Pancake gratificanti di kamut

Letto 13368 volte.

Cucina consapevoleQuesti pancake fatti con farina di kamut sono fantastici perchè sono velocissimi da fare e semplici.

Diventano ancora più golosi se addolciti in superficie con sciroppo d’acero, come fanno in America.

In genere li faccio la domenica per cominciare la giornata in un modo speciale oppure quando non riesco a fare il pane (a colazione qui si mangia pane e olio in genere).

Pancake con farina di kamut

Oggi, dopo avervi dato la ricetta dei pancake al kamut, vi parlerò del mitico Kamut.

Ingredienti x 12 pancakes (4 persone): 240 grammi di farina di kamut bianca, 2 cucchiaini di polvere lievitante, 1 presa di sale, 2 cucchiai di zucchero grezzo, 400 grammi di latticello (o latte fermentato, o buttermilk), 1 uovo, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Mescolate la farina, il sale, la polvere lievitante e lo zucchero in una ciotola media. Mescolate il latticello, l’uovo e l’olio in una ciotola piccola. Versate il composto umido nel composto secco, mescolando molto bene. Scaldate bene una padella antiaderente fino a quando una goccia d’acqua non scivolerà sulla superficie. Versate nella padella circa tre cucchiaiate di composto alla volta e lasciate cuocere fino a quando le frittelle non saranno dorate da entrambe le parti, girandole una sola volta. Indicativamente la frittella andrà girata quando si formeranno tante bollicine su tutta la superficie. Servite i puncakes a vostro gusto: con sciroppo d’acero, miele, cioccolata o marmellata. Il composto liquido dei pancakes può essere anche surgelato e utilizzato quando serve.

Altre ricette di pancake:

Pancake: la ricetta base e i trucchi per una buona riuscita

Pancake alle mele

Approfondimenti sul Kamut:

Il Kamut è un antenato del grano duro. Contiene molte più proteine, lipidi, amminoacidi, vitamine e minerali rispetto al grano tradizionale e soprattutto non ha mai subito le alterazioni alle quali quest’ultimo è stato soggetto nel tempo.
Da ciò che ho potuto capire il grano, tutto il grano tranne quello di kamut, è stato “nanizzato”, cioè per mezzo di incroci è stato reso più piccolo e basso in modo da evitare che le spighe si incurvassero verso terra e avessero un maggiore rendimento.

Vi invito a comprare un pacco di pasta di Kamut (io compro la Ecor, che si trova in quasi tutti i negozi biologici; adesso ho trovato anche un venditore online Novelune che ancora consegna gratuitamente) e a provarla con il condimento che preferite. Regge meglio la cottura, è elastica, meno farinosa. Da quando l’ho provata compro solo quella, anche se mi sveno perchè costa di più! Per quanto riguarda le farine in genere io per adesso sto comprando quelle di Torre Colombaia. Si trovano in alcuni negozi bio, altrimenti direttamente sul loro sito web, anche se bisogna fare un ordine di almeno 100 euro. Per me va bene, in quanto faccio il pane due o tre volte a settimana e quindi preferisco farmi una scorta di farine. L’importante comunque, per quanto riguarda la farina, è che sia sempre molto fresca. A tal proposito guardate sempre la data di scadenza.

Alla prossima, e spero di avervi regalato una meravigliosa colazione domenicale :-)

[testi e foto di IZN ]

Altre ricette con la farina di kamut:

Pane di kamut ai 5 pepi

Tags: , , ,

Commenti


  1. MMMmmm, davvero invitante! E mangiarmelo con un po’ di formaggio e miele di castagno o corbezzolo???
    Sarà che si avvicina l’ora di pranzo e ho una certa fame…

    Commento by Spilucchina

  2. Che buoni i pancake, li ho mangiati la prima volta a NY nel 2005 e poi ho cercato disperatamente il preparato per farli a casa, ma fatti a mano sono meglio, quei preparati hanno un retrogusto chimico, io li ho fatti anche con la farina di segale integrale! Magnifici

    Commento by raissa79

  3. ma che splendore… non li ho mai cucinati né, credo, mangiati… ci provo!

    Commento by salsadisapa

  4. Decisamente mi hai fatto un bel regalo……questi pancakes sono molto interessante! Baci

    Commento by Roxy

  5. lela, basta che usi la farina bianca invece che quella di kamut. Però ti perdi qualcosa ;-)

    Commento by FrancescaV

  6. …deliziosi i pancakes!!! Io li preferisco con lo sciroppo d’acero…non ci avevo mai pensato di farli in versione “integrale”…li proverò sicuramente!!!

