Come lucidare e lavare le posate d’argento

Letto 40112 volte.

Quando io e Carlo ci siamo sposati, abbiamo scelto un servizio di posate d’argento, che i parenti più stretti ci hanno regalato. Ci è sembrata proprio l’occasione giusta per possederne uno. A questo si è aggiunto qualche servizo di posate o di coltelli scovato nei mercatini d’antiquariato dove ci piace spesso andare (per esempio qui a Strasburgo ce n’è uno tutti i sabati delizioso): posate non solo d’argento, ma anche d’argentone o di argento Sheffield (come le posate in foto), una lega inglese del 18°-19° secolo prodotta a Sheffield con la quale si creavano utensili da cucina a basso costo, con un’anima di rame e ricoperti di fogli sottili d’argento, e che oggi si trovano appunto solo nei mercatini (per approfondire Argento, Sheffield o Silver Plate?).

posate-argento_01

Ovviamente questi tipi di posate vanno lavate e curate in modo differente dalla normali posate d’acciaio. Ad esempio, non vanno messe in lavastoviglie per non essere aggredite dalle alte temperature e da detersivi aggressivi.

La questione è quindi: come vanno lucidate e lavate le posate d’argento?


Mi sono rivolta ad una mia cara amica, GA, molto esperta di punzonatura (cioè del sistema di bolli applicati fin dal Medioevo sugli argenti per garantirne la manifattura e la titolazione), che mi ha aiutata a trattare bene le mie posate. Lascio a lei la parola per spiegarci la lucidatura e il lavaggio dei nostri argenti.

COME SI LUCIDANO LE POSATE D’ARGENTO:

Va effettuata come prima pulizia dopo averle acquistate (ovviamente a meno che non siano nuove!) e va ripetuta una volta ogni tanto, soprattutto se non vengono usate spesso.

Per prima cosa dare sempre una lavata con il sapone di marsiglia (la saponetta classica da bucato a mano o le scaglie, non questi saponi liquidi “al sapone di marsiglia” che vanno di moda adesso che il sapone di marsiglia non l’hanno visto neanche in cartolina!). Non è necessario usare la spugnetta, se lo fai ricordati sempre di avere la mano “leggera”, non c’è bisogno di fregare energicamente. Serve a togliere l’eventuale sporco e il “grosso” dell’ossidatura.
Sciaquare. Asciugare con un panno morbido, sempre con mano leggera.
Con un panno morbito di cotone o un batuffolo di ovatta passare poi un po’ di prodotto per la pulizia dell’argento (attenta che sia un prodotto delicato, altrimenti, soprattutto nel caso di oggetti argentati, toglie l’argentatura, e comunque porta via una piccola parte di argento). Io uso preferibilmente il Silver Polish della Stanhome.

Lucidare con un panno morbido, preferibilmente di lana (l’ideale è una vecchia canottiera!!!!)

Lavare nuovamente con il sapone di marsiglia, in modo da togliere gli eventuali residui di prodotto così non rischi di mangiarli! Asciugare. Ora sono pronte da utilizzare!
Quando le riponi, se non le usi tutti i giorni, conviene riporle in un porta posate di panno, o comunque in un panno, in modo da rallentarne l’ossidatura.

posate-argento_03

COME SI LAVANO LE POSATE D’ARGENTO:

Si lavano dopo l’uso e prima dell’utilizzo se non si usano da tanto.

Lavare con sapone di marsiglia. Sciaquare. Se vuoi, asciugare con un panno. Usare o riporre.

N O T E:

  • il sapone di Marsiglia “vero” non è tossico, anzi, è più sano del sapone per i piatti, sia per noi che per l’ambiente.
  • Se avete dei coltelli con il manco d’osso, questo naturalmente non va pulito con il prodotto per l’argento, ma soltanto lavato con il sapone di marsiglia.

coltelli-argento-osso

Tags:

Commenti


  1. Adoro gli oggetti anticgi, specie posate, piatti, scatile, spazzole..conosco bene un’antiquario e, quando andavo nel suo negozio rimanevo incantata…Parliamo anche del mercato di Portobello a Londra?
    Passo a mia mamma l’info del sapone di marsiglia..è perfetto davvero per tutto!!!Anche l’acciaio viene benissimo!Oramai sto eliminando tutti i detersivi chimici a favore dei rimedo ecologici(quelli che usavano una volta..)
    PS:hai letto la mia dritta sulle unghiette?
    Bacione

