Pane allo sciroppo d’acero e noci pecan

Letto 8050 volte.

World Bread Day 2010Mi rilasso in questo sabato mattina piovoso scrivendovi del pane che ho fatto l’altro ieri e che credo sia il miglior pane provato fino ad ora. L’occasione ce la dà da cinque anni Zorra con la sua giornata dedicata al pane, ed è il secondo anno che riesco a partecipare. Come per dare seguito ad una mia personale tradizione anche quest’anno la ricetta del pane allo sciroppo d’acero e noci pecan l’ho scelta tra le bellissime ricette che si trovano nel libro ‘Pane’ di Linda Collister, ed.Luxury Books, sezione ‘Pane americano‘. Le sue ricette vengono sempre al primo tentativo, e parlando di panificazione non è affatto da sottovalutare. Unica cosa che aumento sono i tempi di lievitazione, sempre troppo corti.

Ho scelto questo pane per dedicarlo ai tre mesi felici vissuti due anni fa di questi tempi a Toronto, in Canada, patria per eccellenza di sciroppo d’acero e noci pecan, dove la mia vita trascorreva tra corsi d’inglese, nuovi luoghi da scoprire e tanta nuova cucina da assaggiare.

Pane allo sciroppo d'acero e noci pecan

Stando nella terra degli aceri in autunno, mi ero dedicata alla fotografia folle di ogni minima foglia colorata che incrociavo sulla mia strada. Ho centinaia di foto di alberi rossi e gialli di tutte le sfumature, e ancora oggi ogni volta che ci penso mi viene un sorrisone (e Carlo mi prende ancora in giro ;-) ).
Altro ingredienti prettamente del nord America sono le noci pecan, più piatte delle nostre noci, dal colore marrone-ruggine e dal sapore più marcato. Mi dedico questo pane e virtualmente lo dedico a voi che mi seguite sempre con interesse e affetto. Un’occasione in più per ringraziarvi.
E ora la ricetta!

Ingredienti per una forma di pane  da circa 450 gr.: 175 gr. di farina bianca 0, 175 gr. di farina integrale, 1 cucchiaino di sale fino, 100 gr. di noci pecan, 8 gr. di lievito di birra fresco, 200 gr. circa di acqua tiepida, 75 gr. di sciroppo d’acero.

Impasto: Mettere a sciogliere nell’acqua tiepida il lievito di birra fino a quando formerà un po’ di schiumetta in superficie. Tostare le noci pecan qualche minuto in una padella antiaderente senza farle scurire, poi tagliarle al coltello grossolanamente. In una grande ciotola mischiare le farine con il sale e le noci a pezzetti. Fare al centro la fontana e cominciare a versare un po’ di acqua e lievito, e aiutandosi con una forchetta piano piano amalgamare dal centro verso l’esterno. Versare sempre nella fontana lo sciroppo d’acero e altra acqua e lievito e continuare ad incorporarli alla farina fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso. Se lìimpasto si attacca alle dita aggiungere farina (integrale o zero) un cucchaio alla volta, se la pasta risulta dura o secca aggiungere acqua tiepida un cucchiaio alla volta. Trasferire l’impasto su un tavolo da lavoro (in legno è perfetto) infarinato, e cominciare a lavoralo con le mani per 10 minuti fino a farlo divenire elastico. Di tanto in tanto infarinate di nuovo il piano se la pasta comincia ad attaccare.

1a lievitazione: Trasferire l’impasto di nuovo nella ciotola, coprire con un canovaccio di cotone e mettere a far lievitare in forno chiuso spento, scaldato precedentemente a 30°. Far lievitare fino al raddoppio, circa 1 ora e 1/2 (tempi invernali).

2a lievitazione: Prendere l’impasto lievitato e trasferirlo di nuovo sul tavolo da lavoro infarinato. Con le nocche delle dita schiacciarlo per sgonfiarlo. Ho ripiegato l’impasto su se stesso, a libretto, e arrotondato un po’ le estremità per dargli la forma di un pane. Ho posizionato la pagnotta su una teglia ricoperta di carta forno, ho coperto sempre con un canivaccio di cotone e rimesso in forno spento chiuso a raddoppiare un’altra volta di volume. C’è voluta un’altra ora e mezza (tempi invernali).

Cottura: Tolto il pane lievitato dal forno spento, ho preriscaldato il forno a 200°, messo nel piano basso una ciotolina con l’acqua, infornato il pane e cotto per circa 25 min. Ho fatto la prova cottura picchiettandola base che deve suonare vuoto. Lasciare raffreddare su una gratella.

Pane con sciroppo d'acero e noci pecan

Approfondiamo.

Per questo pane ho usato tutti ingredienti biologici. In particolare bisogna sempre usare farina integrale non trattata visto che contiene anche la parte esterna del chicco di grano che assorbirebbe i concimi chimici.

Il pane allo sciroppo d’acero e noci pecan ha un sapore non particolarmente dolce ma ricco e nocciolato, grazie alla presenza della farina integrale e le noci pecan tostate. Si conserva bene 3-4 giorni coperto bene da un canovaccio di cotone.

Quando si procede all’impasto, la fase della lavorazione a mano deve effettivamente durare quei 10 minuti indicati (vabè, anche 8 ma non di meno!). E’ il tempo necessario affinchè la pasta si trasformi sotto le vostre mani bella elastica.

