Il cinema è servito!

Letto 6633 volte.

Con questo titolo inventato da Fabdo apro le danze sulla classifica di film enogastronomici che più ci hanno colpito, come ha suggerito Galet, fornendo anche una lista molto nutrita di film appartenenti alla cinematografia culinaria, che apprendo essere molto fornita. Il post è in divenire. Chi desidera aggiungere altri film alla lista lo faccia lo può fare nei commenti. Tra oggi e domani spero di aver aggiornato il tutto. Intanto vi auguro buona lettura!

La grande abbuffataLa grande abbuffata: Fischiato al festival di Cannes, questo film di Marco Ferreri riscosse poi un successo di pubblico enorme. Commedia tragica e cruda, “La grande abbuffata” è una critica feroce alla società del benessere e dei consumi che finisce con il distruggere se stessa. Attori protagonisti: Marcello Mastroianni, Ugo Tognazzi, Michel Piccoli, Philippe Noiret.
Eat drink man womanMangiare bere uomo donna – Eat drink man woman: Film del taiwanese Ang Lee del 1994 racconta del conflitto generazionale di un padre e delle sue tre figlie. Nella moderna Taipei dalle strade trafficate e dai ritmi lavorativi frenetici, la famiglia di Chu, uno chef di alta cucina tradizionale cinese, vedovo da ormai sedici anni si trova abitualmente a condividere abbondanti banchetti preparati da lui con amorevole cura. Il titolo è un vecchio proverbio cinese, che spiega le necessità della vita. Nella storia di questa famiglia è usato ironicamente da Chu, il quale vuole spiegare che anche le cose più semplici, come i rapporti tra familiari, possano diventare complicate.
Big nightBig night: Proiettato per la prima volta al Sundance Film Festival del 1996, dove Stanley Tucci e Joseph Tropiano hanno ricevuto il premio Waldo Salt per la sceneggiatura, Big Night è il film con cui Stanley Tucci e Campbell Scott fanno il loro esordio alla regia. Siamo alla fine degli anni ’50 sulla costa del New Jersey. Molto diversi fra loro, Primo e Secondo Pilaggi sono due fratelli arrivati in America in cerca di fortuna. Hanno aperto un ristorante, The Paradise, ma gli affari non vanno per niente bene.
Il Pranzo di BabetteIl Pranzo di Babette: Al servizio di due vecchie signorine norvegesi, Babette Hersant, cuoca francese emigrata, spende una forte somma vinta alla lotteria per allestire un pranzo per dodici persone che è un’opera d’arte gastronomica. Tratto da un racconto nel volume ‘Capricci del destino’ 1958 di Isak Dinesen, pseudonimo di Karen Blixen, è un piccolo gioiello di delicata grazia e di struggente eppur serena malinconia.

Gli altri film della lista da inserire:

– Come l’acqua per il cioccolato
– Pomodori verdi fritti etc.
– Delicatessen
– Chocolat
– The Godfather, l’aglio tagliato con la lametta del rasoio…
– La Famiglia
– Una giornata particolare
– Le Fabuleux destin d’Amélie Poulain, di Jeunet
– Kitchen, dall’omonimo libro di Banana Yoshimoto
– As good as it gets, di Brooks con uno Jack Nicholson strepitoso!
– Un americano a Roma con il mitico Sordi e l’indimenticabile “maccherone”!
– Ricette d’amore, con Castellitto (recentemente trasmesso in tv)
– Kramer vs Kramer, indimenticabile colazione preparata da Hoffman al figlio
– The Bridges of Madison County, di e con Clint Eastwood
– “vino, patate e mele rosse” la storia è raccontata da una bottiglia di vino! e poi cè “Alta cucina” di Rex Stout nel quale descrive le ricette di Nero Wolf come le “salsicce mezzanotte”

Commenti


  1. ciao, volevo solo aggiungere The hours, bellissimo film in cui sono da ricordare, oltre le tre intense interpretazioni femminili, le ricette che sono di sfondo alla storia.
    ciao!

    Commento by faia

  2. Ratatouille, nuovo Cartoon della casa Disney ….prossimamente al cinema!!!

    o si parlava solo di attori in carne ed ossa?

    Commento by Dea

  3. Ciao Francesca, io personalmente adoro Chocolat, forse perchè io cioccolato-dipendente avevo il sogno nel cassetto di aprire una cioccolateria proprio come quella dlla Binoche!!!