    Commento by Saretta

  2. Ciao!
    Anche io amo i mercatini, le posate e le stoviglie color nostalgia (citazione di F. Guccini)… e ogni mese vado al mercatino a fare acquisti, la cosa assurda è che io non voglio i servizi completi, ma cerco pezzi singoli, quelli che per chi sa quale motivo si sono persi (un po come il “paradiso dei calzini” di Capossela insomma) e vagano solitari! Così bicchieri, piatti e posate le compro io… il problema è poi dove metterli… ma questo è un altro discorso! :]

    Grazie per le dritte sulla pulizia, e pensare che io le ho lavate con il detersivo dei piatti e addirittura in lavastoviglie… matta, matta, matta!

    PS: è davvero un caso, solitamente non parlo con citazioni eh! :]


  3. Bellissimo questo post fuori tema. Mia suocera sarà contenta (anch’io lavo nel lavastoglie, non lucido e non ti dico i commenti ;-)

    Commento by Dada

  4. saretta: il mercato di Portobello a Londra mi manca, ma per adesso è meglio così va ;-)

    ilgattogoloso: come ti capisco, anche a me piace scoprire forme e forge di oggetti del passato, che spesso tornano attuali e che sicuramente danno in casa un tocco in più. Ma ammetto, nel mio essere onnivora, non disdegno per nulla nemmeno gli oggetti nuovi, maari per il design o per un colore che mi conquista :-) Questi consigli su come pulire i nostri oggetti d’argento sono veramente utili ed indispensabili direi per curarli e mantenerli nel tempo.

    dada: devi assolutamente cambiare metodo ed usare questo! Un articolo su come pulire le posate d’argento invece io lo trovo proprio in tema, sarà che sono in fase pulizia e sistemazione argenti&co in questo periodo a casa ;-)

    Commento by FrancescaV

  5. Bentornati consigli della nonna… o forse della bisnonna può darsi perchè dal primo detersivo (io ricordo qualcosa come TIDE) inscatolato via buon senso e buon profumo di sapone. La forza pulente del sapone è semplicemente insuperabile, basta aggiungerci un pizzico di olio di gomito…

    Commento by Anna

  6. WOW, mi sa che dovrò smettere di sbattere le posate d’argento in lavastoviglie!!!
    Posso chiederti un’informazione? Dove si trova il mercato del sabato mattina a Strasburgo? Per amore sono spessissimo a Basilea e spesso veniamo nella tua città (soprattutto per i formaggi di Cloche à fromage!!)
    Grazie
    F

    Commento by lafra

  7. anna: è vero, per favorire il risparmio dell’olio di gomito alla fine abbiamo perso in pulizia ‘sana’. Ammetto che su questo punto non sono per nulla un’integralista, nel senso che devo combattere come tutti ogni giorno con pochissimo tempo che ho a disposizione per lavare e pulire, quindi se ci sono cose che aiutano a dimezzare il tempo, ben vengano. E poi non mi piace tutto questo guardare al passato come unica fonte di cose ragionevoli. Mi piace pensare che esiste e può esistere una bella sinergia tra i valori passati, quelli odierni e quelli futuri. Però è vero che il sapone di marsiglia è insuperabile ;-)

    lafra: eheh mi sa di sì ;-) Ah quindi sei quasi di zona direi. Guarda, il mercato d’antiquariato lo fanno il mercoledì e il sabato mattina, subito dopo il Pont du Corveau. Se passi da queste parti fammi un fischio se ti va. Buon finesettimana!

    Commento by FrancescaV

  8. vorrei sapere dove posso trovare i porta posate in panno appunto per le posate d’argento, a Roma. Grazie

    Commento by michaela g

  9. ciao michela g, benvenuta sul blog. A me il porta posate in panno per le posate d’argento l’ha dato Limentani Argenti (limentaniargenti.it), vicino al Teatro Marcello, al ghetto. Puoi passare lì e chiedere se li vendono. Fammi sapere se lo trovi. Ciao!

