Pesto di aglio orsino e pomodori secchi

Letto 15831 volte.

Con l’arrivo della primavera tornano le verdure di stagione, come l’aglio orsino. L’aglio orsino è una pianta aromatica, in pratica il fratello dell’erba cipollina: belle foglie verdi che sanno appunto di aglio, che si cominciano a trovare da queste parti con l’arrivo del primo sole.

aglio-orsino

Il modo migliore e più veloce di mangiarsi l’aglio orsino è quello di farci un pesto e condirci un piatto di pasta, e pesto allora sia. Il pesto d’aglio orsino ho preferito farlo in versione diciamo più leggera, con le mandorle ma senza parmigiano, e poco olio, aiutandomi poi a scioglierlo meglio con l’acqua di cottura della pasta. Per mitigare il sapore d’aglio che può risultare forte ho aggiunto i pomodori secchi, combinazione riuscita: il dolce dei pomodori ingentilisce e completa il sapore d’aglio.

Ma come per tutti i pesti, a cominciare dal pesto alla genovese, si può personalizzare e modificare secondo i gusti. Potete provare anche il solo pesto di pomodori secchi. Insomma, a voi la scelta.

Ingredienti x 4: 50 gr. di aglio orsino fresco, 50 gr. di mandorle, sale, pepe, olio e.v., pomodori secchi.

Lavare bene ed asgiugare le foglie di aglio orsino, che vanno poi tagliate a coltello. Metterle in un mixer con le mandorle, sale, pepe e olio e.v. quanto basta. Frullare il tutto alla massima velocità. Se serve aggiungete altro olio. Versate in un barattolino di vetro, chiudete e conservate in frigo per una settimana.

pesto-aglio_orsino

Con il pesto d’aglio orsino  e pomodori secchi l’ho usato, come vi dicevo, per condirci velocemente un piatto di pasta. E’ utile anche ad insaporire un panino, al posto di salse più caloriche, o da servire su delle bruschette.

pasta-pesto-aglio_orsino

Visto che si parla di pesti, vi ricordo la ricetta della gustosa focaccia al pesto, magari da preparare per il picnic di Pasquetta, che ne dite?

Tags: , ,

Commenti


  1. Francesca, un pò mi vergogno, ma io l’aglio orsino non l’ho mai mangiato!!

    Commento by lydia

  2. Lydia, ma mica c’è da vergognarsi :-) In Italia non credo infatti si trovi, mentre qui in centro Europa è molto diffuso di questi tempi, come gli asparagi. Sa di aglio come l’erba cipollina sa di cipolla, solo che come vedi dalla foto ha belle foglie verdi. Ciao cara e buona giornata!

    Commento by FrancescaV

  3. Adoro i pomodori secchi e li abbino un po’ con tutto per insaporire i primi: l’aglio orsino è un po’ difficile da reperire, ma terrò a mente questa idea :))

    Commento by Milena

  4. Lo so che per te l’olio è come l’oro e va centellinato ma in caso di pesto… Si deve abbondare per forza! ;-)

    Due riflessioni:
    1) ovvio che non tutti possono usare il mortaio per fare il pesto (non lo faccio neanche io del resto) però, un accorgimento semplice da mettere in pratica quando si usa il mixer potrebbe essere avere a portata di mano una bacinella con acqua e ghiaccio per non far scaldare troppo il pesto mentre lo si lavora. Il calore generato dalle lame infatti fa’ degradare le delicate molecole chimiche aromatiche che forniscono al pesto il suo aroma e gusto; qualsiasi erba aromatica abbiamo usato. le differenze possono essere impercettibili ma anche parecchio marcate, fino a rendere il nostro condimento disgustoso.

    2) io avrei tritato i pomodori secchi assieme all’erba, del resto anche con i pomodori secchi si ottiene un pesto delizioso!

    —Alex

    Commento by ADBlues

  5. Che bei colori e che buono deve essere!
    Io lo trovo qualche volta al supermercato ma non ho mai pensato di farci il pesto!

    Un sorriso,
    D.

