FrancescaV.com da Strasburgo fino in primavera

Letto 8695 volte.

strasburgo-vista-della-cattedrale

Dopo Toronto e una pausa romana natalizia eccomi a Strasburgo, la capitale dell’Europa. A primo impatto confesso che mi aspettavo una città più internazionale (sarà che Toronto è talmente cosmopolita): qui si respira un’aria meno europea di quello che ci si aspetterebbe, e molto più francese. E questo non è un male in sè, anzi, ma sicuramente si addice poco alla città dove risiede il parlamento di più di 20 nazioni aderenti all’Unione europea, non vi pare?

Senza contare che per pagare la mia scuola di francese (livello debuttante 😉 ) non ho potuto farlo con un assegno italiano: ma non eravamo entrati in Europa per agevolare gli scambi economici?

A parte questo, Strasburgo è molto carina, facilmente vivibile non essendo particolarmente grande. Si va a piedi o in bici, come piace a me, e l’atmosfera tranquilla di cittadina di provincia la rende piacevole e a misura d’uomo. Ora poi vivo in una casa con un grande terrazzo, e vista sulla cattedrale, come si vede dalla foto, che non è male 😉 E potrò tornare a Roma spesso con le low cost: infatti ho già previsto che tornerò per qualche giorno a fine febbraio. Tra diversi vantaggi e cambiamenti, ci si rileggerà sempre su queste pagine, con nuove ricette e spunti, magari influenzati dall’atmosfera francese e alsaziana di Strasburgo. E se qualcuno se lo chiedesse, questa volta Natalino è venuto con noi!

natalino

Tags:

Commenti


  1. Io sono stata a Strasburgo una decina di anni fa ed avevo avuto le tue stesse impressioni.
    Mi era sembrata una piccola cittadina molto carina, tranquilla e vivibile, per l’appunto poco internazionale.
    Vedo che nulla è cambiato.
    Mi ricordo di aver mangiato una delle migliori quiche lorraine della mia vita

    Commento by lydia

  2. Sono sicura che Strasborgo ti piaccera. GTu vai anché vistare Colmar, Riquewhir etc… vedrai come sono belli posti!
    L’atro giorno ero a Parigi con Silvia de Savoureuses saveurs ed abbiamo parlato di te.
    Studi bene il francese per fare un blog franci-italiano quando tornerai in Italia.
    A presto.

    Commento by mamina

  3. Ma Natalino è bellissimo! Goditi questa permanenza a Strasburgo, sono sicure che il tuo fiuto ti farà scoprire angoli particolari di questa città 😉

    Commento by maricler

  4. Ben arrivata nella tua nuova residenza. Mi fa piacere leggere che ti sei sistemata bene. Se non mi sbaglio, da quelle parti si mangia una cosa che io ho assaggiato in Engadina: Flamenkuche o tarte flambé Fammi sapere se la provi.

    Commento by Simona

  5. Benvenuta in zona cara mia!!!

    Commento by Alex

  6. Che vita avventurosa! Piacerebbe molto anche a me poter gironzolare, sostando per periodi medio lunghi, in giro per il globo. Per ora mi accontento del mio condominio international, dove c’è un Mr Bean ed una C. Bruni (alla faccia dell’internazionalità) nonchè il giardiniere orientale che ha trasformato il parco del condominio in un giardino zen….ohhhmmmm
    In bocca al lupo per la tua nuova vita.

    Commento by Antonella

  7. Aspettatemi che arrivoooooooo!!! Questa volta il viaggetto in terra francofona non me lo toglie nessuno… 😉
    P.s. ed io che credevo di incontrarti lunedì prossima, durante la gita romana..
    Un bacio grande grande, anche al piccolo NAT che sarà stra felice di essere con voi due
    ^-^

    Commento by sandra

  8. che bello fare queste esperienze!Sono certa che tia rricchirà moltissimo( e di conseguenza anche noi lettori!)
    bacione

    Commento by Saretta

  9. Ciao Francesca, buona permanenza a Strasburgo e incrociamo le dita per i Paniers Fraicheur!

    Commento by urania

  10. Sono molto contenta per Natalino (e la foto è deliziosa).
    Ben arrivata a Strasburgo cara Francesca, io ci sono stata nel 1998 durante il periodo natalizio e ne conservo ricordi molto belli. Ho visitato anche la sede del Parlamento e l’ho trovata affascinante e maestosa.
    In effetti l’inconveniente dell’assegno italiano avrebbero potuto evitarlo, speriamo ti offrano nuove buone occasioni per farsi perdonare 🙂
    Tienici aggiornati, un abbraccio.

