‘Coulant’ al cioccolato

Letto 12534 volte.

Ho pensato a come tradurre in italiano ‘coulant‘ ma non potevo cerco scrivervi ‘colante’, anche se è proprio questo il suo significato. E’ un dolce al cioccolato per chi ama veramente il cioccolato, facilissimo da fare, si preparare il giorno prima, quindi perfetto quando si ha gente a pranzo e ci si vuole anticipare delle cose (come ho fatto io).
Perchè  ‘coulant‘? Per la sua densità, appunto ‘colante’, densamente corposa ma morbida, da mangiare rigorosamente col cucchiaio assaporandone ogni boccone. Le foto fatte mentre i miei commensali se lo mangiavano a cucchiaiate non rendono proprio, e poi come si fa a fotografare una cosa tutta cioccolatosa di un colore marrone scuro e farla sembrare invitante? Bah. Vi posso solo dire di fidarvi, provatelo, e poi scrivetemi un commento. Un’altra manciata di cose prima di passare alla ricetta. Questo dolce al cioccolato ha all’interno…un cuore morbido di cioccolato! Se volete dargli un effetto ancor più scenografico potete sostituire il cuore di cioccolato scuro con un cuore di cioccolato bianco (lo farò la prossima volta!). E mi raccomando: qui la scelta del cioccolato farà per forza la differenza. Io ho usato la tavoletta di cioccolato al 70% della Lindt per la pasticceria: perfetta. Mi sembra anche un ottimo modo per riciclare la cioccolata delle uova di Pasqua (per chi ancora ce l’ha). Ultima cosa: la ricetta è presa dal bellissimo giornale di cucina francese Saveurs (grazie Maricler di avermelo fatto conoscere!). E ora basta chiacchiere e andiamo a pasticciare in cucina.

Ingredienti per 6 persone: 200 gr. di cioccolato al 70% + 6 quadretti di cioccolato al 70% (o cioccolato bianco), 50 gr. di farina, 80 gr. di burro bio, 2 uova, 110 gr. di zucchero di canna.

Far fondere a bagnomaria o sciogliere nel microonde i 200 gr. di cioccolato con il burro. Aggiungere lo zucchero e la farina setacciata. Aggiungere le uova sbattute e amalgamare al tutto. Imburrare una pirofila da forno in vetro (o mini pirofilne monoporzione), e versare metà dell’impasto. Disporre sopra i 6 quadretti di cioccolato equidistanti (diventeranno il cuore morbido di cioccolato) e ricoprire con il restante impasto. Mettere nel congelatore 8 ore. Preriscaldare il forno ventilato a 190° e infornare per circa 30 min. Sfornare e lasciare intiepidire prima di servire. Da preparare la sera per il pranzo del giorno dopo, o la mattina per la sera. Io l’ho servito con un gelato alla vaniglia, ma distrae dal sapore intenso di cioccolato del dolce, che secondo me va mangiato solo, magari accompagnato da un porto.

coulant_chocolat_01

coulant_chocolat_02

PS. In questo periodo ho lavorato e cucinato molto, ho tante nuove ricette da proporvi che spero vi piaceranno. Domani tornerò a Roma per qualche giorno, ma da metà della settimana prossimo FrancescaV continuerà a farvi mangiae, almeno con gli occhi 😉 Buona settimana a bientot!

Tags: , ,

Commenti


  1. a saperlo lo includevo nel mio post “5 modi per ricilare la cioccolata delle uova di pasqua” !

    Che lavoro stai facendo a Strasburgo?

    Commento by comidademama

  2. bentornata cara! una mia cara amica fa dei docetti simili, li congela in stampini singoli e ce li mangiamo caldi caldi con il cuore “coulant” appunto, ma dalla foto sembrano + compatti dei tuoi. cmq mi sto appassionando a dolci al cioccolato che non sò perchè ho sempre snobbato, ma le ricettec he ho sperimentato fino ad ora sono state spettacolari! la tua sarà un successo!

    Commento by Giò

  3. Ho provato solo una volta a realizzare questo dolce, in formato monoporzione, ma non valutando bene i tempi di cottura, il risultato è stato disastroso, però ora che mi ci fai pensare … potrei riprovare: ho tanto cioccolato da smaltire 😉

    Commento by lenny

  4. ce la faremo a “lisciarci” per un caffè?

    Commento by michelina

  5. p.s. …e accompagnato da biscottini tipo “digestive” per intenderci, che non hanno un sapore dolcissimissimo?

    Commento by michelina

  6. è nel congelatore adesso! domani lo metterò in forno, ma bisogna mangiarlo tiepido? e poi mi pare di capire che si mangi col cucchiaio, sbaglio? ma lo togli dallo stampo come una torta qualsiasi? sono curiosissima di vedere come viene!