    Commento by Diletta

  6. adblues, effettivamente so che le lame danneggiano le molecole organiche come spieghi bene tu. E’ una delle poche cose che mi ha insegnato mia madre in cucina. Stesso discorso per il taglio al coletto, che quando si tratta di piccole quantità evito sempre, spezzettando con le mani. E’ pur vero che io il pesto lo faccio con il mixer per l’ovvia praticità. I pomodori secchi vanno tritati insieme al pesto, la foto della pasta risale ad un precedente esperimento :-)

    diletta, l’idea del pesto di aglio orsino non è mia, qui si compra ovunque. Ho solo deciso di farmelo da sola, con la mia personale aggiunta di pomodori secchi che consiglio per far andare meglio giù tutto quel sapore di aglio. La prossima volta che trovi l’aglio orsino provalo, è buono anche semplicemente sul pane. Poi tu fai dei pani meravigliosi, meglio di così ;-)

    Commento by FrancescaV

  7. Franci, ora mi hai messo in testa il tarlo dell’aglio orsino

    Commento by lydia

  8. che idea sfiziosissima! qui e poi senza formaggio lo potrebbe mangiare anche mio marito, che odia i formaggi…

    me la segno

    mi piacciono un sacco le tue ricette. particolari ma che si possono realizzare!

    Commento by la gaia celiaca

  9. lydia, dai che te lo mando, quando torno dopo Pasqua ti scrivo per metterci d’accordo. Conta che nel frattempo ho trovato un’altra ricetta con aglio orsino da ‘Grasso che cola’ che proverò sicuramente :-P

    la gaia celiaca, grazie veramente per quello che mi scrivi, allora un po’ riesco nel mio intento di proporre una cucina di casa con qualche idea in più :-) Eh sì, questo pesto senza formaggio a me piace molto.

    Commento by FrancescaV

  10. Bello quest’aglio, interessant eil tuo pesto ma con me sfondi una porta aperta (modo di dire romano) i pomodori secchi li adoro.
    Da tener presente per un bel piatto di pasta
    a presto

    Commento by Paolo

  11. Magari Francesca, ora mi metto alla ricerca disperata, se non lo dovessi trovare ti faccio sapere.
    Un abbraccio

    Commento by lydia

  12. Mi hai dato una voglia e con il tocco dei pomodorini… Qui non ho ancora visto l’aglio orsino ma sicuramente non ho cercato bene :-)
    Baci e buona giornata

    Commento by Dada

  13. Questo pesto è davvero sfizioso, complimenti.
    Ciao Daniela.

    Commento by Daniela

  14. adoro l’aglio orsino, seppure non semplice da trovarsi!
    mi segno questa delizia di pesto!

    Commento by terry

  15. l’aglio orsino è incomprabile però se avete un amico con orticello potreste essere fortunati! è delizioso e appena mi capita ancora sottomano provvedo a questa produzione!

    Commento by Giò

  16. Sai che qui ancora non l’ho visto in giro? Ma dovrebbe spuntare a breve. Una mia amica lo va sempre a cogliere nei boschi e forse quest’anno l’accompagno. L’anno scorso ci ho fatto il risotto e un po’ di pesto lo tengo sempre in frigo. L’accostamento con i pomodori secchi è ottimo

    Commento by Alex

  17. Mai sentito quest’aglio… È da provare!!! L’abbinamento mandorle pomodori mi ricorda il pesto trapanese … Andrò alla ricerca di aglio orsino ..
    Alessandra

    Commento by Alessandra

  18. Qui vicino casa l’aglio orsino non l’ho mai visto.
    Devo vedere in Svizzera: visto che ormai ci trovo thai basil e lemongrass, vuoi che mi privino dell’aglio orsino? Sia mai!
    Dev’essere di un buono quel pesto lì…

    Commento by sarah

  19. Va bene, se e’ fratello dell’erba cipollina vedo di spronare quella pigrona di sua sorella che e’ sul balcone in modo che mi possa consolare al piu’ presto dell’introvabilita’ dell’aglio orsino! :)

    Commento by Elvira

  20. sono scesa da “cartier” cosi soprannominato er fruttivendolo che ho sotto casa ma …..niente aglio orsino….uffffa e dove lo trovo ora, giuro che li farò passare tutti a raffica sento che prima di sera ce la posso fare……nel dubbio se qualcuno come me abita a piacenza e mi sa dire dove lo posso trovare mi avvisi….urge il pesto della FRA in settimana devo riuscire a cucinarlo 1saluto tatiana

    Commento by tatiana

  21. tataina, non credo sia impresa fattibile trovare l’aglio orsino in Italia, mi spiace :-( Però se qualcuno ne sa più di me faccia un fischio, mi raccomando!