Questo pane è perfetto con gli affettati e i formaggi, quindi per aperitivi, antipasti o brunch. Io l’ho assaporato con il salame e ha dato il meglio di sè. La volta prossima ci metterò sopra anche i cetriolini!

Fette di pane allo sciroppo d'acero e noci pecan

L’anno scorso, per il WBD, ero invece andata in Africa del Nord con la ricetta dei Mounas, panini all’arancia, panini soffici e profumati, anche questi adatti alla stagione autunnale, che vi consiglio di provare.

Tags: , , , ,

Commenti


  1. ha un bellissimo aspetto ed è molto invitante, brava!

    Commento by Astrofiammante

  2. Eccolo il tuo pane, ero davvero curiosa…
    mi sa che devo ricomprare lo sciroppo d’acero e per le noci di Pecan “rimediare” con ottime noci locali (molto locali..del suocero!!!)

    Buon wbd cara Francesca!

    Commento by Elvira

  3. Ciao! motlo ricercato il sapore di questo pane! ci incuriosisce davvero l’utilizzo dello sciroppo d’acero nell’impasto! anche perchè ci aspettavamo un panetto dolce…
    è tutto da provare insomma!
    ce lo segnamo!!!

    Commento by manu e silvia

  4. Molto interessante questo pane, concordo con te lo trovo perfetto per antipasti o aperitivi. Buona domenica Daniela.

    Commento by Daniela

  5. ciao, parecchio tempo fa cercai x non so quale ricetta lo sciroppo d’acero e scoprii che costava veramente tanto, oltre ad essere particolarmente calorico (ops!!!).
    non si può sostituire con altro?

    scusa e grazie…

    ciao L

    Commento by jogger

  6. Certo che sembra buono, lo sciroppo d’acero non manca quasi mai a casa mia, e le pecan sono facili da trovare qui, senza contare che la combinazione sciroppo d’acero e noci pecan e’ molto comune da queste parti, soprattutto per gelati e crostate. Ma non per il pane! Quindi appena avro’ tempo provero’. Grazie per la ricetta.

    A.

    Commento by Alessandra

  7. si è vero! ha un aspetto veramente invitante questo pane… mi tenta.
    grazie!

    Commento by erika

  8. Questo pane trasmette davvero tutti i colori caldi dell’autunno. Sicuramente ottimo sia con il salato che con il dolce. Non vedo l’ora di rimettermi a panificare un po’ anche io.

    Commento by Alex

  9. Ricordo anch’io di aver ricevuto in regalo da una cara cugina di ritorno dal Canada dell’ottimo sciroppo d’acero.
    La tua mi sembra una declinazione di pane molto originale, ha anche un aspetto invitante. Brava cara Francesca.
    Ti abbraccio.

    Commento by Acilia

  10. jogger, senza sciroppo d’acero questo pane diventa un’altra cosa però! Comunque io proverei con stessa quantità di miele millefiori liquido. Se ci provi poi facci sapere.

    grazie ragazzi! Questo pane mi ha conquistata, è veramente ottimo. Devo dire che il libro della Collister è magico, ti mette in condizione di fare tutti i pani che vuoi.

    Buona domenica!

    Commento by FrancescaV

  11. Che delizia !! Me lo mangerei con qualsiasi cosa è bellissimo !!

    Commento by natalia

  12. Ciao Francesca, volevo chiederti se leggi l’inglese, i post su scrivere un libro cominciano da qui alessandrazecchini.blogspot.com/2010/09/writing-cookbook-part-1-how-can-you-get.html
    i primi due sono sul trovare un editore :-).

    Buona giornata a te, io invece vado a nanna!

    Commento by Alessandra

  13. carissima anche il tuo pane mi piace un sacco ed in proposito ho bisogno di un consiglio….non so’ se ti ricordi avevo scritto su fb che ho aperto una scatola di golden syrup, credi che possa andar bene per un buon bane ? il golden syrup per il momento l’ho solo usato spalmato sul pane lo trovo delizioso e poco dolce infondo rispetto al miele…e per il momento non mi và di fare un dolce!
    Buona domenica!

    Commento by mariluna

  14. mariluna, il golden syrup ha una consistenza più vicino ad una melassa. per questo pane non saprei ma ci sono altre ricette americane che contemplano la melassa negli ingredenti e che quindi proverei a sostiturie col gs. Che ne dici? Se mi ricordo bene sul libro della Collister ci sono. Se vuoi ti mando ricetta :-)

    Commento by FrancescaV

  15. deve’essere buonissimo!sicuramente lo proverò con lo sciroppo che ho portato di ritorno dal viaggio di nozze in Canada a luglio!
    perchè non pubblichi altre ricette dal Canada?
    grazie!! elena

    Commento by elena

  16. Che bello questo pane… è molto invitante! Ma dove si trovano le noci pecan?….le ho scoperte adesso!!! :)

    Commento by ely

  17. Ottimo!! Da provare con melanzate grigliate (quelle fatte in casa, però…) e formaggio molle come stracchino o brie. Detta all’americana: yummy for the tummy!

    Commento by Irene

  18. Your bread looks very yummie! Thank you for participating in World Bread Day.

    Commento by zorra

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2