Crackers multicereali velocissimi e buonissimi

Letto 22349 volte.

In rete le connessioni fanno voli pindarici, girano, si avviluppano, sfuggono, si dimenticano, ritornano, in un modo continuativo e sempre diverso. La ricetta dei crackers che vi propongo è quella dei crackers ai semi di Adina, di ben due anni fa. Ricordo che mi piacque subito ma alla fine non riuscii a provarla, si sa non si riesce a stare dietro a tutto.

crackers_02

Poi arriva sabato, e come ogni sabato tante commissioni da svolgere, voglia di passare un po’ di tempo insieme a Carlo, cena da amici, voglia di cucinare qualcosa di diverso. Ed ecco che mi vengono in mente i crackers che aveva fatto lei, velocissimi e buonissimi. E arrivano giusto in tempo per festeggiare virtualmente l’arrivo del suo bimbo Arturo 🙂 Un’altra ricetta veloce, che dà soddisfazione. Il risultato è un cracker friabile e gustoso, fatto con il mio amato olio extravergine d’oliva italiano, arricchito da spezie e semini a piacimento. Io sono partita già da una farina multicereali, voi potete partire dalla farina che preferite e insaporire a piacimento. In 50 minuti, incluso il riposo, vi siete fatti i crackers da soli.
Grazie Adina!

Ingredienti per circa 18 crackers: 250 gr. di farina multicereale (o farina ‘0’ o farina a scelta), 8 cucchiai di olio e.v.o., 1 cucchiaino di sale fino, acqua q.b., paprika e fior di sale q.b.

In una ciotola impastare la farina con il sale, l’olio e aggiungendo a filo acqua fino a formare un impasto morbido ed elastico. Coprire con un telo di cotone e far riposare in un luogo asciutto per 30 minuti. Riprendere l’impasto e stenderlo con il mattarello su una spianatoia di legno spolverizzato con poca farina per non far attaccare l’impasto. Stendere una sfoglia fine. Tagliatela a rettangoli (ma potete sbizzarririvi con le forme o i tagliabiscotti), ne verranno fuori circa 18. Spolverizzateli con poca paprika e un pizzico di fior di sale. Disponete i crackers su una leccarda rivestita di carta forno e mettete in forno già scaldato a 180° per circa 12 minuti. Mangiare freddi. Ottimi per accompagnare salse durante un aperitivo o da mangiare come rompifame.

crackers_01

N O T A: Se usate una farina senza semi seguite le indicazioni di Adina, e cioè: dopo il riposo dividete l’impasto in due, e in uno mettetici una manciata di semi di lino, o zucca, o sesamo o un mix, ripiegate più volte e stendete la sfoglia fine. Stessa cosa se magari nell’altra metà volete insaporire con spezie come paprika, rosmarino, o anche un po’ di olive sminuzzate.

contest-olioCon questa ricetta partecipo alla raccolta di Mariluna e Dada dedicata alle ricette con l’olio extravergine d’oliva, che scade il 20 dicembre.

Tags:

Commenti


  1. bellini questi crackers la pasta assomiglia a una che faccio anch’io per le torte di verdura…ma che non ho mai pensato di utilizzare per i crackers! grazie della dritta!
    un bacio
    Pippi

    Commento by Pippi

  2. Me li ricordo, li avevo visti anch’io i suoi crackers ma non li ho più provati. Hanno un aspetto delizioso, in questo momento poi che ho una fame pazzesca! 🙂

    Commento by Pip

  3. buoni vero? anch’io li ho fatti varie volte in tante versioni! sono eccezionali..e veloci!

    Commento by Giò

  4. Ho appena visto dei cracker anche da Stella di Sale (potenza della blogsfera!) e anche a te devo dire che i cracker sono ancora nella mia to-do list, ma prima o poi li farò!

    Commento by Aiuolik

  5. velocissimi da fare, proprio come piace a me!

    Commento by Gloria

  6. ciao fra, simpatici questi crackers…anche da copiare, visto che mi hanno tolto i lieviti (tutti, anche la pasta madre, sigh!) per un bel po’.
    buonissima settimana!

