Pollo arrosto al forno (foto passo passo)

Letto 43171 volte.

Questo nuovo anno cominciato a settembre è sicuramente nato all’insegna del pollo. Pesce non lo mangio mai, bravo chi lo trova qui, la carne rossa non mi piace e la mangio solo se la compra e me la cucina Carlo che ora non c’è (e ogni volta per comprarla ci lascia pure mezzo stipendio perchè mi mangio solo quella costosa io), non posso andare avanti a pasta e uova tutta la vita. Quindi che pollo sia. Stavolta volevo fare il pollo in forno arrosto, croccante e profumato, e soprattutto intero, quello che piace sempre a tutti tutti.

Come procedere?

Pollo arrosto al forno

Prima di tutto il pollo, quello vero, quello genuino, quello che vive nell’aia insieme agli altri polli, mangia cose sane e vive la sua vita di pollo il più possibile naturale. Ce l’ho! Sempre il pollo della signora alsaziana del mercato del sabato, dove ormai mi servo regolarmente, che parla con un accento il più delle volte incomprensibile, che però mi dice che lei lavora tutto l’anno, non fa mai vacanza, con le sue mani sempre segnate dal suo lavoro. Quel pollo si, che lei pulisce perfettamente e quando lo porti a casa e lo guardi dentro, ci trovi anche gli organi interni che non ha buttato, no, ma li ha ripuliti e rimessi al loro posto. Fatto.

Ora sono approdata al secondo livello di questa avventura: come lo insaporisco per farlo diventare un bel polletto arrosto croccante e intero? Su questa fase ho rimuginato un po’, lasciato messaggi su Skype, telefonato alla mia parrucchiera per un pollo fatto da lei passato alle cronache, navigato tra siti più e meno (im)probabili. Alla fine ho frullato tutto nella testa ed ho deciso come dovevo procedere per l’imbalsamatura di cotanto pollo alsaziano.

Con un paio di forbici con la lama lunga (io ho usato quelle di Ikea, ho solo queste, se avete quelle per la carne siete a cavallo, ma quelle di Ikea funzionano lo stesso, garantito) ho aperto la pancia del pollo fino all’altezza del collo, tolto fegatino, polmoni e reni, lavati, asciugati, fatti a pezzetti e messi da parte.

Preparazione pollo al forno prima fase

In una ciotolina ho messo abbondante olio e.v. d’oliva, sale fino, 1-2 spicchi d’aglio a pezzettini, tanto rosmarino e maggiorana ben lavato e asciugato, menta secca sbriciolata e poi ho aggiunto gli organi interni del pollo. Ho mischiato bene e poi ho messo tutto nella pancia del pollo, lasciando un po’ di olio condito da utilizzare dopo.

Preparazione pollo al forno seconda fase

Dopo aver ben bene insaporito il nostro polletto, la terza fase consiste nel richiuderlo per farlo ritornare intero come lo vogliamo noi, ma senza che fuoriesca tutto il condimento mi raccomando. Questa è quindi il passaggio della legatura del pollo, fatta con attenzione, a prova di ogni fuoriuscita. Bisogna munirsi di spago da cucina e cominciare a legare il pollo (io lo faccio ad intuito, non conosco la tecnica professionale che fa al nostro caso, quindi se ci son riuscita io lo possono fare tutti, credetemi). L’accortezza è di cominciare dal basso, così da chiudere il pollo incastrando lo spago tra le cosce in modo da chiudere bene in basso, dove è più probabile che esca il condimento. Dopo aver ben bene imbalsamato il pollo, con l’olio rimasto spennellatelo su tutta la superficie esterna. Mettete il pollo in una teglia da forno rivestita di carta forno insieme a qualche spicchio d’aglio intero.

Pollo farcito, legato e pronto per essere infornato

Infornate in forno preriscaldato a 180°, cottura del pollo di circa 1 ora e mezza.

Pollo arrosto cotto in forno

Approfondiamo.

La cottura del pollo intero in forno è più lunga di quella del pollo a pezzi, quindi occhio ai tempi.

Se volete la crostica del pollo bella croccante (e chi non la vuole?) dovete cuocere il pollo con la pelle, questo è tassativo. Oltre a regalarvi la croccantezza, con la pelle il pollo ha bisogno di meno olio per cuocersi. Un bel guadagno, non vi pare?

Per due persone ho usato un polletto di meno di 8 etti. Se è bello carnoso basta, altrimenti aumentate il peso.

Il mix di erbe aromatiche per insaporire il pollo è completamente a piacere e dipende dai gusti, dalle varianti che volete provare o semplicemente dalle erbe, fresche o secche, che avete sul balcone o in dispensa.

Accompagnate il pollo arrosto con le patate novelle al forno, croccanti fuori e morbide dentro, che col pollo arrosto vanno a breccetto strette strette.

Tags: , ,

Commenti


  1. Magnifico! Complimenti! I like it very much!

    Commento by Daiana

  2. Il pollo arrosto è uno di quei piatti di cui non ci si stufa mai. Rare le volte che ne compro uno intero (a meno che non voglia fare il brodo). Un buon mix di erbe per aromatizzarlo. Devo imparare a legarlo bene 🙂 Ci sono altre due versioni di pollo al forno che mi frullano da tempo nella testa e che prima o poi vorrei provare: quello farcito con limoni interi e poi chiuso oppure quello con il burro aromatizzato alle erbe spalmato sotto alla pelle (na botta di calorie, ma credo ne valga la pena).
    Complimenti per la precisione del post.

