Un tè a Parigi

Letto 7593 volte.

L’anno scorso di questi tempi sorseggiavo un energico tè alla menta alla Moschea di Parigi, ieri pomeriggio invece ho girato il Marais con una cara amica ad annusare e comprare tè a Le Palais des Thés , per finire poi a sorseggiarne uno, sempre insieme, davanti ad una fetta di tart au citron enorme, lì in zona, a Le loir dans la Théière. I tè che ho acquistato sono spettacolari, ne catturo l’odore con circospezione e voluttà, e sono molto contenta di averli presi.

Ho preso il Thé du Hammam su base verde, con polpa di dattero verde, fiori di arancio, di rosa, e di frutti rossi. E’ ispirato ad una ricetta tradizionale turca, ed è buonissimo sia in infusione calda che fredda. Perfetto per cominciare la giornata, in un’armonia di gusto, odori e colori. L’altro tè è una mia recente scoperta, il Chai, un melange di tè e spezie originario dell’India, che si preparara con latte caldo e zucchero. Per me è afrodisiaco 😉

Un té da sorseggiare a Parigi

Tags: , ,

Commenti


  1. Le Palais des Thés ha dei tè di buona qualità, ne ho assaggiati circa un paio.
    Purtroppo quando sono stata a Parigi era chiuso, ma sono rimasta meravigliata dalla bellezza del suo stand presso una fiera a cui ho avuto la fortuna di partecipare. Estrema cura per i dettagli e spiccata originalità.
    Il packaging è intrigante, tanto quanto gli ingredienti delle miscele aromatizzate.
    (che sapore ha la polpa di dattero verde?!)

    Commento by Acilia

  2. Mi dai il tuo nulero di telefono per email. pottro ti chiamare la settiman prossima.
    Se vuoi aquistater delle cose originale, puoi andare al negozio G.DETOU 58 rue Tiquetonne. nella stessa strada cé anche un negozio per tutti les “épices” comme curry, tutte le peppe un po rare e tutti quanti… ti voglio davvero telefonare. baci.

    Commento by mamina

  3. Anni fa una mia collega mi fece assaggiare un te che aveva comprato in questo posto:
    Thé Marriage Frères
    30, rue Bourg-Tibourg
    75004

    Si chiama Bourbon Vanille – Thé Rouge ed e’ naturalmente decaffeinato. Rimane uno dei te’ piu’ buoni che abbia mai bevuto.

    Commento by Simona

  4. Il Thé du Hammam che descrivi mi incuriosisce un sacco.

    Commento by Simona

  5. Simona, mi duole doverlo dire, ma i tè di Marriage Frères non reggono assolutamente il confronto con quelli de Le Palais des Thés, soprattutto in fatto di freschezza.
    Marriage Frères è diventato purtroppo un luogo puramente turistico, in cui servono un tè preparato male, in maniera frettolosa e poco attenta. Quello che è rimasto è solo il valore storico del nome e l’eleganza del luogo, e solo in nome di questo impone un listino prezzi improponibile.
    Con molta probabilità quello di cui parli non è un tè; credo si tratti di un Rooibos, un arbusto africano che spesso erroneamente definiamo Tè Rosso. Non ha caffeina perché non ha nulla a che vedere con la pianta della Camelia Sinensis, che invece è la pianta del tè 🙂

    Commento by Acilia

  6. E` stato un bellissimo pomeriggio, peccato per la pioggia scrosciante! Ma siamo state ripagate dalla tarte au citron strepitosa 😉
    Il thé du Hammam e` il primo dei loro te` che ho assaggiato e non mi stanca mai il suo sapore e il suo profumo inebriante soprattutto.

    @Simona
    Il the` du hammam esiste anche su base rossa, se sei amante del genere. Sara` il mio prossimo acquisto appena finisco quello alle fave di cacao e vaniglia, pure questo davvero profumatissimo

    Commento by Kja

  7. Palais des Thés…. anche noi ne abbiamo una buona scorta nell’armadietto dall’ultima visita a Parigi…

    Commento by fico&uva

  8. Vi immagino voi due a passeggiare per Parigi! Sarete state una favola. E hai comprato il chai!!! Quasi quasi ora me ne preparo una tazza. Un abbraccione

    Commento by Alex

  9. in dublin ha aperto da qualche settimana the house of tea! ieri ho sentito un’intervista al proprietario. diceva che per assaggiare i teas bisogna fare entrare nella bocca quanta più aria possibile. in pratica lo succhiava RUMOROSISSIMAMENTE!!!

    Commento by antorra

  10. acilia: è che la polpa di dattero verde non si percepisce distante dagli altri sapori, è un mix di fiori e aroma dolci che conquista 🙂

    mamina: mi segno l’indirizzo che mi dai e cercherò di passarci, grazie Claude! Ti ho scritto per email, ma purtroppo io ripartirò questa domenica 🙁 Ci sentiamo comunque. Un bacio!

    simona: effettivamente questo tè di Hummam miete molte ‘vittime’ 😉

    kja: :-*

    fico&uva: quanti ne avete comprati? Io per ora questi 2, ma non è detto che oggi ci torni … per farmi inebraire un altro po’ 😉 Baci e buon finesettimana.

    alex: hai visto? E naturalemnte ti ho pensata 😉

    antorra: dove l’hanno aperto The House of Tea? Fammi sapere che tipi di tè ci troverai… però succhiarli così eheheh

    Commento by FrancescaV

  11. wow, bello!! prox volta che vado a parigi ci faccio un giretto al palais des thés allora, mi intriga. e questo té che hai preso dev’essere buono, eh? voluttuoso… hai detto bene. :-)))

    Commento by adina

  12. …e con afrodisiaco, a Parigi, col marito…HAI DETTO TUTTO!
    hihihiii.

    Commento by Michela

  13. Non sono un’esperta di the, ma riconosco perfettamente la tazza: ne ho quattro uguali 🙂

    Commento by Auramaga

  14. adina: eh sì, ci devi andare, poi è nel Marais vicino a tante altre bontà 🙂

    michela: ahahah 😉

    auramaga: dai! Queste sono le tazze, con piatti uguali, che sono nella casa che danno a mio marito quando è lì, credo by Ikea, confermi? Comunque per bersi un buon tè non c’è bisogno di esserne esperte, nemmeno io lo sono, però so quello che mi piace 🙂

    Commento by FrancescaV

  15. Sì, confermo 🙂

    Commento by Auramaga

  16. Tra dieci giorni andrò a Parigi….ottimi consigli, che seguirò alla lettera 😉

    Commento by Francesca

  17. francesca, contenta ti possano essere utili i miei spunti parigini. Non so se hai anche visto questo indirizzo per comprare i pirottini da muffin diciamo più glamour http://www.francescav.com/2008/07/pirottini/ e quelli dove poter acquistare il matcha da cucina ad ottimi prezzi http://www.francescav.com/2008/05/matcha/

    Buona Parigi allora e poi fammi sapere com’è andata 🙂

    Commento by FrancescaV

  18. Cara Francesca mi sento di condividere con te l’esperienza del the alla menta alla Moschea ,ma vi inviterei a non prendere altro…una volta ho fatto questa esperienza orribile …sono sporchi ed il resto è di pessima qualità insieme al servizio.
    Una volta lessi anche dei commenti negativi sulla scarsità d’igiene dell’hamman,peccato perche la cornice è deliziosa,quindi sicuramente va bene come dici tu per una pausa con del the!
    Un saluto Paola.

    Commento by Paola

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2