    Commento by Acilia

  11. A Strasburgo ci sono stata un week end di fine agosto nel 1986.
    Mi è piaciuta molto.
    Appena arrivati, non ricordo come e perchè, erano le otto di sera, abbiamo percorso una stradina che ci ha fatti sbucare proprio davanti al Duomo.
    La facciata imponente, illuminata nel chiarore della sera, la piazza antistante con un saltimbanco che camminava in equilibrio su una corda, ecco, è un’immagine che ho negli occhi.
    Bella.
    Bella l’atmosfera, la rilassatezza, la semplicità ricca della provincia francese.

    Commento by serena

  12. Meraviglioso Natalino, e buona permanenza (a lui, ma anche a te!) 🙂

    Commento by Alessandra

  13. Da Toronto a Strasburgo…… chissà con quali delizie ci diletterai il palato questa volta. A proposito grandiosa la maionese all’avocado. Je te souhaite un bon séjour à Strasbourg e in bocca al lupo con il corso di francese. À bientôt Patty

    Commento by Patty

  14. e anche Natalino vedo che se la gode…

    Commento by Marco

  15. mi associo fedelmente………… a tutti i complimenti ,,,,cara fra .ma ti posso esprimere la mia sana INVIDIA……..BUONA PERMANENZA a presto cleofe

    Commento by cleofe

  16. allora viaggi molto tu….bene sei in Francia e addirittura a Strasburgo dove non sono mai stata….fino a Primavera dici???? 🙂

    Commento by mariluna

  17. Sono stata a stasburgo mesi fa: sarà che c’era un tempo orribile, peggio di quello parigino, ma non mi ha entusiasmato e soprattutto l’ho trovata piccina.

    quanto agli assegni nulla da stupirsi, francy: impossibile cambiarne uno italiano in francia, forse se vai in una banca italiana.

    Sono ansiosa di legere le tue nuove avventure e non dimenticare che se vieni da queste parti c’è un libanese che ci aspetta!
    ;-))

    Commento by radicchio

  18. lydia: hi, devo trovare questo posto delle quiche lorraine 😛

    mamina: grazie degli ottimi consigli cara mamina.

    maricler: ti terrò aggiornata 😉

    simona: ma tu sai tutto! Sì hai ragione, qui si mangia la tarte flambè, che con una buona birra di queste parti ha il suo perchè eheh

    alex: ciao vicina!!

    antonella: diciamo che questa vita ‘avventurosa’ è per quest’anno, come era stato programmato. Crepi il lupo cara, e vedo che anche tu hai il tuo da fare con il condominio international 😉

    sandra: sarà un rendez vous franco-tedesco 🙂

    saretta: lo spero, grazie!

    urania: ti ringrazio, e ora mi studierò la questione bene e ti farò sapere.

    acilia: ah quindi la sede del parlamento europeo si può visitare, grazie per la dritta!

    Commento by FrancescaV

  19. serena: che bell’immagine hai vissuto. Sì hai ragione, la cattedrale illuminata di sera è molto suggestiva.

    alessandra: grazie, maoo 😉

    patty: crepi e grazie!

    marco/b>: Nata sa godersi sempre il meglio 😉

    cleofe: ciao carissima, ma certo che puoi e grazie!

    mariluna: sìsì 😉

    radicchio: libanese prenotato allora SLURP

    Commento by FrancescaV

  20. ciao Fra’ ti auguro buona permanenza, Natalino è stupendo e così sono due le cose che ci accomunano, anch’io sono gattofila, non solo sono golosissima oltre che di cibo anche delle nostre città europee. Aspetto con ansia tue notizie. un abbraccio anna

    Commento by anna

  21. ma come…a strasburgo???
    e io che ti credevo tranquillamente rientrata per sempre…chissà cosa avevo capito…comunque, ben arrivata, ben sistemata, buona permanenza e…tienici informati e aggiornati di tutto!
    bacio!