    Commento by FrancescaV

  22. Infatti, non è facile, io l’ho mangiato in Alto Adige, dove lo raccolgono nei pascoli per usarlo in cucina. Mi piace tanto…


  23. mmmmmm peccato …..continuo a cercare magari nell’orticello di qualcuno,ma sennò un’alternativa? grazie 1saluto tatiana

    Commento by tatiana

  24. ma a Roma, secondo te, lo trovo da qualche parte?
    o se lo cheido mi guardano come una marziana?

    Commento by giulia

  25. giulia, penso proprio di sì… ;-)

    Commento by FrancescaV

  26. Mi sa che devo cercare assolutamente questo “aglio ursino”, non l’ho mai visto nè assaggiato ma questo pesto sembra fantastico :)

    Commento by Alessia

  27. ma ciao a tutti!! adoro i pomodori secchi e mia madre al sole della puglia ne secca sempre cariolate d’estate.. io limangio anche così, sciacquati con l’aceto e conditi a mo di insalata.. però… per usarli di più potrei farciun pesto come quello che hai detto tu Francesca… l’erba non la trovo, ma se usassi tipo solo pomodori secchi un pochetto di aglio e le mandorle? chissà che viene fuori!!! ahahahahh ma tanto l’importante è non avvelenare nessuno!
    grazie per il consiglio del ghiaccio per le lame del frullatore.. sarà per quello che ogni tanto i pesto mi riesce amaro? :(… la nonna mi aveva detto che forse è stato perchè ho raccolto il basilico quando c’era il sole… sinceramente mi sono sforzata di capire come mai questa perla di saggezza popolare… e poi forse mi si è accesa la lampadina… sarà che col sole le piante sono nel bel mezzo della fotosintesi e allora producendo più clorofilla sono amare?? BOH!?!?
    baci a tutti e buoni pesti!
    Giusi
    p.s.: Francesca per il ghee non sono riuscita a mandarti una mail comunque ne parlavamo a proposito di farselo a casa invece di comprarlo. e mi avevi detto che magari metteviun post con le informazioni raccolte generosamente da te per noi.^_^

    Commento by giusi

  28. Ah, l’aglio ursino… peccato che assieme all’ex se n’è andato pure il suocero-raccoglitore… dio quanto mi manca! (l’aglio orsino, nè ;)

    Commento by Azabel

  29. Azabel, ;-)

    giusi, ok ora me lo segno e dopo Pasqua mi metto al lavoro :-)

    Commento by FrancescaV

  30. Buongiorno a tutti. E’ la mia prima visita a questo blog, ci sono capitata per caso facendo una ricerca sull’aglio ursino o orsino. Non sapevo si vendesse al supermercato, qui da noi (provincia di rimini) si trova nei campi. Ho letto però che andrebbe raccolto in marzo prima della fioritura. E’ corretto? O posso andare anche adesso a prenderlo e sperimentare questa fantastica ricetta?
    Mi è venuta un’acquolina in bocca…….

    Commento by pangolina

  31. ciao pangolina, benvenuta su FrancescaV :-) Credo non ci sia nessuna controindicazione nel cogliere l’aglio orsino ora, solo stai attenta a non coglierlo vicino a strade e fognature, più sei in aperta campagna meglio sarà per la naturalità delle foglie dell’aglio orsino. Sono contenta che il pesto che propongo ti piaccia, mi fai sapere se lo provi com’è andata? Un saluto :-)

    Commento by FrancescaV

  32. wow, come sei tempestiva!! grazie per avermi risposto subito, per il momento diluvia, e quindi di raccolta di erbe non se ne parla, ma appena smette faccio incetta di aglio orsino e poi ti faccio sapere….

    Commento by pangolina

  33. provato e riuscito al primo colpo, grazie della ricetta
    Cri

    Commento by cri

  34. cri sono contenta che il pesto di aglio rosino ti sia piaciuto e riuscito bene. E grazie di avermi lasciato un tuo riscontro :-)

    Commento by FrancescaV

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2