    Commento by FrancescaV

  10. ho delle vecchie posate di mia madre c’è sopra lo stampo argento 800 ma nel pulirle una forchetta mi si è spezzata in mano rivelandosi di un altro materiale tipo stagno o non so cosa ditemi cos’è

    Commento by lella61

  11. Ciao a tutti!
    Recentamente sposati, abbiamo ricevuto da una famiglia con antiche radici in Israel, delle posate in argento, ma senza avere la scattola originale, e su alcune posate era il monograma “JF” e sulle altre era scritto “Resch” (sono posate per pesce con i coltelli speciali, coltelli per spalmare con solo manico in argento, cucchiai e cucchiaini, forchette e porta posate – 6 di ciascuno).
    Vorrei sapere se qualcuno di voi sappia il valore di queste posate e anche come si possono lavare e lucidare le posate con solo manico in argento e il resto in altro metalo che prendi spesso rugina.
    Grazie di tutto.
    Isabela.

    Commento by Isabela

  12. ciao Isabela benvenuta tra queste pagine. Per la pulizia procederei come ben spiegato nell’articolo da GA: la parte in argento con un prodotto specifico, l’altra con il sapone di marsiglia, avendo l’accortezza di asciugare subito e bene, visto che tende ad arrugginirsi. I monogrammi che citi non li conosco (vedrò di contattare GA per chiederlo a lei), comunque questo tipo di posate a volte hanno meno valore delle posate moderne (!) ma molto più charme :-)

    Commento by FrancescaV

  13. io le posate le ulisco immergendole in una teglia dentro cui ho messo un foglio di carta di alluminio ue acqua e due cucchiai di sale .
    dopo un’oretta solo lucide.
    metodo naturale…………..

    Commento by silla

  14. grazie Silla del tuo consiglio naturale per lucidare le posate d’argento, proverò!

    Commento by FrancescaV

  15. Ciao.
    Ti volevo ringraziare degli utilissimi consigli :)

    Commento by Svagamente

  16. Svagamente, grazie :-)

    Commento by FrancescaV

  17. Cara Francesca ho letto e molto apprezzato i tuoi consigli per pulire l’argento ( tra l’altro apprezzati ancor di piu’ per l’italiano perfetto in cui sono scritti, cosa rarissima). La mia domanda pero’ e’ da un milione di dollari! Con ”stanhome”, che uso da anni, problemi veramente non esistono, ma l’argenteria rimasta a lungo inutilizzata ed ormai nera come si pulisce? Stanhome non funziona neppure un po’…ahime’. Grazie per una risposta. Un caro saluto
    Grazia

    Commento by grazia

  18. buongiorno a tutti!ho scoperto questo bello e utile sito e ne approfitto x chiedere un consiglio :ho lavato le mie posate in argento in lavastoviglie e devo dire che non ho avuto problemi,pero’ avendo la lama dei coltelli in acciaio inox,è meglio lavarli a parte o si possono mettere insieme???la mia lavastoviglie ha un lavaggio x posate delicato con un apposito vassoio dove stenderle…grazie!!

    Commento by katia

  19. Ciao a tutti,
    mi e’ stato regalato un servizio di posate (penso) d’argento. di una nota casa di argentieri “CALEGARI”, purtroppo non c’e’ sulle posate c’e’il loro marchio ma non il marchio 800 o 925. Come faccio a capire che argento e’?…

    Commento by Ida

  20. x grazia ciao ho letto il tuo commento e ti rispondo sai sono incaricata stanhome da 30 anni e vorrei darti dei consigli x quanto riguarda l’argento,prendi una bacinella immergi i tuoi ninnoli prendi SILVER POLIS.stanhome mettine in abbondanza e maneggia delicatamente con le mani avendo cura di non dimenticarti nulla poi passa il tutto con acqua fredda e asciuga con un panno di cotone se non avrai i risultati voluti, ripassali dopo qualche giorno vedrai che Stanhome FUNZIONA.

    Commento by laura

  21. Ragazzi!!!!se vi trovate nella zona di firenze andate in via dello sprone 30r dai 2 ragazzi che mi hanno pulito e restaurato dei vassoi posate e l’anello di matrimonio!!!!sono tornati come nuovi!!!fanno tutti i metalli e galvanica oro argento rodio….ciao

    Commento by michele

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2