Torta di mele à la normande

Letto 27930 volte.

La torta di mele. Quasi un dolce mitico, che solo a nominarlo evoca in ognuno ricordi ancestrali, o momenti di intima felicità, ricette raccontate, copiate su foglietti volanti, provate e riprovate. Ecco, io questa cosa qui non ce l’ho mai avuta: niente fantasie legate a torte di mele fatte dalla nonna, a merende dell’infanzia a ridere e gustare la torta di mele a grandi morsi. Nulla di questo, nada, rien. Fino a qualche settimana fa. Sono entrata nella mia seconda giovinezza (diciamo così 😉 )  in una fase mistica legata alla torta di mele, a questo dolce casalingo per tutti, utilissimo per riciclare e far rinascere le mele tristi rimaste nella fruttiera che nessuno ha mangiato. Chissà quanto durerà, se il tempo di una ricetta o più. Ma nel frattempo ho cominciato a filosofeggiarci su (uh che parolone) qui da Strasburgo, cominciando a provare ricette francesi. Questa è la ricetta della tarte aux pommes à la normande (torta di mele della Normandia), che un giorno la mia prof di francese Laetitia mi ha portato, stampata da recettesdecuisine.tv. Perchè della Normandia? Ma perchè la Normandia è la regione francese famosa per le mele: ne vengono coltivate 750 varietà diverse, e sempre in Normandia si producono il sidro, bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione delle mele (e non solo) e il calvados, un brandy di mela, tutte e due tipici della Bassa Normandia. Insomma, un ottimo posto per cominciare il mio personale viaggio nel mondo delle ricette di torte di mele, non vi pare? 😉

Ingredienti per 6 persone: 300 gr. di pasta brisèe, 750 gr. di mele, 2 cucchiai di zucchero di canna chiaro, 1 cucchiaino di cannella in polvere, 50 gr, di burro;
per la crema: 2 uova intere, 50 gr, di crème fraiche, 30 gr. di zucchero di canna chiaro, 1 cucchiaio di calvados, una manciata di mandorle già sfilettate.

Con la pasta brisèe foderate una tortiera, prima imburrata. Se come me usate la pasta brisèe già preparata, basterà tenerla fuori dal frigo 30 min. e poi foderare la tortiera lasciando la carta da forno che la ricopre. Pelate le mele e tagliate a piccoli spicchi. Siccome vi ci vorrà un po’ di tempo per caparle tutte, ogni tante spruzzate del limone sopra gli spicchi già pelati, per evitare che si anneriscano. In una padella fate fondere rapidamente il burro, versate le mele tagliate, poi lo zucchero e la cannella. Girate con un cucchiaio di legno e dopo qualche minuto togliete dal fuoco. Versate le mele così insaporite nella teglia foderata di pasta brisèe e fate cuocere in forno ventilato caldo a 200° per circa 30 min. Nel frattempo in un’insalatiera, preparate la crema sbattendo le uova, con la creme fraiche e lo zucchero. Aggiungere il calvados e amalgamare ancora. Ricoprire la torta di mele con la crema, spargere le mandorle sfilittate e passare in forno dolce (160° circa) per altri 10 min. Servire tiepida. Io l’ho portata al pranzo organizzato con i mie colleghi del corso di francese 🙂

torta_mele_normandia

Altre ricette con le mele:

Il crumble di mele di Bea

Fior di mela

Composta di mele selvatiche e cannella

Composta di mele selvatiche (con la pectina)

Tags: , ,

Commenti


  1. sembra una vera delizia!

    Commento by comidademama

  2. mitica!!!ormai credevo di vederla più!ma che buona è? io mi sono già innamorata solo sentendone parlare..ora che leggo la ricetta sono in tuo potere!!!!domandina: hai usato la brisée normale, ma secondo te si può usare anche quella dolce con aggiunta di un cucchiaio di sucre?

    Commento by Giò

  3. la dovrò subito provare…anche perchè io per lavoro in questo momento mi trovo proprio in normandia!!!!..

