L’olio extravergine d’oliva: più prezioso dell’oro.

Letto 87910 volte.

olio_extravergine_oliva_01Certo che in televisione se ne sentono di cretinate. E’ già la seconda volta in pochi giorni che in quelle rubriche pseudogastronomiche che si susseguono in tv (in questo caso mi riferisco a Gusto del TG5) ci dicono che per mangiare leggero e diminuire le calorie dei nostri piatti basta cuocere a vapore e NON condire con l’olio, nemmeno a crudo. E la cosa ancora più scioccante è che lo ribadisce lo chef di turno incalzato dal giornalista improvvisatosi dietologo (in questo caso Gioacchino Bonsignore direttore di Gusto) tuttofare per 5 minuti. Ora, dico io, ma ci rendiamo conto di quale messaggio (che a definirlo contraddittorio gli faresti un complimento) arriva in tutte le case italiane? O ci ingozziamo di tutte quelle merendine industriali di cui ci fanno il lavaggio del cervello 24 ore al giorno OPPURE ci dobbiamo nutrire con piatti insulsi, senza l’uso del nostro preziosissimo olio extravergine d’oliva. E certo, perchè noi ingrassiamo perchè usiamo l’olio extravergine d’oliva, magari quello DOP spremuto a freddo, fatto ogni anno dal nostro fornitore di fiducia, mica perchè mangiamo male, non ci muoviamo, e non ci preoccupiamo della qualità del cibo che portiamo in tavola. Mi fanno una rabbie queste cose che voi non immaginate, ed i motivi sono lunghi una quaresima. Per comodità ve ne riassumo una manciata va 😉

  1. L’olio extravergine d’oliva è l’ingrediente principe della dieta mediterranea, la più sana al mondo (pure più sana di quella giapponese, eh sì). Questo significa che l’utilizzo dell’olio extravergine d’oliva è fondamentale per apportare i grassi monoinsaturi nella nostra dieta giornaliera, i famosi ‘grassi buoni’ che aiutano ad eliminare il colesterolo nel sangue. E’ pure il condimento consigliato nelle diete anticancro o cardiovascolari, sentito mai parlare?! (mica ste cose le controlli con quello yogurtino che la pubblicità ti dice di bere puff)
  2. L’olio extravergine d’oliva si può usare indifferentemente crudo e cotto, e sostituisce egregiamente anche il burro in molti dolci. Perfetto per i fritti e i soffritti, indimenticabile a crudo sul pesce, la carne, l’insalata. Tutto sta nelle quantità e nella qualità dell’olio, tutto qui. E noi abitiamo in Italia eh, ricordate? Dove ogni piccola parte del nostro territorio ci regala il SUO olio, con il suo particolare profumo, le sue caratteristiche organolettiche, la sua specificità di utilizzo in cucina. Questa è cultura e storia italiana ragazzi, mica pizzaefichi.
  3. Ci tenete alla vostra pelle e a combattere l’arrivo delle rughe? Bene, allora usate l’olio extravergine d’oliva altrimenti vi verranno mooolte più rughe, sì sì.

Ora, tutti in cucina a condire i propri piatti con un sano giro d’olio d’oliva extravergine, e quando sentite queste cavolate in televisione, per favore spegnetela! (altro che digitale terrestre).

PS. Se ci fosse in ascolto anche qualche produttore italiano di olio extravergine d’oliva, mi farebbe piacere sapere cosa ne pensa di questa comunicazione televisiva, grazie!

olio_extravergine_oliva_02

Tu cosa ne pensi? Lascia un commento. Leggi anche la discussione su Facebook [Per visualizzarla devi essere loggato su facebook].

