FrancescaV



« | »

Come spedire l’olio extravergine d’oliva?

Buon inizio di 2010 a tutti! Siamo già arrivati alla fine della prima decade del 2000… come corre il tempo. Intanto vi ringrazio dei tanti commenti che mi avete lasciato in questi giorni di festa, letti tutti anche se non ho fatto in tempo a rispondere.

Comincio il nuovo anno presentandovi un quesito a cui sono finalmente riuscita a trovare una soluzione: spedire una latta di olio extravergine d’oliva (nel mio caso umbro) in Francia.

Sicuramente per i produttori d’olio extravergine d’oliva questo è un problema già risolto (mi sbaglio?), ma per noi privati che vogliamo farci arrivare una latta d’ottimo olio in un’altra città o magari all’estero (in Europa) come me, come è meglio procedere?

Devo dire che la soluzione l’ho trovata abbastanza facilmente, al secondo tentativo. Il primo posto dove mi sono informata per le modalità di invio e soprattutto i costi è stato l’UPS: un prezzo esorbitante, ben 135 euro (ma siamo matti?!) per un’impacchettamento non ben specificato, senza nemmeno avere una scatola di cartone da propormi.
Sono subito uscita pensando a quanto olio potevo comprarmi con quei soldi su qualche sito online o direttamente in Alsazia. Poi mi sono ricordate delle nostre tanto bistrattate Poste italiane, e mi sono concessa un tentativo, tanto peggio dell’UPS non mi poteva andare.

Alle Poste è andato tutto liscio… come l’olio, è proprio il caso di dirlo 🙂 Ho trovato un impiegato molto gentile e disponibile, che intanto mi ha prospettato una spedizione standard via aerea della mia latta d’olio in terra francese a soli 24,00 euro (stesso prezzo della spedizione via treno, quindi ho scelto la via più veloce). Poi non ho dovuto fare altro che acquistare una loro scatola, per altri 2,80 euro, metterci dentro la latta (che avevo precedentemente incartato in doppio strato a casa con la carta a pallini), reincartata ancora con carta da pacchi ben resistente, un po’ di carta arrotolata di lato per immobilizzarla, e scrivere i dovuti indirizzi di mittente e destinatario.
Ed ora sono in felice attesa dell’olio umbro che non vedo l’ora di ritrovarmi nella mia cucina strasburghese 🙂 Quando arriverà aggiungerò nei commenti quanti giorni ci ha messo e come è arrivata la latta a casa, così avrete tutte le informazioni complete.

Piccolo consiglio: prima di spedire l’olio, o qualsiasi altro liquido come ad es. il vino, provvedete a fare almeno un  incartamento casalingo, vi eviterà di arrivare alle Poste impreparati e di risparmiare quindi del tempo, visto che già per provvedere a questo tipo di spedizioni ci sono dei tempi tecnici da adempiere (pesatura del pacco, scelta del tipo di spedizione, inscatolamento, compilatura di tutti gli indirizzi). Meglio ancora se avrete comprato la scatola delle Poste in anticipo e arriverete all’ufficio postale prontissimi solo per compilare e spedire.

Posted by on gennaio 10, 2010.

Tags:

Categories: Eventi e notizie, Ingredienti e Prodotti, Vegetariane

44 Responses

  1. Buon anno anche a te, Francesca. Spero tu abbia passato delle ottime vacanze e che i tuoi studi procedano per il meglio.
    Noi le abbiamo passate in Piemonte con le nostre famiglie, ci vediamo così poco e immagino tu sappia cosa intendo, ora che sei una expat.

    Riguardo alla tua domanda. Io ho amici e colleghi originari della Puglia e dell’Umbria che hanno le loro produzioni di famiglia. Quando si fanno spedire l’olio da casa lo dicono agli amici e chi vuole ne prende un po’ dividendo le spese di viaggio.
    Oppure quest’estate abbiamo albergato nella campagna vicino a Ostuni nell’Antica Masseria Brancati (splendida, se hai tempo guarda le foto montag.it/comida/archives/004287.html) in cui producevano l’olio (a noi è piaciuto) e loro spediscono in tutto il mondo.