    Commento by cinzia

  7. Ma son davvero semplici e veloci questi crekerini! Sifziosissimi….quasi quasi fanno venir voglia di un antipastino niente male!
    baci baci

    Commento by manu e silvia

  8. mmhhh, che buoni devono essere…
    Questo wekend mi ci cimento 🙂
    Buona giornata, Cristina


  9. Appena rinfresco la PM li faccio, mi avete troppo ingolosito!!!

    Commento by Saretta

  10. Grazie! Super interessante e in effetti vengono benissimo, una bella pasta croccante. Il sapore dell’olio dà il tocco in più 🙂 Le foto sono carinissime. Buona giornata!

    Commento by Dada

  11. ..che bellissima ricetta francesca..mi sono sempre chiesta come si facessero i creckers e siccome sveva ama le cose salate e non quelle dolci questa è proprio una cosa che faremo insieme..anzi, vado a prenderla a scuola compro una farina multicereali e torno a casa a farli…e poi ti dico!!
    buon lavoro e a presto
    roberta

    Commento by roberta

  12. Non mi sono mai cimentata nel fare i crackers, ma ne vedo sempre di piú in giro e sarebbe l’ora di provare.
    Molto accattivanti ituoi, complimenti

    Commento by Mik

  13. me li ricordo!! eh già erano senza lievito… grazie per averceli ricordati, è vero spesso le ricette sfuggono, passano i mesi e la lista delle cose da fare aumenta a dismisura 😛 un abbraccio!

    Commento by salsadisapa

  14. li ho già segnati,spettacolari!!!

    Commento by dauly

  15. che entusiasmo ragazzi, mi piace 🙂 Una ricetta così facile e buona bisognerebbe incorniciarla, grazie ancora ad Adina 🙂

    Commento by FrancescaV

  16. cercavo proprio una ricetta di crackers da mettere nei miei pacchi dono natalizi, questa è perfetta, grazie!


  17. ma grazie francesca!!! apprezzo molto! un bacione

    Commento by adina

  18. Ciao Francesca! mi sembrano veramente invitanti. Io faccio la stessa cosa con l’avena, tipo oatcakes, e mi piace un sacco 🙂

    Commento by bea

  19. bellissima idea, la provo a fare sicuramente e poi ti dico se è venuta bella e buona come quella della foto.

    Commento by ml

  20. Contest in arrivo, che dici ci stai? 😉

    Commento by Daphne

  21. uhm provati buoni ma molto difficili da stendere in quanto la pasta rimane friabile e untuosetta (come una frolla)… troppo olio?

    Commento by loulou

  22. Morivo dalla voglia di provarli quindi ho usato la farina per pane nero ai cerali della Spadoni. Gusto sicuramente più rustico dell’originale ma buonissimi. Ah, ho impastato con il bimby e mi sono semplificata la vita!!! Brava Francesca un’idea stuzzicante!

    Commento by silvia

  23. loulou: uhmmm allora troppo olio per la farina che hai usato. Con quale farina li hai fatti? Se userai di nuovo quella, magari usa 6 cucchiai d’olio, e se vedi che ce n’è ancora bisogno ne aggiungi uno alla volta.

    silvia: brava a te per aver provato la versione ‘nera’ di questi crackers 🙂

    Commento by FrancescaV

  24. Ciao grazie per la risposta ho mixato farina di farro segale e grano duro… Ok proverò con 6 (il mio fidanzato NON li ha trovati untuosi, c’è da dire… : )

    Commento by loulou

  25. Loulou, tutto dipende dall’assrobimento della/e farina/e che usi. Se riprovi con questa miscela di farine parti da 6 cucchiai e aggiungi un cucchiao in più per volta. Fammi sapere, ciao!

    Commento by FrancescaV

  26. ciao posso chiederti una cosa? Ho provato a fare i crackers con la manitoba e 5 cucchiai di olio evo e sono venuti buoni, però nonostante li abbia forati la maggior parte si sono gonfiati. Come posso fare per evitarlo? Grazie :))

    Commento by lorenzo

  27. Con i cereali, spessi e, sicuramente, croccanti. Complimenti…

    Commento by Calogero

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2