    Commento by francesca

  4. comida: è proprio buona sì 😛

    giò: eh te l’avevo promesso! Sì brisèe normale. Il gusto dolce ma non troppo è stato il suo successo, sai? Tutti hanno gradito un dolce vero, senza il gusto eccessivo dello zucchero che copriva gli altri ingredienti. Ho già in programma una nuova torta di mele di un’altra regione francese…interessa? 😉

    francesca: wow, allora questa è la ricetta perfetta per te! Fammi sapere se ti è piaciuta. Un saluto!

    Commento by FrancescaV

  5. Eh si, la trota di mele è sempre apprezzatissima in tutte le sue versioni! ci piace molt come l’hai preparata e sicuramente sembra essere stata apprezzata.
    bacioni

    Commento by manu e silvia

  6. ma allora fai apposta! non so se si è capito ma amo le torte di mele…..la nuova torta è quella alsaziana? se non la fai tu che sei lì!!
    ma che fortuna lavorare in giro per il mondo!

    Commento by Giò

  7. adoro le torte di mele!! che slurpositàà!!!

    Commento by sara

  8. Questa ricetta mi piace proprio!

    Commento by Max

  9. Non posso crederci…anch’io ho fatto una torta di mele al calvados. Molto più semplice della tua ma anche questa è stata un successone !!!
    Proverò a fare anche la tua. L’unica cosa che mi chiedo con cosa posso sostituire la cremè fraiche…hai qualche consiglio da darmi ?

    Commento by whitewillow

  10. manu e silvia: apprezza molto, sì, da persone di tutte le nazionalità 🙂

    giò: te possino, mi scopri le sorprese così 😉 Comunque ho visto che qui in Alsazia ci son parecchi dolci da provare, già ne ho segnati altri due (oltre a quella che dici tu).

    sara: sapevo che gli estimatori di torte di mele son tanti. Questa alla normanna è veramente delicata, facile e un po’ diversa dal solito. Provare per credere 😉

    max: bene, mi fa piacere!

    whitewillow: ah bella domanda… forse con uno yogurt compatto?

    Commento by FrancescaV

  11. x manu e silvia io non ho mai mangiato la trota di mele ma è veramente buona?????Haaaaaaaaaa
    ciao e scusa per la battuta…..
    ciao francesca se nti io non sono un pasticcere ma un pasticcione …ma che cosè la crema frainche,e il calvados””””” dove si comperano””” ma quante cose voglio sapere per due soldi ciao e grazie della risposta …..claudio

    Commento by claudio

  12. Favolosa!

    Commento by Saretta

  13. 750 varietà di mele diverse???
    E chi se lo sarebbe mai aspettato.
    Quanto ignorante sono, ne conosco sì e no una ventina…

    Commento by lydia

  14. che bontà! troppo golosa la torta di mele fatta così!

    Commento by i dolci di laura

  15. che bello, fai un corso di francese!! Ed è pure mangereccio, il massimo!
    Devo assolutamente comprare il Calvados, avrei perfino la crème fraiche adesso!! (che è un evento per me! :))

    Commento by Elvira

  16. la torta di mele ha segnato la vita di tutti
    il primo boccone da piccoli, l’ultimo boccone da vecchi
    la cosa bella è che questa torta non cambierà mai, sarà sempre la più gradita
    a colazione, a merenda, dopo i pasti come dessert
    questa ha la particolarità di molte altre ricette
    è semplice, veloce e bellissima alla vista
    e sicuramente il gusto non manca di perfezione
    la copio, a colazione la torna non manca mai 🙂

    Commento by Irish Coffee

  17. cluadio: dove si comprano proprio non lo so, nemmeno so dove vivi 😉 Fai qualche ricerca in qualche negozio di gastronomia, altrimenti sostiutisce la creme fraiche con uno yogurt compatto e il calvados con un vino bianco secco. Fammi sapere com’è andata!

    saretta: 🙂

    lydia: io non credo nemmeno di arrivare a 20 eheh

    idolcidilaura: effettivamente la crema sopra gli dà un non so chè di meno pastoso e più gustoso.

    elvira: visto che hai la creme fraiche deve approfittare e provare la torta di mele!

    irish coffee: eh lo so che come te ci sono molti che hanno tanti ricordi legati alla torta di mele. Fammi sapere se farà parte di una tua prossima colazione allora 🙂

    Commento by FrancescaV

  18. Che buona che dev’essere!! Certo, avrei pensato di mollarci coi dolci (un modo soft per dire che dovrei mettermi a dieta!), però questa torta è proprio tentatrice 🙂
    bonne soirée!