    Commento by Ady

  4. Pomodori verdi fritti?
    baci,
    s.

    Commento by Saffron

  5. Scusami, ma forse mi sono spiegata male nel mio commento precedente, sia vino patate e mele rosse che alta cucina sono dei libri in cui si tratta di cucina non dei film, o almeno non ancora.

    Commento by Marinella

  6. Super size me!

    Commento by lefrancbuveur

  7. ottime segnalazioni ragazze, prendo appunti e aggiornerò!

    Commento by Francescav

  8. Bellissima anche questa rubrica…Ne ho visti solo 4 o 5, vedrò di rimediare. Anche se ben poco impegnativo aggiungerei anche Semplicemente irresisibile. Io ultimamente sto facendo il pieno di libri che trattano di cibo…tra l’altro, l’ultimo letto è proprio Come l’acqua per il cioccolato (stupendo!)
    Bacioni, buona serata

    Commento by Dolcetto

  9. sul sito http://www.mangiarebene.com/cinema/index.html troverete tutti i collegamenti tra cucina e cinema con le ricette, un vero spasso per noi appassionati

    Commento by CoCo

  10. Non dimentichiamo l’ultimo film della Izzo Tutte le donne della mia vitacon Luca Zingaretti

    Commento by CoCo

  11. Io aggiungerei anche Marie Antoinette di Sofia Coppola, in cuii dolci sono esaltati in modo così spettacolare nei colori e nelle forme da fare venire l’acquolina in bocca allo spettatore!! 🙂

    Commento by Excalibur

  12. Che ne dite poi di Parenti Serpenti, ambientato nel mio Abruzzo? 🙂

    Commento by Excalibur

  13. di che parla in sintesi come l’acqua per il cioccolato?

    Commento by lefrancbuveur

  14. Ciao Francesca, io non l’ho ancora visto, ma delle amiche mi hanno consigliato vivamente il film “Ricette d’amore”, una produzione italo-tedesca con Sergio Castellitto e Martina Gedeck. Non so se sia più un film d’amore o di ricette 🙂 Un abbraccio

    Commento by Alex

  15. Non è proprio un film culinario ma io aggiungerei anche 9 settimane e 1/2 🙂

    Commento by dolciricette

  16. GrAzIe Francesca! 😉

    Mi sono ricordata di questi:

    “Bianca” di Nanni Moretti (l’indimenticabile scena del vaso gigantesco di Nutella!!!! :P)
    “La vita è bella” (quando Benigni, per proteggere il figlio dagli orrori dell’Olocausto, introduce dei concetti fiabeschi, parlando di leccalecca e merendine)
    “Miseria e nobiltà” (con Totò che infila gli spaghetti nella tasca della giacca :D)
    “8 e ½” (una elegantissima Sandra Milo che mangia il pollo con le mani)
    “Ultimo tango a Parigi” (con Brando che mangia seduto per terra, rifiutando qualsivoglia convivialità, a simboleggiare un ritorno quasi al “bestiale e primordiale”)
    “9 settimane e ½” (cibo e sensualità)
    “Harry ti presento Sally” (la scena al ristorante!! Mitica, no??? 😉 )
    “Il grande cocomero” di Francesca Archibugi (Anna Galliena, mamma di Pippi nel film, si scervella per preparare qualcosa di nuovo che la piccola finalmente mangi)
    “La guerra dei Roses” (i due diabolici coniugi che si scambiano “amorevolezze culinarie”)

    Ci sarebbe poi tutto il filone patologico-ossessivo legato al cibo, ma non credo rientri nell’essenza del tuo post. O sbaglio Francesca?

    Buon lavoro! 😉

    kusjes xxx
    DoDo

    Commento by fabdo

  17. Non riesco a pubbilcare il mio messaggio..è la terza volta ke provo—cmq anch’io avevo pensato a 9 settimane e 1/2

    Commento by dolciricette

  18. “Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante” aggiungendo che e` un po’ particolare e non lo rivedrei ma.
    E poi “Dona flor e i suo due mariti” da cui e` stato tratto un film. se mi viene in mente altro…Ah si “La finestra di fronte” perche` se non ricordo male c’e` questo personaggio che fa il pasticcere e verso la fine del film si vede un tavolo pieno di torte spettacolari e lui che commenta un po’ insofferente:”Questa non e` un buona giornata per fare dolci”

    Un bacio

    Commento by Kja

  19. quanti nuovi titoli, delle new entry davvero notevoli, tipo ‘Super size me’, l’ultimo film di Simona Izzo, 9 settimane e 1/2, e tutti gli altri. Ora mi metto a pensare come raccolgiere al meglio tutti questi film che avete segnalato, per poter consultare la lista nel migliore dei modi. Voi continuate ad aggiungere 🙂 Bravissimi tutti!

