Pesto di pomodori secchi

Letto 59342 volte.

Quando si vive all’estero, passato il mio periodo alla scoperta della nuova cucina si entra (e non so ancora se se ne esce) nella fase complessa e convulsa di ritrovare i propri sapori di casa. Si parte alla ricerca di certi ingredienti come fosse una vera caccia al tesoro, ma nella situzione migliore si ripiega logicamente su loro surragati. Per alcuni invece bisogna rassegnarci alla loro totale mancanza. Parlo di grandi come di piccole perle preziose, dai carciofi romani ai carciofini sott’olio, dal broccolo romano alle olive di Gaeta, dal pesce fresco nostrano alle puntarelle.

Pesto di pomodori secchi

Nei miei giri al mercato di Boulevard de la Marne ho trovato un piccolo angolo di paradiso (surrogato anche questo) dove una volta a settimana trovo un bancone di prodotti arabi che mi permette di accedere a sapori più mediterranei, con tante olive di molti tipi e loro, dei fantastici pomodorini secchi, che compro regolarmente e a peso d’oro.

Il pesto di pomodorini secchi è un grande passepartout. Con ingredienti rigorosamente ad occhio, rende un piatto di pasta una poesia, sa ingolosire e colorare le tartine di un aperitivo, e si conserva perfettamente per più giorni in un barattolo di vetro in frigorifero.

L’anno scorso avevo provato pesto di aglio orsino e pomodori secchi e siccome torna la stagione dell’aglio orsino, ve lo ricordo, casomai vi avanzassero altri pomodori secchi.

Ingredienti: pomodorini secchi (io ho usato quelli già conditi con erbe aromatiche), mandorle spellate, un’alice sottosale, capperi, metà spicchio d’aglio senza l’anima, olio e.v.o. quello buono.

Armatevi di un mixer, indispensabile per ridurre tutto in pesto. Tagliuzzate i pomodori secchi e metteteli nel mixer. Se i vostri pomodori non sono già conditi con erbe aromatiche come i miei, prevedete di aggiungerle voi a piacere (origano almeno). Aggiungete una bella manciata di mandorle, l’alice, l’aglio e un po’ d’olio e cominciate a mixare. Vi suggerisco di aggiungere olio un po’ per volta per regolarvi sulla consistenza che volete ottenere dal vostro pesto. Per non usare quantitativi d’olio esagerati alternatelo con mezzo cucchaio alla volta di acqua calda, ricordandovi che per le tartine, il pesto di pomodori secchi va bene compatto, se dovete condirci la pasta lo potrete allungare al momento di condirla con un po’ di acqua di cottura. Riempiti un vasetto di vetro e conservate in frigo.

Pesto di pomodori secchi

Tags: ,

Commenti


  1. come ti capisco! In 8 anni di Germania ho passato diverso tempo a cercare i sapori della Bella Italia… (anche se adesso che sono in Italia rimpiango un po’ quei fantastici e fornitissimi asia-markt che qui proprio non ci sono…). Ottimo questo pesto, voglio provare anche questa versione con l’acciughina.

    Commento by marina@QCne

  2. sembra buonerrimo! e per una cultrice di pomodori secchi come me, profonda pugliese, direi che provero molto presto!
    grazie Francesca!

    Commento by giusi

  3. io ho problemi da una regione all’altra figuriamoci da uno stato e l’altro!!!
    ottimo questo pesto credo che lo farò perchè il mio lui adora i pomodori secchi!

    Commento by luby

  4. Ah, lo adoro il pesto di pomodori secchi, ma l’ultima volta l’ho fatto subito sopo il rientro dal Salento, garzie alla grassa scorta che avevo accumulato 🙂

    Commento by Kja

  5. Ciao Fra! Quando dici pomodori già conditi, intendi quelli sott’olio? No perché a volte trovo quelli secchi e basta, senza niente….

    Commento by bea

  6. Ti capisco anch’io. Anche se ora trovo molti più prodotti e ingredienti di quando sono arrivata in California 19 anni fa, non è mai la stessa cosa. E quando finalmente riesci a trovare “the real thing”, bisogna fare un mutuo per comprarla. Nostalgia…

    Commento by Francesca

  7. marina@QCne, hai ragione, qui all’estero è più facile trovare cibi asiatici, anche qui a Strasburgo figurati 😉

    giusi, chissà come verrà buoni con i pomodori secchi pugliesi!

    eh vedi Kja torniamo aq bomba, i prodotti italiani locali son fantastici, non c’è niente da fare.

    ciao bea, come stai? Io trovo solo quelli già conditi con olio ed erbe aromatiche, ma sinceramente preferirei farlo con pomodori secchi semplici, e aggiungere di mio tutto l’olio e le erbe. Quindi puoi scegliere il modo che preferisci. Buon finesettimana!

    Francesca, però mi immagino che in una terra come la California i prodotti freschi della terra e del mare siano molto buoni e sani, sbaglio?

    Commento by FrancescaV

  8. Ottimo questo pesto! Avevo in casa dei pomodori secchi comperati ad Ostuni in Puglia e messi da me nei vasetti di vetro con un pò di profumi ed oggi l’ho fatto.
    Stasera ho fatto la pasta per i miei ragazzi che son venuti a cena e mi pare l’abbiano apprezzata molto anche perchè amano i piatti saporiti e a me è parso di sentire il calore del sole e i profumi della mia amata Puglia: Carla

    Commento by carla

  9. sai che il pesto di pomodori secchi non l’ho mai fatto? eppure mi sembra una ricetta deliziosa, da provare al più presto

    grazie francesca per avermela fatta scoprire
    p.s. io farei a meno delle puntarelle, per stare a parigi…

    Commento by la gaia celiaca

  10. Ah mi piace, mi piace molto!

    Commento by Alessandra

  11. è una idea straordinaria anche per un italiano che vive in italia 🙂
    ottimo pesto! non ci avevo mai pensato…
    buon we!

    Commento by Symposion

  12. Ecco, dici bene, parliamo del pesce. Io un brodetto che sia uno non riuscirò mai a farlo quassù.

    Commento by Mammamsterdam

  13. io quest’estate ho fatto i pomodori secchi e uno degli usi che avevo in mente era proprio l pesto di pomodori secchi…
    🙂

    una volta ho provato, ma è venuto troppo consistente e troppo salato 8non li avevo sciacquati bene si vede…)
    proverò con questa idea dell’acqua calda….

    Commento by giulia

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2