e poichè anch’io non ho la macchina per il pane, proverò la cottura tradizionale… chissà che riesca ad abbandonare il sintetico Pan Brioche del Mulino…
    ciao
    franci

    by franci on Feb 22, 2007 at 11:33 am

  6. Questo lo fare.
    Grazie per compartire

    by Boston on Feb 22, 2007 at 11:40 am

  7. Ovvio che lo proverò volentieri… grazie per avere ripreso a far usare la tua MdP!!!!

    La mia ieri ha sfornato il pane all’olio con olive nere! Già finito!!!

    by Cuochetta on Feb 22, 2007 at 11:59 am

  8. ma è tipo un panbrioche dolce? e decisamente invitante…

    by apprendistacuoca on Feb 22, 2007 at 12:05 pm

  9. franci: lo abbandonerai subito! Se vuoi provo a fare anche il pane in cassetta, ti va?

    boston: grazie a te!

    cuochetta: prego 🙂 Hi che buono, vengo a vedere se l’hai postato

    apprendista: non è dolce, è soffice, non è salato, tipo i panini al latte. Ed è molto invitante sì 😉

    by Francescav on Feb 22, 2007 at 12:10 pm

  10. Fra, mi fa proprio piacere il tuo commento.. Appena ho un attimo ti aggiorno con la ricetta che mi chiedevi! Stamattina avevo addocchiato la ricetta del pane con lo yogurth.. e ho scaricato il ricettario: grazie, è una Bibbia del settore macchina per il pane!!Lo sbolognerò volentierissimo alla mia mummy, che ha la macchina, ma quando torno mi ci combina sempre le solite due cose..uff..(l’impasto della pizza, devo riconoscerlo però, le viene benissimo!)
    Un abbraccio,
    Ali

    by Vaniglia on Feb 22, 2007 at 2:29 pm

  11. si, prova… 😉
    però se preparo l’impasto “artigianalmente” qual è l’ordine da seguire per aggiungere gli ingredienti?
    ciao
    franci

    by franci on Feb 22, 2007 at 3:22 pm

  12. vaniglia: allora aspetto la ricetta, ciao!

    franci: ok 😉 Per fare l’impasto artigianalmente usa il metodo della fontana che non sbagli mai: farina a fontana con un buchetto al centro, sale e zucchero, il lievito sciolto in un 2 dita di acqua tiepida, aggiungi piano piano lo yogurth ed impasti.

    by Francescav on Feb 22, 2007 at 3:29 pm

  13. …scusa la tremenda ignoranza, ma come è fatta la macchina del pane?
    visto quello che ti permette di fare deve essere qualcosa di miracoloso!!!!!!
    questo pane piacerebbe tanto a Paolo per la colazione!
    Baci-baci

    by Saffron on Feb 22, 2007 at 3:54 pm

  14. Que coincidencia, se ve bueno.

    by Boston on Feb 22, 2007 at 10:26 pm

  15. Ciao Francesca, sento un’odorino a casa mia….. non sarà mica il tuo bel pane???? Buonanotte.

    by Dolceviola on Feb 22, 2007 at 11:13 pm

  16. Quanto imparo con queste blogger in cucina ! l’ho provato anch’io (senza macchina !) ed era meno bello …:( ma buooono ! ;

    by Vera on Feb 23, 2007 at 9:20 am

  17. saffron: la macchina del pane è un grande cubo (almeno la mia, io ho Alice) che sforna pane della forma che vedi in foto. Brava, anche secondo me è ottimo per la colazione.

    boston: sì è molto buono e soffice

    dolceviola: :-))

    by Francescav on Feb 23, 2007 at 9:33 am

  18. vera: hai ragione, anche io imparo sempre qualcosa di nuovo. Sì buono 😛

    by Francescav on Feb 23, 2007 at 9:34 am

  19. …ma quindi il sapore è leggermente dolce?
    BBuono.
    Io ieri volevo cucinare un piattino e postare ricetta & foto, ma il supermercato non ha collaborato con l’ingrediente principale… sigh. Quindi niente post culinario.