Tags:

Commenti


  1. accorro al tuo appello, Francesca.
    Abolire l’olio extravergine d’oliva dalla dieta?
    ma chi sono questi ignorantoni che si spacciano per sapientoni?
    cosa c’e’ di piu’ salutare e sano di un buon extravergine?
    Oltretutto, eliminare l’olio dalla dieta e’ quanto di piu’ malato si possa scegliere di fare.
    Importante invece usare oli di ottima qualita’ al posto di quelli “commerciali” a basso costo che si possono facilmente reperire nei supermercati.
    Un buon nocellara del belice o un Cilento, un canino dop, un buon olio di olive taggiasche: di possibilita’ a prezzi comunque accessibili ce ne sono tante. Scegliete l’olio giusto e avrete il piatto migliore del mondo.
    Francesca, perche’ non dici a Marco Oreggia di esprimere il suo parere sull’argomento?

    Commento by cinzia

  2. sono d’accordo assolutamente su tutto. Oltretutto le vitamine sono liposolubili, per cui se non mangiamo grassi non possiamo assorbire neanche le vitamine, ecco perché senza assumere olio ci giochiamo la possibilità di avere una pelle morbida e luminosa.
    Certa gente che si vede in televisione andrebbe imbavagliata e basta!

    Commento by izn

  3. Brava Francesca!
    Sono perfettamente d’accordo con te! …un vero incompetente lo chef della trasmissione di cui parli…

    Commento by SilviaSetS

  4. Condivido subito il link al tuo post su FB e se stasera reggo faccio un postapposta. Pazzesco!

    Commento by CRICRI

  5. Izn mi ha preceduto. Ci sono vitamine che non possono essere assorbite, né proprietà benefiche dei cibi che non conosceremmo mai se a legarli non ci fosse l’olio d’oliva. La cosa paradossale è che molte proprietà dell’olio le conosco perché ho avuto un sacco di amiche che si sono messe a dieta, e tutti – ma tutti – i dietisti gli hanno vietato di eliminare l’olio, perché senza l’olio non si assimilano un sacco di proprietà nutritive che servono a mangiare bene (il vero scopo della dieta, insomma).
    La nota triste è che l’informazione passa in maniera molto più dirompente se a urlarla è il giornalista incompetente di turno e non la foodblogger informata, quindi già sono pronta a una serie di discorsi infondati sull’olio, da qui in poi, un po’ come sulla cucina molecolare. Per ora, quando mi trovo con dei clienti a discuterne, gli lascio sempre il link a Bressanini, che spiega queste cose meglio di me. Sarebbe utile che parlasse dell’olio partendo dal tuo post, affrontando la notizia, non sarebbe male 🙂

    Commento by maricler

  6. Non riesco a crederci, come si và a dire una simile cavolata?! Ma se ovunque sono decantate le proprietà dell’olio extravergine di oliva… guai a chi me lo tocca il mio olio umbro, ci sono cresciuta!

    Commento by Pip

  7. Al di là del DOP o non DOP, se volete sapere cosa c’è nel vostro olio, mettetelo nel freezer per un’oretta. Se è TUTTO olio, diventerà opaco. Altrimenti vi ritroverete con una bottiglia con due liquidi diversi: quello opaco è l’olio… l’altro, più trasparente, è il “diluente”…

    Commento by St@no

  8. Brava Francesca!

    Che combinazione, oggi ho letto anche il post di Gunther su papille vagabonde, che parlava dei nuovi, scalmanati regolamentei europei sull’olio d’oliva, extravergine e no….

    Mi sembra assurdo quello che hanno detto in TV, tra tutte le sciocchezze che dicono questa non mi era ancora capitato di sentirla :-0

    Commento by Elvira

  9. Ci metto anche il mio contributo da cinque centesimi. Ogni santa volta che rientro in Francia, non manco mai di rifare la scorta di olio italiano (fatto, ovviamente dal contadino di fiducia): è di una bontà impareggiabile.
    Non c’entra con l’alimentazione ma, comunque, l’olio di oliva è un ottimo esfoliante: mischiatelo con il sale fino, spalmatelo sulla pelle e coprite l’impacco per una decina di minuti con il domopack.
    Unico neo, se proprio vogliamo essere pignoli: se l’olio d’oliva non è di buona qualità, ad alte temperature diventa instabile e può essere dannoso per l’organismo.
    Maddai! ‘na bella bruschetta!!

