Tiella di riso pugliese agli spinaci

Letto 12008 volte.

Questa è la ricetta che una mia lettrice, Laura, ha voluto condividere con me, e che con piacere ho provato. E’ la tiella di riso pugliese agli spinaci, da cui ho appreso un modo veramente veloce di cuocere il riso direttamente in forno, condendolo con ciò che più si desidera. L’ho servita ad un pranzo subito prima di partire per Toronto: sicuramente è una di quelle preparazioni che va nella lista delle ricette perfette per pranzi o cene con più di 4 persone. Ottimo gusto, realizzazione di sicura riuscita, ed in più ci si può sbizzarrire ogni volta nell’aggiungere (o togliere) ingredienti seguendo il proprio gusto del momento. Ecco la ricetta, e grazie Laura!

Ingredienti x 6-8 persone: circa 6 etti di riso parboiled per risotti a chicco grande, circa 100 gr. di prosciutto cotto tagliato a cubettia, circa 2 etti di spinaci freschi tagliuzzati grossolanamente, parmigiano grattugiato q.b., 100 gr. circa di caciocavallo (o scamorza) affumicato tagliato a cubetti, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 1/2 bicchiere di latte intero fresco, 1 bicchiere di brodo leggero di carne o verdura, pepe nero macinato al momento q.b., 4-6 cucchiai da tavola d’olio extra vergine d’oliva.

In un recipiente capiente mischiare accuratamente il riso, l’olio, parte del parmigiano grattugiato, il prosciutto a cubetti, 80 g di caciocavallo sempre tagliato a cubetti e gli spinaci tagliuzzati grossolanamente. Imburrare  accuratamente con le dita una capienta pirofila da forno, o una teglia antiaderente a bordi alti, e riempirla con la miscela precedente. Versare nella pirofila molto lentamente i liquidi: il vino, il latte, e il brodo, tutti a temperatura ambiente. Livellare il composto, macinare pepe nero a piacere e spolverare ancora con abbondante parmigiano grattugiato. Per la gratinatura aggiungere, sempre in superficie, il caciocavallo rimanente grattugiato con una grattugia a fori larghi. Mettere in forno già riscaldato a 180°C ( sulla griglia di mezzo) per circa 40 minuti, o fintanto che i liquidi saranno assorbiti dal riso e la superficie del composto non sarà ben dorata. Poi passare sotto il grill per circa 7/8 min. per un’evidente gratinatura. Servire caldo, ma anche freddo rappresenta un ottimo e sostanzioso primo o piatto unico.

NOTE: le indicazioni di cottura riguardano un forno già riscaldato a 180° funzione ventilato. Se al termine della cottura nel vostro forno il riso risultasse ancora non del tutto cotto potete aggiungere un altro bicchiere di brodo e continuare a cuocere fino a suo assorbimento.

Tags: , ,

Commenti


  1. ciao fra, non sapevo di poter cuocere il riso così, proverò senz’altro! ciao a presto 😀

    Commento by fresca

  2. Ottima ricetta per ricevere ma in una maniera “décontracté” che e` quella che sto cercando di adottare ultimamente per godermi anche io la cena e il tempo trascorso con gli invitati 🙂
    Mi chiedevo ma non e` meglio mescolare i liquidi tutti insieme e poi unirli pian pian al resto?
    Tra l”altro mi hai ricordato una ricetta simile ma a base di gnocchi, te ne parlero`!

    Un bacio

    Commento by Kja

  3. Tiella in dialetto barese si dice “tiedd” 🙂
    Ti ringrazio per questo omaggio alla mia terra d’origine; quando leggo queste ricette ho la sensazione di tornare a godere dei profumi della mia infanzia.
    Questo è un piatto ricco, adatto ai primi freddi, in grado di confortare ogni giornata buia.
    Un saluto alla tua lettrice Laura e un bacio a te.

    Commento by Acilia

  4. Caspita che strano questo piatto!! Strana la modalità di cottura del riso, ma il risultato dev’essere davvero buono!!
    baci

    Commento by manu&silvia

  5. Ciao Francesca,questa ricetta mi piace moltissimo,perche’ utilizza il riso,che e’ una delle cose che preferisco(diversamente dal resto della mia famiglia)(come al solito).Si devono usare gli spinaci freschi a crudo oppure gli si puo’ dare una sbollentata prima di aggiungerli al riso?