    Commento by Sara

  7. ciao Francesca….potrei chiederti la ricetta normale dei pancakes? Non l’ho mai mangiati. Grazie

    Commento by lela

  8. Grazie 1000. Pensavo fosse proprio diversa. Ci proverò…a vederle in foto mettono voglia. Cmq si trova tranquillamente questa farina,vero?

    Commento by lela

  9. Le tue ricette sono sempre molto interessanti, oltre che buone.
    Bacioni

    Commento by lenny

  10. Il latticello faccio molta fatica a reperirlo..però appena lo trovo proverò questi pancakes, mi piace prepararli la domenica, come a te, e così cambio anche versione! Elga

    Commento by mamma3

  11. Io le preparo ogni tanto con la farina di grano saraceno (buckwheat). Davvero sono una colazione speciale. Nella casa dove abitavo prima avevo una piastra a gas per fare pancakes tra le due serie di fornelli. Non credo che le cucine moderne abbiano ancora questo elemento. D’estate, quando sono di stagione, i mirtilli sono un ingrediente aggiuntivo buonissimo.

    Commento by Simona Carini

  12. mmm come quelle di nonna papera, da accatastare sul piatto ! con la gocciolina di sciropo o miele, che voglia! saluti golosi cat

    Commento by cat

  13. oh mamma!!! anche io ho fatto i pancakes agli albori del blog..ci sta che questo weekend mi coccoli anch’io…bellissima la foto!!

    Commento by monique

  14. Io adoro i pancake, sono la colazione ufficiale della domenica mattina quando il tempo lo permette. Però li ho sempre fatti con la farina bianca, devo iniziare a sperimentare il kamut :)

    ciao ciao
    Maè

    Commento by Maè

  15. questa fotas fa aumentare la salivazione a mille!! :))

    Commento by giovanna

  16. Decisamente la farina di Kamut è deliziosa. Figuriamoci i pancakes … ho scovato poi in erboristeria del miele di mandorlo, per me ci sta una meraviglia. Mi piace questa rubrica, promette più che bene!!!!!!!!!!!!!
    Buon fine settimana
    Marika

    Commento by Marika

  17. Mmmmmmhhhhhhhhhhh! Che bontà mi sa che domenica mattina li provo a fare! Basta con il pane e marmellata :-)

    Commento by Nepitella

  18. pss.. eccomi! i tuoi pacakes sono bellissimi davvero… mi ispirano l’assaggio! buon we francesca!!

    Commento by adina

  19. Vedo che questi pancake sono piaciuti ;-) E la foto è proprio bella, brava Izn!

    simona: come si dice ‘farina di kamut’ in inglese? Ho problemi di posta elettronica in questi giorni, quindi le mie email non arrivano e quelle che ricevo arrivano a singhiozzi :-( Per le nostre comunicazioni usa la email del blog.

    adina: buon finesettimana anche a te :-)

    Commento by FrancescaV

  20. Ciao Francesca: mi dispiace del problema email. Si dice kamut e si trova nei negozi dove vado. Devo ammettere che non l’ho ancora provata, ma lo faro’ presto.

    Commento by Simona

  21. grazie simona, mi piacerebbe proprio poter continuare a studiare l’inglese!

    Commento by FrancescaV

  22. Finalmente ho un po’ di tempo per girare di quà e di là, la settimana é sempre carica. Mi sono annotata l’indirizzo del sito Novelune. Mi interessa comprare online. Ti ringrazio molto. Hai scritto belle cose ultimamente, come sempre poi. Fammi sapere del tuo viaggio a Parigi. Baci Mariluna

    Commento by mariluna

  23. ricetta proprio buona ed invitante per la domenica mattina o una merendina…grazie!
    ma il latticello? ragazzi io, sto in campagna….se mi azzardo a chiederloin negozio o nel supermercato se va bene mi becco un’occhiataccia, non lo potrei sostituire con qualcosa di più “normale”?
    Grazie mille e complimenti, bibina

    Commento by bibina

  24. il latticello può essere tranquillamente sostituito con il latte, ma il pancake viene un po’ più pesante. Molti sostituiscono il latticello con metà dose di latte e metà di yogurt ma io non ho mai provato. A naso mi sembra una buona idea.
    Ho trovato anche un po’ di informazioni per prepararsi il latticello in casa, se ti interessa te le posto. In una prossima rubrica comunque ne parlerò diffusamente, sembra che il latticello sia un toccasana per la pelle ad esempio.
    So bene quello che vuol dire quando ti fanno le occhiatacce nei supermercati… io sono schedata ormai! quando entro mi guardano con l’aria schifata :-)

