5 domande + 1 a Mitì Vigliero

Letto 5496 volte.

Logo 5 domande + 1 Torno con molto piacere a scrivere dopo una breve pausa dal pc  per presentarvi l’intervista a Mitì  Vigliero. Chi è Mitì? Ma lo sapete benissimo, è la signora dei blog, la nostra Placida Signora del  web. Scrittrice affermata, donna colta ed affabile, appassionata del blog come mezzo di  comunicazione e scrittura fin dagli albori. E si dice brava cuoca. Tra i libri che ha scritto in questi anni, ne ha dedicate tre al mondo culinario, saggi gastronomici impreziositi da nozioni storiche e tradizione: ‘La Liguria. Civiltà della tavola italiana.’, storia della gastronomia ligure; ‘L’Alice delle Meraviglie’, storia, curiosità e ricette dell’acciuga, il “pane del mare”; ‘Saporitissimo giglio’, storia, curiosità e ricette dell’aglio, uno dei più antichi ingredienti della cucina di tutto il mondo. Ed ora ecco le sue 5 risposte + 1.

1. Perche’ hai deciso di scrivere libri anche di cucina?

Perché è un argomento che mi affascina da sempre; divoro testi di cucina come libri gialli. E dato che scrivo solo di argomenti che mi piacciono, la cucina non poteva mancare.

2. Da dove nasce la scelta di raccontare le ricette?

Dal fatto che le ricette sono cose “vive”, nascono dall’uomo sia per necessità che per passione. La cucina secondo me non può assolutamente essere scollegata dalla storia umana, da certi accadimenti o periodi particolari. E così come si racconta la storia, o una storia (fiaba o altro), così amo raccontare la gastronomia.

3. Quali sono gli aspetti della storia e della tradizione culinaria che metti nei tuoi libri?

Cerco di trattarli tutti per tentare di dare un quadro completo (evitando però di essere stucchevole e professorale, la cucina è gioia e sorrisi!), con una predilezione però per la tradizione, il folklore, gli usi e i costumi che fanno parte del passato di tutti noi. Storie piccole, ma che ci accomunano. Mi piace che chi legge possa dire: ecco, questo lo faceva anche mia nonna, quest’altro è un mio ricordo d’infanzia, quell’oggetto è ancora nella vecchia casa di campagna, questo invece non lo sapevo…Vuol dire “coinvolgersi” e- ogni volta che si cucina o mangia una determinata cosa – farlo con più “affetto” e coscienza.

4. Come ti avvicini alla scrittura di un nuovo libro gastronomico?

Con un grandissimo lavoro di ricerca; consulto testi antichi, intervisto persone, approfondisco ogni aspetto.
Una volta raccolti tutti gli ingredienti, inizio a “cucinarlo”, provando e riprovando sino a quando non ne sono pienamente soddisfatta 😉

5. Cosa significa cucinare nella tua vita di moglie?

A Genova c’è un antico e romantico (sic) proverbio che dice “u furnu se scalda da a bucca”; il forno (in questo caso, simbolicamente il cuore) si scalda dalla bocca. Cucinare per il mio compagno significa prendermi cura di lui, riempirlo di attenzioni, fargli ogni volta un piccolo dono. Perché cucinare per lui, per la mia famiglia o per gli amici, è per me innanzitutto un caldo atto d’amore.

5+1. Cosa senti che ti lega al mondo del cibo?

La forza vitale e la fantasia che ha dalle sue origini: anche nei momenti di più nera miseria, paura e debolezza, donne e uomini di ogni tempo sono riusciti ad inventare con niente dei cibi che hanno permesso la sopravvivenza dell’umanità, regalandole un po’ di sernità. E questo mi sembra meraviglioso.

Mitì Vigliero

Commenti


  1. Ma pensa che, da genovese, non conoscevo la Placida signora, né tantomeno i suoi libri. Ora mi vado a vedere il suo blog… +++genovesi in rete!!!
    Ciao Fra, grazie per questa interessante rubrica 🙂 Ma non eri in vacanza. Io parto fra poco…
    baci

    Commento by k

  2. come non consocevi la Placida signora dei blog?! Son contenta che da ora in poi sai dove trovarla. Io sono tornata oggi in ufficio dopo 2 settimane di ferie. Tu dove te ne andrai?

    Commento by Francescav

  3. Bentornata tesora! :-*

    Commento by PlacidaSignora

  4. Conoscevo già La Placida Signora dei blog e l’ho seguita spesso con interesse e curiosità. Non sapevo però avesse scritto dei testi sull’arte culinaria, mi ha sorpresa. “L’Alice delle Meraviglie” trovo sia un titolo geniale 🙂
    La sua riflessione finale è molto vera, la condividio in pieno.
    Piacevolissima intervista, complimenti anche a Francesca naturalmente.

    Commento by Acilia

  5. Bentornata Francesca! ci sei mancata… bellissima l’intervista a Mitì!

    Commento by giovanna

  6. Bentornata a Francesca e complimenti per l’intervista, avevo già sentito nominare La placida signora nei vari blog adesso è arrivato il momento di conoscerla meglio

    Commento by CoCo

  7. Anche io ne avevo sentito parlare ma leggere un’intervista è un’altra cosa.


  8. come lettore assiduo della Mitì nazionale, leggo con interesse questa bella intervista, scoprendo davvero un gradito lato culinario. Seguirò con interesse anche questo blog, così magari imparo a fare qualcosina di meglio tra i miei fornelli… Sono una frana !! 🙂

    Commento by stefigno

  9. Complimenti Francesca per questa iniziativa, conoscevo già anch’io La Signora in questione ma approfondirò adesso!
    Grazie

    Commento by Ady

  10. placida: grazie 😉

    acilia: hai ragione, la placida signora è veramente molto piacevole.

    giovanna: grazie anche a te, sei sempre molto gentile!

    coco: buona lettura allora.

    senzapanna: è vero 😛

    stefigno: seguimi, che qui si cucina per tutti!

    ady: grazie a te.

    Commento by Francescav

  11. Sono un grande fan della Placida Signora! Ricordo ancora quanto mi divertiva leggere lo stupidario della maturità assieme ai miei compagni del liceo! Grazie per l’intervista!

    Commento by Baroccogiapponese

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2