Soufflè ghiacciato all’arancia

Letto 10037 volte.

Torna un nuovo dolce della cara Lenny. Lo si potrebbe definire ‘il dolce della domenica’ per il suo aspetto suntuoso della festa, decorato e da assaporare prima con lo sguardo e poi con il cucchiaio. Avete tempo un po’ di giorni per organizzarvi e prepararlo domenica prossima! Il dolce di Lenny in questione è un soufflè ghiacciato all’arancia, un soufflè dolce che incanterà tutti a pranzo. Se avete a disposizione arance bio, magari le ultime della stagione, non esitate e provatelo subito, aspetterò i vostri riscontri!

La sua tensione verso l’alto che sfida la legge di gravità, la sua essenza aerea e impalpabile, il suo controllato tracimare, fanno del soufflé ghiacciato un dolce da amare al primo sguardo.
Se poi si tratta di un soufflé ghiacciato all’arancia, farsi avvincere dal suo glamour vitaminico e agrumato è un atto di arrendevolezza dovuto. La decorazione sontuosa e pretenziosa (che ho replicato dalla ricetta originale, tratta da Gli speciali Arte in cucina) lo rende idoneo a concludere un pranzo importante, ma per una presentazione più sobria, si può preparare anche in versione monoporzione, nei singoli bicchieri e rifinire con mandorle a filetti e scorzette d’arancia.

Ingredienti per 6-8 persone: 350 g panna, 150 g zucchero, 40 g amido, 8 g gelatina, 3 uova, 250 ml latte, 3 cucchiai liquore all’arancia, 3 arance biologiche, 2 cucchiai granella zucchero [meglio granella di mandorle].

Separare i tuorli dagli albumi e tenere da parte. Montare i tuorli con lo zucchero aromatizzato alla vaniglia, la farina e la scorza grattugiata di due arance, il succo di 1 arancia, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo e diluire con il latte freddo. Mettere sul fuoco e, senza mai smettere di mescolare, portare ad ebollizione. Allontanare dal fuoco e incorporare la gelatina precedentemente idratata in acqua fredda e strizzata, facendola sciogliere rimestando. Aromatizzare con il liquore all’arancia ed immergere la pentola in acqua fredda affinché la crema si intiepidisca.
Portare quasi a bollore dell’acqua in una casseruola; montare a neve ferma l’albume in una ciotola per 5′ e infine adagiare la ciotola sulla casseruola, lavorando ancora l’albume per 5′ (meringa).
Montare 300 g di panna e incorporarla alla crema, unendo delicatamente la meringa.
Contornare l’esterno di uno stampo di vetro con della carta forno che sopravanzi di 5 cm, il bordo e legarla con del filo da cucina.
Tagliare la terza arancia a fettine circolari e sottili e sistemarle in verticale, leggermente accavallate l’una all’altra, sulla parete dello stampo. Versare la crema alla panna che, nel frattempo, dovrebbe avere assunto una consistenza più soda [importante: perché se troppo liquida fuoriesce dagli interstizi delle arance], livellare e porre in frigo per 5 ore.
Montare i restanti 50 g di panna e al momento di servire, eliminare la carta forno, decorare il bordo con la granella di zucchero [da preferire la granella di mandorle, in quanto quella di zucchero con l’umidità diventa appiccicosa], decorare con dei ciuffetti di panna montata in superficie e guarnire con fettine d’arancia.

souffle_ghiacciato_arancia

Tags: , ,

Commenti


  1. Ehi, ma questo dolce è davvero fantastico! complimenti per la bravura nell’esecuzione!!
    un bacione

    Commento by manu e silvia

  2. wow che meraviglia!

    Commento by Giò

  3. che meraviglia Fra!!!! dev’essere buonissimo!! adoro l’arancia!!

    Commento by sara

  4. Bellissima, me la sono copiata!
    Mi permetto di segnalarti il concorso lanciato dal blog Lost in kitchen: questa ricetta mi sembra perfetta per partecipaer!
    (http://lost-in-kitchen.blogspot.com/2009/03/concorso-ci-piace-un-succo-partecipate.html

    Commento by Barbara

  5. ANVEDIII!

    Commento by michela

  6. ….erica …era tua la ricetta del ottimo panettone ….????

    Commento by cleofe

  7. ma..ma.. ma.. è strepitoso!bellissimo veramente e immagino fresco e luscious….

    Commento by sciopina

  8. @manu e silvia: grazie, ma a ben guardare non richiede abilità particolari

    @giò: è un dolce sontuoso che può ben concludere un pranzo o una cena con ospiti esigenti

    @sara: l’arancia è un agrume dalle mille virtù che utilizzato nei dolci li esalta

    @barbara: grazie per la segnalazione: non sapevo nulla di questo concorso e sarebbe divertente partecipare

    @michela: incantata? Perché non incantare a tua volta, preparandolo?

    @cleofe: ?