    Commento by Francescav

  20. E Incantesimo napoletano?? E Un tocco di zenzero? E Super size me? Grazie per la cioccolata? 🙂 baciii

    Commento by adina

  21. Super size me l’avevano detto! m’era sfuggito….

    Commento by adina

  22. scusate, ennesimo commento.. sapete che a Milano fanno delle rassegne di cinema che si chiamano Assaggi di cinema, di norma la domenica mattina e, a seguire, un cuoco presenta una ricetta e poi fanno un aperitivo? E’ carina come iniziativa… era solo per dire.. 🙂

    Commento by adina

  23. mi fai sempre sorridere di cuore Adina!
    bella questa inziativa milanese ‘tanto per dire’ 🙂 Se hai maggiori info lasciale nei commenti che magari possono essere utili. Grazie peer gli altri titoli dei film che hai lasciato.

    Commento by Francescav

  24. “Tampopo” divertente film giapponese!
    http://it.movies.yahoo.com/t/tampopo/index-352630.html

    Se volete un assaggio su YouTube
    http://www.youtube.com/watch?v=KYy_4INQtp4

    Commento by 0_0Tina

  25. La_sposa: non ho detto che ci siano tutti, anzi penso che sicuramente ce ne siano altri. Per questo invito chi vuole ad aggiungere titoli che non compaiono qui. Non conosco il libro di cui scrivi, mi informerò. Grazie per lo spunto.

    Commento by Francescav

  26. non ti preoccupare 🙂 senti, mi sai dire il titolo del libro che citi che facendo una breve ricerca in rete non l’ho trovato?

    Commento by Francescav

  27. visto il sito, ma nulla sul questo libro. Hai una sua email? Mandamela in privato, se puoi.

    Commento by Francescav

  28. Sicura che ci siano tutte? Una mia collega di Master al Gambero ad esempio aveva scritto un bellissimo libro per la lindau sul cinema italiano e la cunia, le isi chiama Vivivana Lapertosa e credo collabori ancora con loro.

    Il libro in questione vale la pena di leggerlo

    Commento by La_Sposa

  29. grazie! Sei stata molto gentile.

    Commento by Francescav

  30. Scusa non volevo essere aggressiva, me ne dispiace. Si si dovrebbero raccogliere il più possbile e poi magari farne una classifica, dei patti e dei film.
    Per me vincerebbe sempre il timballo di tucci, ma come partenopea sono di parte…

    Commento by La_Sposa

  31. http://www.lacuocadellaportaaccanto.com/

    Guarda se trovi indicazioni sul suo sito.

    Ciao
    Laura

    Commento by La_Sposa

  32. LAPERTOSA VIVIANA
    DALLA FAME ALL’ABBONDANZA
    GLI ITALIANI E IL CIBO NEL CINEMA ITALIANO DAL DOPOGUERRA A OGGI

    L’indirizzo, figuarati, non la sento da anni…
    Adesso però mi sono fatta perdonare da te.
    Edzioni Lindau cinema

    Commento by La_Sposa

  33. io aggiungerei la zuppa gallurese “Sardegna”!Assagatela e poi mi dite com’è…
    scuisita vero !!!!!fa venire l’acquolina in bocca..

    Commento by GIADA

  34. Anche se con un po di ritardo, e, a proposito di cinema e cucina, mi sono imbattutto qualche giorno fa nel remake di Mostly Martha (si, insomma “Ricette d’amore”), si chiama “Sapori e dissapori”, con Catherina Zeta-Jones e Aaron Eckart, dovrebbe uscire il 14 Settembre al cinema.
    http://www.saporiedissapori.it

    Commento by cappellaio

  35. Vi consiglio un libro che ha per tema le ricette nei film di almodovar, fatto molto bene: Cuoche sull’orlo di una crisi di nervi, di Luca Glebb Miroglio, il leone verde edizioni.

    Commento by LuA

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2