    Il problema è trovare un produttore che ti ispiri fiducia e che produca un buon prodotto, poi lo contatto e non credo sia difficile mettersi d’accordo per una spedizione, specialmente se siete in gruppo, così abbattete le spese di spedizione.

    by comidademama on Gen 10, 2010 at 11:58 am

  2. E se nelle mie new year resolution mettessi: “Leggere pian piano un post fino in fondo prima di commentare”? 🙂
    Hai trovato una ottima soluzione per spedire una latta di olio, grazie per avere condiviso la tua esperienza e spero che la spedizione vada a buon fine, in tempo e senza intoppi.

    by comidademama on Gen 10, 2010 at 12:07 pm

  3. Ciao Francesca, buon anno!!!!
    Io posso, invece, dirti come spedire il lievito madre in Francia, sull’olio non sono preparata, ma vedo che tu te la sei cavata benissimo.
    Un abbraccio

    by lydia on Gen 10, 2010 at 1:40 pm

  4. Ho alcuni amici che vivono all’estero e che fanno incetta d’olio quando tornano in Italia. Manderò loro questo link che, sono certa, sarà ben accetto
    Ciao 🙂

    by lenny on Gen 10, 2010 at 10:34 pm

  5. Ciao
    trovo anch’io che Poste Italiane funzione per spedire molte se non tutte le cose. Confermo che passare prima per comprare una scatola, accorgi i tempi. Anche se mia madre si ostina a fare lei il pacco usando gli scatoloni trovati al supermercato, e arrivano lo stesso sani e salvi. A Natale mi è arrivato un pacco Dixan 🙂

    by Rossella on Gen 11, 2010 at 10:28 am

  6. io devo spedire un altro tipo di liquido (liquore) ma credo che valga o stesso concetto! grazie per le indicazioni 😀

    by salsadisapa on Gen 11, 2010 at 11:31 am

  7. Ciao Francesca,
    facci sapere non tanto QUANDO ti arriva ma SE ti arriva.
    Purtroppo PosteItaliane non è tra i vettori più affidabili; lo sanno bene i venditori eBay stranieri che spesso non vendono ad Italiani che scelgono la spedizione postale visto che i pacchetti spariscono in transito molto più spesso di quanto uno potrebbe immaginare.
    Io stesso l’anno scorso ho spedito un pacco pieno di prodotti tipici toscani a mio zio che vive in Calabria usando il servizio PaccoCelere1.
    Il pacco non è mai arrivato e PosteItaliane non ha nemmeno risposto alla mia richiesta per il rimborso delle spese di spedizione (cosa che è prevista dal loro contratto di servizio in caso di ritardo o perdita).

    Quindi non posso che augurarti “in bocca al lupo!”.

    Putroppo devo farti sapere che la prossima settimana non potrò venire a Strasburgo, dei problemi familiari mi tengono inchiodato qui…
    Ti farò sapere.

    —Alex

    by ADBlues on Gen 11, 2010 at 11:41 am

  8. non sia mai che NOI cuoche (hehehe) si rimanga senza olio buono, eh!??

    by michela on Gen 11, 2010 at 1:28 pm

  9. francesca, adesso che hai trovato la soluzione al tuo quesito risolvi il mio? dovevo spedire dei krumiri in australia. nonostante avessi seguito tutte le istruzioni consigliatemi alla dogana (impiegati gentilissimi e disponibilissimi, tra l’altro) si sono tenuti il pacco!!!