    Commento by Auramaga

  10. auramaga: allora facciamo dieci centesimi, perchè ho fatto la stessa cosa anch’io partendo per Strasburgo, con una tanica di 5 litri d’olio extravergine d’oliva del contadino umbro di fiducia 😉

    Commento by FrancescaV

  11. Condivido subito il link al tuo post su FB e se stasera reggo faccio un postapposta. Pazzesco!

    Commento by PB

  12. Forse voleva dire che bisogna impare ad usarne meno meglio e in modo corretto, non è che ungendo tutto dappertutto faccia bene, altrimenti si cade nella stessa trappola della banalità. La maggior parte delle persone che seguono una dieta ipocalorica, guardano gli alimenti e non si rendono conto della quantità di olio che adoperano, come non si rendono conto di cosa bevono, io ricordo di una signora che si lamentava perchè non riusciva a dimagrire beveva 10 bibte gasate come coca cola al giorno e condiva le verdure lessate con 8 cucchiai di olio!

    Commento by annalisa

  13. Ho letto tutti i commenti e mi fa piacere tanto entusiasmo sull’olio extravergine di oliva; sono una produttrice pugliese, da noi si produce dal 42 al 47% di tutto il prodotto nazionale (lo dicono statistiche ufficiali) mentre altre regioni molto più presenti sugli scaffali del supermercato producono circa il 5%. Questo vuol dire che molti di voi, affezzionati a oli regionali, spesso usano olio pugliese, anche se si riforniscono dal contadino (vi potrei mostrare documenti di vendita). Il problema serio è che non esiste una cultura dell’olio in Italia; lavoro tantissimo con l’estero e trovo spesso gente molto più informata, come i nord-europei. Ed a proposito delle supidaggini, avete mai sentito dire che l’olio extra vergine di oliva è più grasso di altri oli, come l’olio di semi? sentito da chef rinomati in rinomate trasmissioni televisive.

    Commento by Maria Teresa

  14. Viva l’olio extravergine d’oliva spremuto a freddo! E la televisione l’ho spenta da anni, e vivo molto meglio.

    Commento by yari

  15. Complimenti Francesca , sposo totalmente il suo pensiero e da produttore ma prima ancora da amante dell’olio extravergine di oliva (io lo faccio per passione) , lotto tutti i giorni per fare cultura su questo alimento importantissimo nella nostra alimentazione e per la nostra salute.

    Commento by Patrizia

  16. grazie per aver lasciato il vostro parere, anche su Facebook, sulla questione olio d’oliva extravergine in cucina.

    maria teresa e patrizia: vi ringrazio molto di aver lasciato la volta testimonianza come produttrici d’olio d’oliva extravergine italiano.

    annalisa: sono d’accordo con te, bisogna imparare ad usare correttamente i condimenti, sia per valorizzare il gusto di ciò che si mangia che per renderlo salutare al nostro organismo. Purtroppo in questi servizi televisivi non si parlava minimamente di questo.

    Commento by FrancescaV

  17. agghiacciante… ma siamo impazziti? come dicevo a ciboulette, la fortuna che abbiamo noi italiani è inestimabile: abbiamo accesso, a costi contenuti, al grasso più sano e prezioso che ci sia in natura, perché l’olio d’oliva è l’unico olio che può essere ottenuto da un frutto. è poco? fortuna che io la tv la uso solo per addormentarmi la sera. sto preparando da qualche tempo un post sull’olio: ti darò man forte 😉

    Commento by salsadisapa

  18. Il problema è che in Italia non esiste più cultura alimentare e chiunque sia ripreso da una telecamera ed abbia accesso ad un tubo catodico (scusa ma ho una certa età e non mi sono adeguata alle nuove tecnologie…) può sparare sentenze senza averne le adeguate competenze e senza che nessuno lo possa contestare al momento.
    il problema è che certe volte sparano sentenze anche coloro in quali dovrebbero avere cognizione di causa…meno male che esistono canali diversi (santo Internet e santi Blog) dove è possibile avere notizie attendibili.