    Commento by cindystar

  22. anna: ti ringrazio. Che bello avere queste cose in comune. Presto vi farò conoscere un po’ della mia Strasburgo che scoprirò. Baci!

    cindy: ciao carissima! Eh sì, mi sembra di avertelo anche scritto per email. Grazie mille e a presto allora.

    Commento by FrancescaV

  23. senti, a strasburgo c’è un posto carinissimo dove mangiare tartines e zuppe calde, molto per studenti, ma davvero carino!! non ricordo il nome, ma era in centro, in uno slargo… aveva delle panchette dentro e il bancone era pieno di torte fatte in casa… 🙂

    Commento by adina

  24. Elena, ci sono stata sabato e mi è piaciuto tanto! 😛

    Commento by FrancescaV

  25. stavo giusto pensando vedendo un muso di gatto nella foto….che sia natalino?
    saluti! laura

    Commento by laura

  26. ma sì che è lui laura, e chi sennò? Il mio gattone adorato Maooo

    Commento by FrancescaV

  27. scuola di francese (livello debuttante

    Début in francese significa inizio, principio, e quindi debuttant è il principiante!

    Commento by Lucy

  28. …Natalino il gatto francesino…non ci tornerà con la puzza sotto i baffi, eh? 😉
    (me lo dici quando sei a Roma, GIRANDOLO’?)

    Commento by michela

  29. Toh, la mia seconda città 😉
    Regolarmente ci passo lunghi periodi per lavoro.
    Una delle città europee dove mi sento più a casa.

    Se hai bisogno di dritte (ma sono sicuro di no) chiedi pure.
    Magari se ci torno prima che tu parta c’incontriamo per una birra ed una flammekuche!

    —Alex

    Commento by ADBlues

  30. michela: capirai, poi Natalino è già snob di suo 😉 Torno a fine maggio, aspettami!!!

    adblues: ciao Alex, piacere di conoscerti e benvenuto sul blog. Ma certo che ho bisogno di dritte, quelle servono sempre, e poi io sto qui da meno di due mesi, chissà quante cose avrai da dirmi 🙂 Io sarò a Strasburgo fino a fine maggio, se vieni scrivimi mi farebbe molto piacere bere una birra davanti ad una tarte flambè. Attendo nuove allora. Ciao!

    Commento by FrancescaV

  31. Ma certo!

    —Alex

    Commento by ADBlues

  32. Prima dritta:
    se ti piacciono lo jambonneau e le tarte flambee e se puoi muoverti, vai fino a Plobsheim al ristorante “Au boeuf”…

    Se ti piace la cucina indiana, il mio preferito: Maharaja (quai des batelliers), e qui ci vai a piedi!

    Posto strano, molto strano : La corde à linge nella piazzetta della Petite France.

    La birra artigianale che mi piace di più: La Lànterne appunto in rue de la lanterne.

    Bon appetit!

    —Alex

    Commento by ADBlues

  33. grazie mille adblues dritte segnate, proverò sicuro!

    p.s. in che senso La corde à ligne è un posto strano?!

    Commento by FrancescaV

  34. Beh, ci devi andare!
    Il posto pare una lavanderia ed il fil rouge del locale sono gli spaetzle.
    Spaetzle (tradizionali o di patate) che vengono serviti con altre pietanze…

    Da provare poi il tiramisu ai lamponi… Praticamente un paradiso!

    —Alex

    Commento by ADBlues

  35. wow ;-P eh sì hai ragione adblues, devo proprio andarci 😉 Quando torni da queste parti fammi sapere che ci prendiamo una birra insieme. Grazie ancora!

    Commento by FrancescaV

  36. povero natalino, come farà? Quando arrivano i mesi freddi e vorrà andare in libera uscita da solo a trovarsi una compagna? E che sono cavoli miei? Ho anche io 4 gatti sono riuscito a farli convivere insieme a2 cocoriti tenute con gabbie aperte . Quando sento parlare di animali e biciclette mi appassiono e invidio tanto le tue pedalate io che ne faccio 2 milioni all’anno su strade….e con automobilisti educati.
    un caro saluto

    Commento by pino

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2