    @sciopina: la sua freschezza agrumata lo rende piacevole al palato

    Commento by lennyl

  9. Ciao Lenny ! Ci stupisci sempre. Che brava che sei…

    Commento by Marilì di GustoSHop

  10. Hahahaha “glamour vitaminico”!!! Troppo forte!

    Ti volevo fare un saluto e segnalarti un sito interessante: TASTEFACE.COM

    E’ un social network tipo Facebook, però invece di rivolgersi a tutti, cerca di riunire tutti gli appassionati di enogastronomia. Mi sembra una bella iniziativa, perché da la possibilità di incontrarsi tutti in un solo posto virtuale.

    Ciao da
    Fiammetta, ex waitress, ex Fiamma Fortunata

    Commento by Valuto offerte

  11. ecco é assolutamente fantastico!!!!

    Commento by mariluna

  12. @marilì gustoShop: in realtà questo soufflè mi ha deluso molto per l’aspetto particolarmente opulento e poi per la mancanza di fotogenia, tanto da essere in dubbio se pubblicarlo o meno, ma alla fine ho deciso in senso positivo per la sua bontà, molto apprezzata da chi l’ha gustato.

    @valuto offerte: vitamine a go gò! Non conoscevo questo sito: darò un’occhiata

    @mariluna: grazie cara

    Commento by lennyl

  13. Ben ritrovata cara Lenny.
    I dolci agrumati mi piacciono moltissimo, proverò presto questo tuo soufflè. È maestoso, assai invitante 🙂
    (un bacio anche a Francesca)

    Commento by Acilia

  14. finalemente sono venuta a vedere la ricetta…mamma mia che voglia! Fortuna che e’ solo una foto, altru=imenti avrei affondato il dito nella panna, peggio di un bimbo 😛

    Io preferisco di gran lunga la granella di mandorle, in assoluto 🙂

    Commento by Elvira

  15. Francesca, qui credo ci sia qualcosa di tuo:

    ricettariocucina.com/2008/07/t-verde-matcha.html

    Commento by Spilucchina

  16. spilucchina: grazie carissima della triste segnalazione 🙁

    Commento by FrancescaV

  17. Sentite voi due ma avete licenza di uccidere al lunedì mattina prestooooooo??? :-DDD
    spettacolare Lenny.. salivazione a 1000

    un abbraccio e buona settimana!
    🙂

    Commento by sandra

  18. @acilia: le sue note agrumate e decise sono incantevoli

    @elvira: vada per le mandorle!

    @sandra: licenza di uccidere giammai! Piuttosto licenza di gioire!

    Commento by lennyl

  19. Lenny: salacadula che si! Magicabula che certo! 🙂

    Commento by michela

  20. wow… complimenti Fra… ottimo dolceeeeeeeeeeeeeee… ovviamente da provareeeeeeeee 🙂


  21. Ciao Lenny
    che bel dolce e chissà che buono!!
    è bello ritrovarti qui dopo la chiusura della pdc e vedere che sei sempre più brava
    ciao

    Commento by paola (MP54)

  22. Carissima, sedotta dalla goduriosa immagine, ieri mi sono cimentata. Ahimè, non avevo studiato bene prima il procedimento:del la meringa, dopo averla cotta a bagnomaria, che se ne fa? Nella ricetta non ho trovato il passaggio relativo. Si aggiunge al resto? io l’ho spalmata – si fa per dire perchè non si spalma, l’ho piazzata a cucchiate – sopra, ma non so se è giusto. Devo ancora assaggiare il tutto (è pronta in frigo per la cena del papà). Bellissima, comunque. Grazie.

    Commento by Donata

  23. @michela: ciao

    @daniele pasticcere: da provare per lasciarsi sedurre

    @paola: grazie

    @donata: chiedo scusa della grave dimenticanza!!!!!
    La meringa va amalgamata alla crema, unitamente alla panna, in quanto contribuisce a rendere più leggero il composto. Provvederemo subito a rettificare la ricetta. Ancora scusa ….

    Commento by lennyl

  24. Donata, benvenuta sul blog, e grazie di averci segnalato questa mancanza nella spiegazione del dolce. Sono comunque sicura che il tuo papà apprezzarà, facci sapere 🙂

    Commento by FrancescaV

  25. Ih ih: effettivamente la crema è venuta un po’ pesante, tipo una pasticcera, più che un soufflé, e la meringa scucchiata in superficie era assolutamente insipida. Mannaggia: perchè non ho seguito l’istinto e non l’ho incorporata?!

    Riproverò, pensavo di sostituire con delle pesche o dell’ananas vista la stagione: che mi consigli?

    Commento by Donata

  26. donata, mi spiace! Spero che però tuo papà abbia comunque apprezzato, e che alla fine il gusto finale non ne abbia troppo sofferto. Io questo soufflè ghiacciato ce lo vedrei bene con l’ananas 🙂

    Commento by FrancescaV

  27. E’ troppo buono lo mangio spesso. Complimenti per il sito davvero ricco di argomenti interessanti
    baci dalla sicilia!


  28. buono lo voglio anche io 🙂


  29. Questa ricetta la trovo veramente speciale e buona specialmente fatta con nostre Arance mi immagino che squisitezza

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2