    Commento by k

  19. I dolci con le mele cotte sono una tra le cose più goduriose che conosco…ho qualche dubbio che questo faccia eccezione…tra l’altro non ricordo se abbia mai provato a mangiarle con la crema…gnam…

    Commento by mika

  20. da provare!
    la Crème fraìche de Normandie ,( questa : vrai.fr/?p=produits&d=cremerie/&s=creme) l’ho trovata al Supermercato Slunga .
    Il Calvados : eventualmente sostutuirlo con del cognac ? o forse sarebbe troppo dolce… non so , da sperimentare.
    complimenti a Francesca!

    Commento by daniela

  21. k: eh come hai ragione (sul mollare dolci = dieta), io dovrò deciderla a cominciarla altrimenti… Un bacio!

    mika: infatti la particolarità di questa torta di mele è questa crema al calvados gnamm 😛

    daniela: grazie Daniela per le info su dove reperire la creme fraiche (almeno per chi è del nord). Uhm, proverei con cognac, perchè no: anche il calvados è dolce. Grazie mille!

    Commento by FrancescaV

  22. si, grazie ne vorrei un chiletto, ma senza le mandorle! (…e quante ne vòi???)
    La Normandia è strepitosa….ho avuto la fortuna di stare là una settimana circa, in una casetta da fiaba, accanto ad una “magione storica” che non ti voglio dire cos’era…
    sigh…voglio partire…MA A TE LO DICO??!!!??
    :->

    Commento by michela

  23. Anch’io ho trascorso un’infanzia senza torta di mele… Ma mi sto rifacendo ampiamente ora, tanto più che ci sono davvero tantissime versioni (questa ad esempio non la conoscevo).

    Commento by yari

  24. è un po’ che non passavo di qui… ma c’è del buono anche in questo: così trovo più cose belle e buone, tutte insieme, ad aspettarmi! 😉
    sono tanto mal presa che intanto ho lasciato morire al mia pasta madre. sob! ;-(

    Commento by Cobrizo

  25. Pensa che invece l’unico dolce che preparava mia madre era una torta di yogurt e mele, quindi io si che ho dei ricordi legati. Mia nonna invece no, nessuna torta di mele. penso che potrebbe far crescere e prosperare un melo da un semino tanto ha il pollice verde, ma cucinare proprio no 🙂

    Commento by Kja

  26. eh sì, credo anch’io che sia è proprio buona…e poi, ora che Daniela ha svelato dove trovare la crème fraiche anche qua…è proprio da provare!
    750 varietà di mele???…non è che ci fanno concorrenza anche in quello ‘sti francesi?
    bisous!

    Commento by cinzia

  27. adoro le torte di mele, ho il Calvados e userò uno yogurt compatto (non ho la benchè minima idea di come sia la creme fraiche)
    Ti faccio sapere com’è venuta quando la faccio
    🙂

    Commento by Geillis

  28. La torta di mele ed il suo mondo di ricordi … a pensarci bene io non ne ho molti, ma posso recuperare senza difficoltà!
    Ciao

    Commento by lennyl

  29. Creme fraichè+mele+calvados+brisèe?…. wow, un’accoppiata vincente!!! bellissima…

    Commento by serena

  30. michela: bhè per in Normandia ancora non ci sono stata, magari mi passi l’indirizzo di questo posto da favola 😉 Un baciotto!

    yari: sì infatti, diciamo che il nostro è un approccio alla torta di mele più maturo 🙂

    cobrizo: nooo la pasta madre morta…va bè dai, appena sei un po’ più libera puoi ricominciarla. Bello ritrovarti.

    kja: eheh non mi toccare la tua nonnina che

    cinzia: hihi la concorrenza ce la fanno sempre, ma noi italiani siamo mooolto meglio 😉

    geillis: sìììì fammi sapere mi raccomando!

    lennyl: eheh bacio!

    serena: hai ragione, è proprio buona 😛

    Commento by FrancescaV

  31. torta di mele ricetta

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2