    Commento by izn

  25. e se come polvere lievitante usassi il cremore di tartaro? :-(((

    mo ci provo :-PPP

    Commento by SenzaPanna

  26. Trovo veramente interessante questa ricetta ho preparato pancakes altre volte, ma non con farina Kamut che anche io compro spesso e nè con il latticello. Grazie

    Commento by carolina

  27. izn: bene, allora nei tuoi prossimi articoli, quando ci parlerai di latticello, prenderò appunti anche io ;-) Già non sapevo che il latticello è più leggero del latte!

    senzapanna: io uso solo il cremor tartaro come lievitante nei dolci, e mi trovo sempre benissimo. Secondo me puoi provare serenamente così.

    Commento by FrancescaV

  28. Per “polvere lievitante” io intendo il lievito in polvere, ma lo chiamo polvere lievitante perché mi fa un effetto Harry Potter che mi piace un sacco. Poi l’ho sempre vista come una polverina magica che fa gonfiare le cose buone e le fa diventare più buone.
    Prima usavo anch’io solo il cremor tartaro, ma se ho capito bene bisogna accoppiarci sempre un po’ di bicarbonato per far lievitare bene.

    Da pochissimo invece ho scoperto una polvere lievitante della Backhupf (la trovo da naturasì e anche da novelune). C’è scritto senza fosfati (in tedesco… argh), ma il motivo per cui la preferisco è che quando mangio l’impasto crudo delle torte (quello che rimane attaccato alla ciotola, non so se mi spiego) con gli altri lieviti in polvere mi rimane un sapore un po’ strano in bocca come retrogusto, con questo no. È ottenuto dalla fermentazione dello zucchero d’uva e poi anche come consistenza è diverso dagli altri non so, sembra meno chimico. Comunque il suo lavoro lo fa a meraviglia.

    Commento by izn

  29. Grazie Izn!aspetto di leggerti .Intanto sono stata a fare una giratina dalle tue parti: veramente molto bello e creativo,complimenti! bibina

    Commento by bibina

  30. grazie bibina :-)

    Commento by izn

  31. Ricetta assolutamente da provare!Non ho mai assaggiato la farina di kamut ma mi hai fatto venire volgia di fare un giro in erboristeria e comprarla, adoro i pancake. Io il latticello ho imparato di recente a farlo, leggendo proprio in un foodblog, anche se non ricordo quale perche` ne parlavano un po’ tutti, semplicemente si prende la panna fresca e si sbatte con la frusta elettrica ad oltranza. Ad un certo punto la componente grassa della panna, il burro, si separa dal liquido, il latticello , e infatti delle piccole goccine iniziano a schizzare un pochino, e si continua fino a quando sono del tutto separati. Filtrando con un colino da una parte rimane un burro delizioso e dall’altra il tanto agognato latticello, che poi avevo usato anche io per dei pancake :)

    Commento by Kja

  32. mio Dio che foto invitante, siòra Francesca….
    l’ultima volta che ho mangiato i pancakes è stato a casa dei miei amici, a Londra…..troppi, troppi anni fa.
    Tocca bissare.

    Commento by Michela

  33. Cara Francesca, li ho appena provati…superlativi!! Facili da eseguire e gustosissimi con il miele di quercia e cipresso (quello che faccioamo noi in definitiva ;o)) ), dove si puù trovare lo sciroppo d acero? Vorrei provarlo…premetto sono marchigiana…per cui magari in riferimento a qui…grazie!

    Commento by Roby

  34. Michela: la foto e la ricetta sono di IZN. Brava vero? :-)

    Roby, sono contenta ti siano piaciuti. La ricetta però non è mia da IZN, che gestisce questa rubrica :-) Lo sciroppo d’acero lo puoi trovare nei negozi bio.

    Commento by FrancescaV

  35. Latticello? Latte fermentato? Buttermilk? Ma che roba è? dove si trova? può essere sostituita da qualcosa d’altro?

    Commento by Sergio

  36. mi è venuta una voglia pazzesca di pancakes…ma come faccio? se continuo così ringrasserò decisamentre sigh sob

    Commento by Federica

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2