    Commento by francesca

  19. è il solito stunt di chi ha interesse a promuovere qualcosa a discapito di qualche altra…
    anche se per molte cose, gli italiani dimostrano di essersi bevuti il cervello, credo che questo sproloquio sull’olio di oliva rimarrà sanamente inascoltata!

    Commento by fabdo

  20. Purtroppo la cultura sull’olio è molto più “giovane e inesperta” che in altri settori enogastronomici. Comunque sbagliando si impara! 🙂

    Commento by Michelangelo

  21. ma quando mai. perfino le riviste di diete (io leggo starbene) indicano sempre 4 cucchiaini di olio al giorno e questo per chi deve dimagrire, mentre chi non ne ha bisogno ne può consumare un po’ di più.
    certo, i piatti non ci devono navigare dentro, ne andrebbe anche del sapore, ma l’olio extravergine di oliva è un grasso sano e il nostro organismo ne ha bisogno, guai farne senza!

    Commento by lise.charmel

  22. Condivido i tuoi pensieri cara Francesca,sia per l’olio sia per le cretinate che si sentono in Tv (ne sentiamo sempre di più).Noi viviamo in provincia di Padova e l’estate quando andiamo in Puglia al nostro paese di origine, facciamo il carico dell’olio di oliva.Ciao!

    Commento by laura

  23. ah mi fa piacere leggere tutti questi commenti sull’olio d’oliva e.v.
    Quanti, poi, spendono tranquillamente 20 euro per una bottiglia di vino da consumare in una serata ma inorridiscono davanti a un mezzo litro di olio eccellente allo stesso prezzo, che durerebbe settimane (se ben dosato e usato sui piatti giusti)?

    Per l’olio pugliese, beh magari! Ora è appena cambiata la legislazione che obbliga a indicare anche l’origine delle olive e dell’olio imbottigliato, ma quanto olio spagnolo nelle bottiglie “nostrane”, magari liguri …

    Commento by france

  24. MA come hai ragione Francesca… solo perché vanno in tv certe persone pensano di poter dire minchiate a manetta così…
    viva l’olio extravergine d’oliva, il più buono e il più sano
    baci

    Commento by zirela

  25. mi piace tantissimo l’olio extravergine,sarebbe da pazzi eliminarlo dalla propria alimentazione,non l’ho mai usato come antirughe dato che non mi attira l’idea…più che altro mi dà fastidio il viso troppo unto…cmq ogni tanto si può provare,ciao!!

    Commento by claudia

  26. a proposito di olio extra vergine ,io ho la fortuna di produrmelo da sola sono 20 anni che raccolgo le mi olive le porto al frantoio e torno a casa con il mio olio.dopo tanta fatica il gusto che mi dà stare lì al frantoio con quel profumo di buono e quando torno a casa assaggiare quell’olio sul pane caldo ,è qualcosa di indescrivibile . l’olio è come l’oro anzi è + prezioso dell’oro perche fà bene alla salute e ci protegge da diverse malattie .in sostanza è meglio di una medicina,basta non abusarne e usarlo+crudo

    Commento by panefresco

  27. colgo l’occasione per dirvi che io lo vendo… sono siciliano

    Commento by Antonino

  28. Grazie Francesca,
    Il tuo intervento ed i commenti spiegano ampiamente le qualitá dell’oilo, io come produttore dovrei parlare della fatica che si fà per ottenere un olio di categoria superiore cioè ricco di tutte quelle sostanze di cui si è parlato nei commenti. Da architetto a olivicoltore con passione…ma la realtà è un altra http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-17eecee5-475b-44cb-9839-0177ef27d2b0.html

    Commento by Alessandro

  29. 脱毛エステシースリーのいいところは、全店使用の脱毛マシン「ルネッサンス」です。日本人のお肌や髪の毛の特質に合わせた純国産であり、独自で開発された高い機能をもつマシンです。さらに、脱毛の際には、ジェルトリートメントでお肌を守ってくれ、脱毛と同時に美しいお肌の出来上がりという脱毛手段なのです。

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2