    Commento by Antonia

  6. fresca: sì prova, verrà buonissimo 😛

    kja: no, non c’è bisogno di mischiare prima i liquidi, avverrà tutto in cottura. Con questo metodo si può provare a cuocere il riso con qualsiasi condimento, evitando anche il soffritto. Eh sì, io già da un po’ sto sperimentando e collaudando ricette di piatti che possano essere buoni per gli invitanti ma anche semplificare la vita in cucina a me 🙂 Son curiosa di sapere la tua ricetta con gli gnocchi!

    acilia: mi fa piacere averti regalato un angolo di cucina della tua terra. Mi piacerebbe conoscere di più le diverse tradizioni di cucina italiane. Un bacio.

    manu&silvia: è un tipo di cottura veramente semplice che ti toglie l’ansai da prestazione del risotto, che devi sempre girare e sorvegliare. Il risultato è veramente buono, ottimo anche il giorno dopo e da portarsi a pranzo in ufficio!

    antonia: ma come ai tuoi non piace il riso?! Anche io ne vado matta 😛 Gli spinaci si usano crudi, ancora più veloce, no? 😉

    Commento by FrancescaV

  7. Questo è proprio comfort food. Ricetta molto saporita.
    Un abbraccione cara

    Commento by Alex

  8. Questa è una ricetta che fa per me… viene anche se sono disattenta: grazie davvero invitante!!!!

    Commento by Barbara

  9. Be’ insomma la piu’ famosa e’ patate riso e cozze!!!! :))

    Non avevo neanche mai pensato a condire direttamente il riso nella tiella, ma e’ n’ottima idea…kissesssssss!!!

    Commento by Elvira

  10. alex: si, credo che possa essere considerato anche così. Un bacio a te!

    barbara: eheh vero, perfetta anche perchè non bisogna starle dietro 🙂

    elvira: assolutamente sì 🙂 spero di provare la vrsione della tiella classica presto. Baci!

    Commento by FrancescaV

  11. che bello coccoloso è preparare queste cose… magari lasciarle tiepide in forno e ritrovarle pronte lì, dopo essersi dedicati ad altro, nel frattempo 😉
    adoro il riso in tutte le sue forme. sono piccoli scrigni preziosi 😉
    ciao!

    Commento by cobrizo

  12. In questi giorni che non sono in forma per malanni di stagione, questo paitto è un vero toccasana corroborante! Elga

    Commento by mamma3

  13. cobrizo: sono d’accordo, cucinare, e poi ritrovarlo tiepido in forno e potersi godere la cena senza troppi sacrifici. W il riso!

    mamma3: buona guarigione, e spero che qualcuno te lo prepari.

    Commento by FrancescaV

  14. Francesca, il fidanzato di nostra figlia è pugliese e non mangia pesce, crostacei e verdure !! Che faccio….. lo blocco alla frontiera ?!?! hahahahaha
    Comunque, questa ricetta, ALLA FACCIA SUA, la preparo di sicuro: strepitosa !!!!
    Jacopo

    Commento by JACOPO

  15. ma come Jacopo, un genero pugliese che non ama pesce e verdure?! Oh my gosh 😉 eheheh Eh si, la devi proprio preparare questa tiella, un bacio a te e compagna!

    Commento by FrancescaV

  16. Ciao Francesca,
    io ho provato a farla ma non mi è riuscita perfettamente, il riso in superficie è rimasto crudo e croccante. Ho dovuto perciò aggiungere + liquidi durante la cottura e prolungare di molto il tempo in forno. Sicuramente ho sbagliato qualcosa, che cosa mi suggerisci per la prossima volta? Eh sì la voglio rifare perchè il gusto era buonissimo. Grazie!

    Commento by Patty

  17. patty: uhm strano, a me è riuscita cotta a puntino. Quanto tempo l’hai fatta cuocere? Magari la volta prossima aggiungi un altro po’ di brodo vegetale, da mezzo bicchiere ad un bicchiere intero. Fammi sapere!

    Commento by FrancescaV

  18. Grazie ci proverò e ti farò sapere.

    Commento by Patty

  19. Fra, stavo cercando una ricetta di primi per una cena per questa sera e sono incappata in questa… ma è quella che ho mangiato io?
    Per tutte era buonissima!!!

    Commento by Flavia

  20. ciao Francesca, ho ripescato oggi qs tua ricetta e domani la provo in versione vegeteriano-veneta’ con radicchio e montasio… vediamo che ne viene fuori.
    Mi sa che la adotterò per le stesse ragioni di comodità conviviale già riscontrate dalle altre commentatrici!
    😉

    Commento by cricri

  21. amo molto questo tipo di cottura del riso! io non faccio testo perchè lo cuocio solitamente solo con le verdure o il pomodoro, però viene ugualmente buonissimo! (anche il giorno dopo, come dicevi tu, a differenza del risotto che si “impappa”!
    @Patti: per ovviare all’inconveniente faccio cuocere per un po’ coprendo la teglia con dell’alluminio e poi asciugo senza.

    Commento by Cobrizo

  22. Ciao Francesca! Ho provato questa tua ricetta domenica (ieri). Venerdì stavo cercando un’idea sul tuo blog per un ospite importante che avrei avuto a pranzo domenica e così ho voluto provare la tua tiella: è stato un successone! Grazie mille!

    Commento by annangela

  23. sono molto contenta annangela che la tiella di riso e spinaci abbia riscontrato questo consenso, grazie di avermelo fatto sapere 🙂

    Commento by FrancescaV

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2