    Commento by tytania

  7. Io dico che si tratta di telepatia…
    😉

    Commento by radicchio

  8. per chi ama il cioccolato come me è passione pura questa ricetta, complimenti

    Commento by Gunther

  9. Caspita quanti post mi son persa!!! Io non sono una fan del cioccolato, ma il futuro marito si…appena torno da milano dovrò proprio farglielo…

    Commento by mika

  10. Io ti aspetto! 🙂

    Commento by Mammafelice

  11. comida: bhè puoi fare 5 + 1 😉 Sto creando una nuova attività legata al blog, spero di poterne parlare presto.

    giò: ciao carissima! Anche io tando qui mi sto appassionando di più al cioccolato. Ho capito quali sono i dolcetti della tua amica, ma sono diversi dal coulant, che risulta molto più ‘colante’ appunto 🙂

    lenny: la rivista parlava proprio di farlo in formato monoporzione, ma dalla lettura della ricetta non mi sono fidata, non mi sembrava potesse essere una buona soluzione, e penso di averci preso. Riprova in una teglia grande, da servire al cucchiaio come si vede in foto: piacerà a molti.

    michelina: sfortunatamente no 🙁 Ma torno a fine maggio per rimanere un po’! L’idea di accompagnarlo con un biscottino secco poco dolce mi piace, ma penso siano meglio le lingue di gatto che i digestive. Anche se a pensarci bene va mangiato proprio così assolo, sai?

    tytania: come è andata?! Sono curiosissima 🙂

    radicchio: carissima, e la nostra telepatia non è finita qui, ho in archivio un altro dolce simile che possiamo aggiungere alla lista di dolci al cioccolato telepatici 😉

    gunther: per veri appassionati sì, ma devo dire che ha conquistato anche chi non ama il cioccolato alla follia come mio marito.

    mika: ah bè, allora devi proprio farglielo, fammi sapere se ha gradito!

    mammafelice: grazie cara, sentiamoci su skype.

    Commento by FrancescaV

  12. mmm, non era molto “colante”… forse deve stare in forno di meno. comunque ho realizzato, facendolo, che è uguale a una ricetta che avevo già fatto, ma che non prevede il congelamento e con un tempo di cottura inferiore (tipo un quarto d’ora) (e nella vecchia ricetta mancava anche il passaggio dei quadretti di cioccolato in mezzo all’impasto). allora mi sono chiesta chissà perchè bisogna metterlo in freezer?
    comunque non ne è rimasto neanche un pezzettino, eh. in compenso ho un paio di chili in più…

    Commento by tytania

  13. CIAO.
    Al bimbo hanno regalato tante uova di cioccolato….SIGH!!! …..al latte! Posso sostituire il cioccolato fondente ed il burro con lo stesso quantitativo di cioccolato al latte (che già contiene burro…anche se dubito che sia bio!!!!)?Oppure in che proporzione ?
    GRAZIE e buoni pains au chocolat !!!
    LUCIA
    ps – L’ho già preparato, secondo la tua ricetta! Fatto sabato mattina e cotto per la cena con amici…piaciuto molto (ho messo i quadratini di cioccolato bianco), anche dal punto di vista cromatico. E poi che bello “mangiare” tutti insieme dalla teglia: dopo una bourguignonne èstato così continuato lo spirito di “compagnia”.

    Commento by lucia

  14. tytania, credo che il metterlo in frigo sia proprio legato ai quadrotti di cioccolato che rimangono all’interno più densi in cottura. Sì sicuramente dovrai cuocerlo meno.

    lucia: certo che le puoi utilizzare le uova di cioccolato al latte, ma il burro ce lo devi mettere comunque mi raccomando! Bello con il cuore di cioccolato bianco, e sono contenta che tu e i tuoi ospiti abbiate graditomil coulant al cioccolato democratico, un pezzetto per tutti 😉

    Commento by FrancescaV

  15. A me questo dolce fa impazzire…. delizioso! Croccante fuori e morbidoso all’interno… gnam… Io però lo cucino con una piccola variante…che lo rende 100 volte più buono. Io metto 800g di cioccolato, un 70% fondente, un 30% al latte, ma sempre scuro. Miscelate bene il tutto. Poi all’interno, gran segreto, ci metto del cioccolato al latte bianco, quadretti fini, uno strato di mandorle per renderlo più peccaminoso, ed un altro strato di cioccolato al latte scuro. A questo punto spolvero di cacao amaro, aggiungo del ruhm, e faccio riposare in freezer per 2 giorni. A questo punto preparo un impsto composto da cacao amaro, cioccolato fondente 70% lindt, edun pizzico di amarena. Ricopro il dolce precedededentemente congelato, e lo rimetto in freezer per 9-10 ore circa. A questo punto prepare del gelato di pan di spagna. Prendo il pan di spagna, lo taglio a cubetti, metto del gelato fior dilatte abbastanza sciolto, amalgamo per 20 minuti il tutto,aggiungo 200g di panna montata, e degli amaretti sbriciolati. Tolgo il dolce dal freezer, metto qualche fiocco di gelato, fatto in casa, naturalmente, e preparo dei fiori di zucchero. Come faccio? Su una pentola antiaderente metto dello zucchero. Man manosi condenserà e creerà una cialda. A queto punto ritagliatela, modellatela… SBIAZZARRITEVI! Una volta creata la cialda serviteil tutto su di un piatto di platino ose non l’avete,di acciaio.. Non cuocetelo… è più buono!Fatemi sapere come è uscito! E’ un piatto da preparare il sabato per il martedì, la domenica per il mercoledì,il lunedì per il giovedì ecc… E’ una ricettachemi è stata data a Parigi da un mio amico che è chef…è deliziosa…
    CIAO

    Commento by Cristal

  16. benvenuta Cristal, e grazie di aver condiviso con noi la ricetta del coulant al cioccolato del tuo amico chef di Parigi, la proverò sicuramente!

    Commento by FrancescaV

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2