    by Michela on Feb 23, 2007 at 10:06 am

  20. Pane, pane, pane. Beata te. ma io oggi ci provo con i libum di Elena. Vedremo come va. Un baciotto.

    by Kja on Feb 23, 2007 at 11:21 am

  21. Ma dai, anche la mia mamma ha la Alice, giustamente! S’è presa la macchina del pane col nome di sua figlia… (:-)) In effetti la “cubaggine” del risultato è quello che le lamento io spesso… a volte la obbligo a togliere la pasta e dargli una forma meno rigorosamente geometrica… fissazioni estetiche, c’aggia fà! Poi ieri ho “fatto” lo yogurth con la yogurtiera e mi sa che ti copierò prima del previsto!
    Un basìn

    by Vaniglia on Feb 23, 2007 at 12:38 pm

  22. wow wow wow!!! Amazing!!! The bread looks so moist and soft, and simple, I like it!

    by gattina on Feb 23, 2007 at 12:45 pm

  23. michela: non è dolce tipo un pane dolce, è come il pane al latte, che si mangia anche a tavola

    kja: poi allora ci dirai

    vaniglia: bhè che carina la mamma che compra la macchina del pane con tuo stesso nome 🙂 Via alla panificazione allora

    gattina: yes Gattina, this recipe is very simple and this I like it

    by Francescav on Feb 23, 2007 at 1:48 pm

  24. io rosico ogni volta che vedo le cose che fate con la mdp,
    la mia mamma l’ha comprata nella notte dei tempi, poi dopo un anno stufa l’ha data via….
    ora che ce l’hanno tutti, io non ce l’ho!!!

    ufffffffaaaaaaaaaaa!!! mq quando avrò casa mia la riempo di tutte le caccavelle possibili ed immaginabili!!!

    by Tulip on Feb 23, 2007 at 2:44 pm

  25. ehi, che meraviglia!

    io invece non posso comprare la macchina del pane,
    perchè ingordi come siamo poi andrebbe a finire che ce lo mangeremmo tutto in una volta!
    quindi con la scusa di farlo ” a mano”, ci vuol più tempo, e così nn lo facciamo spesso.

    by Isabilla on Feb 23, 2007 at 4:05 pm

  26. i libum erano davvero buoni, li ho postati. Ma mi sono venuti piu` chiari di quelli di elena anche se ho usato la farina di farro.BOh. Comunque sono piaciuti.

    by Kja on Feb 23, 2007 at 5:52 pm

  27. francesca…questo pane sembra davvero ottimo!!! senti ma…anch’io come tulip sento sempre parlare di questa macchina del pane che quasi quasi mi e’ venuta voglia di comprarla! ci sono tipi di marche migliori ad altre ? 🙂 quale mi consiglieresti?
    ciaoo e grazie

    by flo on Feb 26, 2007 at 1:25 pm

  28. tulip: :-))))

    isabilla: fai bene! Io cerco di ovviare all’ingordigia congelandolo, un po’ funziona.

    kja: a me sembrano identici a quelli di Elena

    flo: io ho quella classica ‘Alice’. La mia te la cosiglierei, funziona bene. Per le altre marche non so di preciso, ma credo che più o meno vadano bene tutte. In più la spesa non è alta. E se poi ti dedichi a preparare il pane usando il fantastico ricettario linkato nel post, come sto facendo io, ne sarai entusiasta.

    by Francescav on Feb 26, 2007 at 1:48 pm

  29. BENISSIMO! ti ringrazio per il consiglio……:)

    by flo on Feb 26, 2007 at 4:56 pm

  30. l’ho provato! E’ venuto buonissimo, anche senza la macchina per fare il pane. 🙂

    by wookie on Mar 21, 2007 at 5:43 pm

  31. […] sempre dopo aver scambiato quattro chiacchiere con la mia amica Gabriella (che mi ha ispirato anche il pane allo yogurth), ma la dedico al mio dolce amore, che è un ‘patataro doc’. Lui mangerebbe patate […]

    by Tortino di patate | FrancescaV on Lug 14, 2009 at 1:01 pm

Leave a Reply

« | »




Articoli recenti


Pagine