    by Giorgia on Gen 11, 2010 at 2:11 pm

  10. @Giorgia
    Ho avuto lo stesso problema con la spedizione di tè in Australia. E’ dovuto al fatto che non si possono spedire in Australia certi tipi di cibo. Nel mio pacco c’era del tè e dei libretti, si son tenuti tutto quanto, pur mandando una nota al destinatorio

    by Rossella on Gen 12, 2010 at 12:23 pm

  11. comida: 🙂 capita di non leggere sempre tutto. Quell’articolo che segnali me lo ricordo, non sapevo però spedissero in tutto il mondo, me lo segno.

    lydia: ciao carissima, ricambio i tuoi auguri! Dimmi dimmi come si spedisce il lievito madre in Francia, io il mio non ce l’ho più…

    lenny: ottimo, grazie!

    rossella: fa bene tua mamma a ricilare gli scatoloni 😉

    salsadisapa: credo proprio di sì. Buon impacchettamento allora.

    alex: lo so Alex che le Poste non sempre fanno il loro dovere, ma dovevo trovare un compromesso, l’UPS mi ha sparato un prezzo allucinante, ed io volevo tentare d’avere il mio olio qui a Strasburgo. Se arriva faccio una festa! 🙂
    Mi spiace che devi rimandare la venuta a Strasburgo, già pensavo a dove potevamo andare a mangiarci o bere qualcosa. Spero nn siano problemi gravi, attenderò nuove.

    michela: hai ragione carissima, nun sia mai 😉

    giorgia: come ti ha detto giustamente Rossella, mandare cibo (e soprattutto liquidi) in Europa è un problema, mandarli in un altro continente è impossibile. In Australia non si possono introdurre cibi o liquidi provenienti dall’estero.

    by FrancescaV on Gen 12, 2010 at 12:46 pm

  12. Purtroppo sono d’accordo con Alex: ho perso totalmente la fiducia nelle Poste, su tutti i tipi di buste e pacchi.
    Come sai organizzo spesso degli swap sul sito, e regolarmente le buste o i pacchi vengono aperti, trafugati, smarriti o direttamente rubati.
    Buste gialle che vengono aperte, da cui viene tolto il regalino e lasciato solo il biglietto.
    E per ritirare un pacco che ti è stato aperto, devi anche pagare!
    Sono molto demotivata ad organizzare altri eventi di questo tipo, ormai… 🙁

    by Mammafelice on Gen 12, 2010 at 1:59 pm

  13. e io invece vado controcorrente.
    siamo già al quarto pacco spedito dalla sicilia che arriva a destinazione integro e in tempi brevi tramite posta.ho degli amici in inghilterra che usano le poste per lo stesso motivo.

    by enza on Gen 12, 2010 at 3:01 pm

  14. Ciao Francesca!
    Prima di tutto ti faccio tanti auguri per questo 2010!! Buon anno 🙂
    Sono contenta di leggere questo tuo post, mi fa venire voglia di provare! Finora infatti (ehm.. nonostante siano già quasi 9 anni che sono qui à Paris) non mi sono mai lanciata nelle spedizioni di olio e da perfetta emigrante lo porto su quando si va i Italia in macchina. Da quanche anno poi ne acquisto uno ottimo biodonamico ligure ad una fiera del biologico che si fa tutti gli anni qui a Parigi. pero’… mi manca l’olio della Sabina!!!!!
    Quindi grazie mille per i tuoi consigli, mi sa che mi lancio anch’io nelle spedizioni d’olio oltralpe 🙂
    ….Ora anch’io pero’ non vedo l’ora di sapere (come qualcuno ha scritto nei commenti più sopra) SE e quando ti arriva l’olio.
    Ti abbraccio, bacioni
    Silvia