    Commento by Alex

  3. Grazie davvero, sei mooolto brava! Anch’o devo imparare a legarlo bene… Buon fine settimana

    Commento by Edda

  4. Daiana, thanks a lot!

    Alex, sulla legatura sono riuscita ad usare l’ingegno, ma non ti dico come scivolava lo spago visto che prima avevo ben bene oliato il pollo. Ci vuole forza e pazienza. A me il pollo intero piace tantissimo, mi sembra più vero. Sono sicura che col burro verrà ancora più croccante :-9 La mia prossima volta invece sarà sotto sale, non vedo l’ora!

    Edda, ma grazie cara, detto da te poi 🙂 Ma lo sai che dopo un anno sto cominciando ad amare sempre di più questa terra? Buon finesettimana parigino a te!

    Commento by FrancescaV

  5. Super squisito ! Vorrei fosse già in forno ! Baci

    Commento by natalia

  6. io non riesco mai a rinununciare al limone (infilarne uno intero dentro e nessun grasso e niente altro, solo sale; il pollo si scioglierà in succhi). voglia di pollo arrosto :))

    Commento by artemisia

  7. Mi ripeto: sei bravissima.
    Buona domenica Daniela.

    Commento by Daniela

  8. natalia, daniela, grazie!

    artemisia, la prossima volta allora proverò col limone. Ma anche fuori senza olio?

    Commento by FrancescaV

  9. che buono, il pollo arrosto!
    Non amo le frattaglie, lo riempio con un’arancia bucherellata e, in cottura, il succo da un profumo spettacolare al pollo!
    Tieni conto, fra l’altro, che il mio è super-ruspante: i genitori di Vito hanno un po’ di campagna, ed allevano polli e conigli a terra;-)

    Commento by Luisa

  10. io lo lego ad intuito come fai tu,passo lo spago tra le cosce incrociandole e sotto il portacoda e poi via a legare.
    se non lo vuoi aprire puoi fare l’operazione semplicemente passando dal basso che poi è lo stesso passaggio che ha usato la signora per togliere e riposizionare le frattaglie.
    anche io uso un pochino di limone e sfrego la pelle con l’aglio prima di legarlo e massaggiarlo con l’olio.

    Commento by enza

  11. Farò questo pollo ma non sarà alsaziano, al massimo quello ruspante del macellaio.Non userò i reni. Non ti fanno ribrezzo? Ci passa la pipì! Ma va bè..
    Il pollo al sale l’ho fatto ed è ottimo!! Con il limone dentro bucherellato e gli aromi e 2 o 3 (non mi ricordo)kg di sale grosso impastato con l’albume altrimenti,data la forma del pollo, ti casca sempre giù e non lo copri bene.
    Il tragico di questa ricetta è pulire il lavello dove avrai rotto la crosta di sale .Un macello!! Però se ti armi di una bottiglia di aceto scadente, che scioglierà il sale, imprecherai un pò di meno !! Grazie e buona settimana .stefania

    Commento by stefania campagnuolo

  12. IO IL POLLO CON IL LIMONE INTERO INFILATO NELLA PANCIA LO FACCIO SPESSO, VI ASSICURO CHE RIESCE OTTIMO. COMUNQUE PROVERO’ ANCHE QUELLO DI FRANCESCA CON GLI AROMI DEL MIO ORTO.

    Commento by MILVIA

  13. Ottimo!! Io , essendo un amante del rosmarino, lo uso sia internamente che all’esterno e poi che ne diresti di qualche fettina di pancetta a coprirlo prima di legarlo?

    Commento by Jam

  14. Ottimo, ma senza frattaglie! Proverò quello con l’arancia. Grazie

    Commento by carla

  15. Che meraviglia!!!! Mi sa che a causa tua avrò il forno assai impegnato nei prossimi mesi 🙂

    Commento by Cristina

  16. Buonissimo e sempre accolto in tavola con allegria da tutti.
    Io però alle patate novelle preferisco lapatata Selenella che trovo ottima da cucinare in tutti i modi.
    Mangiamo poco pesce quindi benvenute a tutte le recette con le carni bianche. Carla

    Commento by carla

  17. Cavoli, stavo proprio pensando a come cucinare un polletto che ho in frigo x domani…non sono un’esperta ma tu mi aiuti molto:)

    Commento by Sara

  18. Ma che belle tutte questi idee per cuocere il pollo, sapete sempre ispirarmi tanto, siete dei lettori eccezionali 🙂

    Carla, le patate Selenella noooo!

    Commento by FrancescaV

  19. mitica, sei bravissima Francesca.
    Adesso ricomincio a vivere da sola, per cui il tuo blog mi sarà preziosissimo

    Commento by La Sposa

  20. grazie mille LaSposa, e in bocca al lupo.

    Commento by FrancescaV

  21. Questa è una di quelle che mi entusiasmano a solo pensarci! Ma come farcire il pollo rinunciando alle frattaglie ? Con una arancia bucherellata come fa Luisa o limone e sale come fa Artemisia?
    Francesca dimmi tu!

    Commento by MassimoT

  22. Alt! Cosa c’è che non va nelle patate Selenella?

    Commento by MassimoT

  23. MassimoT, che vuoi che ti dica, non penso che quelle patate siano sanisse ecco. Meglio le patate del mercato 🙂

    Commento by FrancescaV

  24. potere occulto della pubblcità….ammetto che ci sono stati periodi (anni fa) in cui le compravo convinto di far bene a tutta la famiglia……mah! mi sa che hai ragione.
    e per la farcitura “alternativa” ? mia moglie di fegatini e similari non ne vuole sapere……:)

    Commento by Massimo

  25. Massimo, stasera provo la vesrione al limone senza grassi suggerita nei commenti da Artemisia. Saprai presto com’è andata 🙂

    Commento by FrancescaV

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2