    by SilviaSetS on Gen 12, 2010 at 9:31 pm

  15. Ciao Francesca e bentornata e buon anno nuovo e per tutto ciò che arriverà di bello..ma ci siamo già saluate.e detto qualcosa di più su FB.
    Noi vendiamo via web come sai e quando abbiamo dovuto analizzare i diversi fornitori, provandone per l’estero (USA, USTRALIA) anche altri come fedex alla fine il più economico è sicuramente risultato Poste Italiane. Inoltre finora non è mai accaduto nulla di strano nè in in Italia nè all’estero spedendo in AUSTRALIA tutto è andato bene..più che bene. E’ molto importante però fare bene il pacco, sigillare con il nastro adesivo gli angoli e se si può timbrare o firmare le giunture in modo da impedire l’apertra e la chiusura con altro adesivo. Infatti uso quello trasparente per potre far vedere il timbro (manina)! Io uso scatole che trovo in giro e pluriball che acquisto al metro anche alla COOP. Un’altra cosa importantissima è fare una spedizione con la ricevuta di ritorno e non necessariamente assicurata ma con ricevuta e neanche celere..perchè comunque arriva..ansia a parte ma arriva!
    bene penso di aver detto tutto e spero di essere stata utile.
    p.s. l’olio pugliese, io sono di bari, è molto forte..è meglio usarlo a crudo che cotto mentre l’olio abruzzese o marchigiano è più delicato. qui l’abruzzo ha l’olio dop mentre ad ascoli mio suocero compra un quintale di olio ogni anno veramente otimo e fidato..ti farò avere qualche link…o indirizzo!
    bacioni e a presto
    roberta

    by roberta on Gen 13, 2010 at 11:11 pm

  16. OT: non sono riuscito a leggere quattro anni di blog, ma sono a buon punto. Complimenti, molto bello. Intanto sto già sperimentando il pane senza impasto con pasta madre con le olive. Speriamo bene 🙂

    by liquido on Gen 13, 2010 at 11:21 pm

  17. vi ringrazio per aver condiviso le vostre esperienze d’invio di pacchi. Sul fronte della mia latta d’olio ancora nulla, ma vi terrò informati.

    by FrancescaV on Gen 14, 2010 at 11:45 am

  18. Buon 2010 anche a te!!!
    Certo, l’olio è un punto chiave dell’export culinario di noi emigrati 😉

    by Auramaga on Gen 14, 2010 at 8:18 pm

  19. ciao Francesca. faccio il tifo per il tuo olio!!!
    da parte mia per la mia attività ho optato definitivamente ed esclusivamente per ups, dopo che in passato ho fatto un paio di spedizioni catastrofiche con poste italiane. anche se con posta celere (per cui poste italiane si affida a corrieri sda) un pacco è giunto trafugato, nonostante fosse assicurato!
    è vero che ups ha costi più alti (ma io rientro nella fascia < 2kg in territorio nazionale, che ovviamente non fa al caso tuo, percui i tuoi 25 euro sono effettivaemnte tanti!) ma il servizio è veloce, affidabile e sicuro!!!
    ora dormiamo sonni tranquilli.

    by Cobrizo on Gen 15, 2010 at 5:43 pm

  20. ciao Francesca, mi sono iscritta da poco e ricevo le tue newsletters, desidero farti i complimenti per il tuo lavoro e i tuoi preziosi consigli.
    Cinzia .

    by cinzia on Gen 18, 2010 at 7:41 pm

  21. grazie Cinzia, apprezzo che tu me lo abbia scritto. Commenti positivi e no, critiche e suggerimenti sono sempre ben accetti. Un saluto!

    P.s.: l’olio ancora non arriva….

    by FrancescaV on Gen 18, 2010 at 8:12 pm

  22. Cara Francesca,
    innanzitutto BUON ANNO!!! personalmente spero proprio sia DECISAMENTE migliore dello scorso, durante il quale ho avuto QUALCHE “problemino” di salute…
    Vedo che anche tu, come tutti noi emigranti, sei impegnata ad avere “chez- toi” i nostri prodotti…L’idea delle poste per avere in Francia l’olio mi sembra geniale, non mi era venuta in mente, aspetto conferma dell’arrivo…e poi mi attiverò anche io su Parigi!
    Altro dramma: il lievito! non mi è sembrato si sia sciolto il dilemma!
    attendo fiduciosa!
    ANCORA AUGURONI !
    Francesca ” l’alltra”
    ps c’è qualcuno che abita a Parigi e che mi potrebbe consigliare un buon corso di cucina francese in loco?

    by francesca (l'altra) on Gen 19, 2010 at 10:58 am

  23. Ciao Francesca

    ti vorrei suggerire il sito spedire.com con il quale puoi prenotare le tue spedizioni da casa, o direttamente sul sito o telefonando.

    I costi sono decisamente bassi e i pacchi viaggiano con corriere TNT.

    Saluti
    Daniela

    by daniela on Gen 20, 2010 at 10:22 am

  24. … notizie?
    Sono passati 16 giorni, è arrivato quest’olio? 🙂

    Le poste italiane hanno una percentuale paurosa di pacchi persi e/o danneggiati. Ovviamente non significa che TUTTI vengono manomessi o rubati, ma se all’estero o con altri vettori la percentuale è mettiamo dell 1 per mille, con le poste è del 2-3 per cento.

    In genere ho notato che i pacchi spediti all’estero raramente vengono manomessi. Però possono avere ritardi anche di un mese.

    In Italia raramente vengono rubati, ma spesso vengono aperti per infilare una mano e trafugare il contenuto. Io da un po’ sto fotografando tutti quelli che arrivano manomessi o aperti.

    Lo dimostra il fatto, come ha già detto qualcuno qui, che molti venditori di ebay si rifiutano di spedire in Italia.

    by nex on Gen 27, 2010 at 3:21 pm

  25. daniela, grazie mille per il suggerimento!

    nex hai ragione, ora vi aggiorno 🙂

    La mia adorata latta d’olio extravergine umbra è arrivata qui a Strasburgo, diciamo in circa 18 giorni, spedizione aerea standard. E’ arrivata intatta, ma ha subito qualche botta nei vari tragitti, quindi vi (e mi) consiglio di incartare veramente bene la latta: Dopo doppio strato di carta con i pallini (non mi ricordo mai come si chiama!), e poi incartarla ancora con del cartone messo ben bene attorno a 360°, e tutta poi scotchata. come sono contenta 🙂

    by FrancescaV on Gen 27, 2010 at 4:10 pm

  26. Beh dai 18 giorni non è male. 😀

    Se in aereo è così veloce, la prossima volta spedisciti del Nebiolo via terra, così quando ti arriva è già Barolo. 🙂

    by nex on Gen 27, 2010 at 11:16 pm

  27. nex, in verità a me non interessava il tempo, per questo ho fatto una spedizione quella base, volevo vedere se arrivava. Mi sembra già un bel traguardo 🙂

    by FrancescaV on Gen 28, 2010 at 8:28 am

  28. Ho letto con interesse le altre mail, sono una produttrice di olio extravergine della Sabina; si tratta di un prodotto di alta qualità perchè vengono miscelate diverse qualità di olive: leccino, frantoio, maurino, itrana e carboncella. Gli oliveti si trovano nella zona collinare della Sabina, nel Lazio; leolive vengono molite entro le ventiquattro ore dalla raccolta. Se interessa il prodotto potete contattarmi. Un saluto atutti.

    by Maria on Feb 3, 2010 at 9:58 pm

  29. Anche io mi ero informata, per farmelo spedire qui in Arabia….purtroppo anche con le poste il costo fino al Medio Oriente diventa parecchio alto.
    Quindi l’ultima volta ho imbarcato una lattina da 3 litri insieme alla valigia…speriamo di trovare un metodo alternativo, pero’!
    Ciao e complimenti per il blog molto interessante.

    by arabafelice on Feb 8, 2010 at 5:52 am

  30. Salve a tutti! come produttore di olio di oliva mi sento chiamato in causa perchè anche io spedisco il mio prodotto con le poste italiane. Devo dire che il prodotto è sempre arrivato a destinazione e i clienti non si sono mai lamentati delle condizioni della lattina contenente l’olio. In passato forse la situazione era ben diversa: pacchi che non arrivavano o giungevano al consumatore non in ottime condizioni… comunque la situazione è migliorata e vi consiglio di spedire con le poste. Colgo l’occasione per informarvi che l’olio di mia produzione è disponibile fino ad esaurimento… se siete intenzionati ad un piccolo assaggio gratuito vi lascio i miei recapiti: cell: 3200105709 email:eburione@hotmail.it provvederò a spedirvelo con le poste!!!! ciao a tutti e se vi va provate il mio ottimo olio extravergine d’oliva siciliano!!!!

    by stefano on Feb 25, 2010 at 5:57 pm

  31. maria: benvenuta e grazie dell’intervento. Chissà che buono il tuo olio, dobbiamo sentirci per email 🙂

    arabafelice: come ti capisco, e immagino per portare fino in Arabia l’olio e.v. italiano non sia per nulla banale (o poco costoso). Contenta ti piaccia qui, spero di rileggerti presto allora.

    stefano: ti do il benvenuto e ringrazio anche te per aver voluto condividere con noi le tue esperienze di spedizione d’olio extravergine. Anche noi dovremmo sentirci per email 😉 e poi io questo estate verrò pure in Sicilia 😉

    by FrancescaV on Feb 25, 2010 at 7:22 pm

  32. Le poste? all’inizio anche io come te, signore gentile educato ecc ecc e pare che andasse tutto bene,finche’ un giorno mi fanno una consegna ad un cliente al nord( per fortuna un signore conosciuto di persona)il cliente dopo aver preso in consegna l’olio si accinge a sistemarlo in cantina quando si accorge che le lattine si differenziavano di peso,senza portarla alla lunga ti lascio immagginare cosa sia successo, oggi ho una causa con le poste italiane……..AUGURI.

    by Francesco on Feb 25, 2010 at 7:48 pm

  33. se vieni in Sicilia,dalle mie parti, ti ospito subito!!!

    by stefano on Feb 25, 2010 at 8:13 pm

  34. Io mi trovo nella regione olearia piu’ importante del mondo : la Capitanata. Il nostro olio e’ fatto con olive provenienti da alberi secolari e , a volte , millenari, raccolta a mano e molite con macine di pietra di granito a freddo senza filtrazioni chimiche. Se volete saperne di piu’ visitate il dito htt://www.verginedioliva.com .
    Per le spedizioni ? Nessun problema.

    by MAURIZIO on Mar 7, 2010 at 10:59 pm

  35. Olio ExtraVergine di Oliva Taggiasca LIGURIA !!!

    by Piccola Azienda Agricola Sigamello on Set 20, 2010 at 6:02 pm

  36. Beh, a proposito di olio extravergine d’oliva….. colgo l’occasione e la discussione per dirvi che sono siculo e vendo olio extravergine d’oliva…

    by Antonino on Mar 14, 2011 at 3:53 pm

  37. Da generazioni, l’Azienda Carluccio, si prefigge l’obbiettivo di portare nelle tavole la qualità e i sapori della puglia e del mediterraneo. Da sempre l’Azienda ha portato avanti un concetto di tracciabbilità per dare al consumarore sempre il meglio, per questo si avvale di collaboratori (Agronomi e Biologi) e dell’Associazione di categoria COLDIRETTI per essere sempre l’eccellenza
    Prodotti

    Olio Extra Vergine di Oliva Pugliese 100% prodotto ITALIANO

    Telefono
    3405236970

    by Azienda Agricola Carluccio Giuseppe on Feb 4, 2012 at 4:50 pm

  38. Sono un piccolo produttore di olio extravergine di oliva “cultivar coratina ” in terra di Puglia .Il mio olio proviene da un uliveto cultivar “coratina” di circa 250 piante. Le olive vengono raccolte a mano battendo i rami con dei bastoni; le olive sostano sulle reti per non piu’ di 10 minuti e vengono molite entro 2 giorni dalla raccolta; per questo motivo l’olio ha una acidità dello 0,3 % circa (ben al di sotto quindi del limite “< 0,8" fissato per legge per poter essere definito extravergine). Questo fà sì che abbia un livello qualitativo elevato. Grazie alla cultivar è un olio ricco di polifenoli che sono ottimi antiossidanti e veri toccasana per la salute. Ha un sapore decisamente fruttato, sa di foglia e carciofo, è robusto ma armonico questo suo gusto particolare caratterizza i piatti conditi anche con un solo filo dello stesso. Il colore dell'olio novello è verde carico e vira verso il dorato a maturazione. Grazie alla ricchezza di polifenoli l'olio si ossida molto lentamente e quindi può essere conservato anche per due anni contrariamente ad altri olii. Resto a disposizione per eventuali ulteriori informazioni ,lasciate i vostri commenti e buone cose a tutti.

    by Lorenzo on Mag 23, 2013 at 12:19 pm

  39. Ciao a tutti sono un piccolo produttore di olio extra vergine. Da qualche anno a questa parte mi sono reso conto che produrre l’olio extra vergine e faticosissimo e poco redditizio ma mi ostino ancora a produrlo per assaporare quel gusto unico che ti può regalare solo un prodotto naturale senza conservanti.

    Vi invito a contattarmi sarei molto lieto di farvi provare il mio meraviglioso olio.
    Ammiragliogiuseppe@hotmail. It

    by Enzo on Ott 29, 2013 at 2:37 am

  40. Ciao a tutti!
    per un pacco da 5 kg (Olio di Oliva) le poste italiane mi hanno chiesto Euro 38.32 🙁

    by Ronald on Gen 16, 2014 at 1:43 pm

  41. Spedì olio o vino all’estero ha costi proibitivi per i privati. Non li capisco i corrieri e le poste 10 euro per fare Torino Palermo 1800 km ma se fai Torino Nizza 500 km spendi da 30 a 60 euro evviva l’Europa unità.

    Alla fine però’ c’è l’ho fatta ed ho trovato un sito che mi vende del buon olio in lattina e me lo spedisce ovunque in europa e più’ spendo meno pago così’ sono riuscita a far felice mia figlia in Francia e mia nipote che vive in Germania.

    Se può essere utile a qualcuno il sito e’ http://www.oevo.it

    by Paola on Mag 22, 2014 at 8:48 pm

  42. Ciao ho letto il tuo post e l’ho trovato molto simpatico. Siamo un’azienda agricola a carattere familiare , produciamo olio extravergine di oliva in Umbria. Se sei interessata a un assaggio o all’acquisto contattaci per la produzione 2014. Un saluto

    by L'oro di Cicognola on Ago 28, 2014 at 8:10 pm

  43. Il prossimo mese ,ai primi di novembre ,raccogliero le olive .
    L’olio verra ricavato da ben cinque tipi di olive . il risultato e’ un olio che mantiene anche a distanza di anni un delicato profumo. .
    Al palato, sembra di mangiare olive.
    Olio di qualita’.

    Olive raccolte a MANO Senza l’aiuto di nessun strumento .
    niente bastoni, pettine, etc, etc.
    olive macinate nel giro di 12 ore.
    Frantoio pulito e moderno, dove e’ possibbbile seguire tutte le fasi della lavorazione delle olive.(estrazione a freddo)
    Cosi come esce dalla macinatura lo consegno ai clienti.
    Senza alcuna manipolazione o aggiunta di…altro.
    Spedisco l’olio perfino in Asia .

    Buona serata a tutti. Ciao

    by Daniel on Ott 19, 2014 at 5:10 pm

  44. Salve sono un produttore di olio extra vergine d’oliva pugliese, leggo le carte false che fate per cercare dell’olio buono, se volete provare del vero olio pugliese non esitate a contattarmi. Buona giornata 😀

    by vito M. on Giu 8, 2016 at 9:54 am

Leave a Reply

« | »




Articoli recenti


Pagine