FrancescaV



« | »

Pancake: la ricetta base e i trucchi per una buona riuscita

I pancake sono quelle frittelle che ogni brava mamma americana prepara la domenica mattina per tutta la famiglia, che si irrorano di sciroppo d’acero, o marmellata o panna,  e si mangiano a colazione tutti insieme. Alemo questo evocano nel nostro immaginario, abitanti al di qua dell’oceano.

La ricetta base per fare degli ottimi pancake

Dopo una prima prova fallimentare, fatta di corsa pensando che tanto delle frittelle mi sarebbero venute al primo colpo (eh no, perchè spesso le ricette americane, così facili, devono almeno seguire un paio di regole ferree, altrimenti da facilissime si trasformano in disastro, tipo i muffin per esempio), mi sono guardata questo video ipnotizzante su come una mamma americana fa i pancake e dopo mi sono rimessa a farli con più consapevolezza e soprattutto avendo in testa i passaggi in modo più chiaro.

Posso quindi dire che ho capito, almeno fin qui, che i pancake mi piacciono di più con qualcos’altro dentro, come i pancake alle mele, o ai mirtilli, o alla zucca, o alla ricotta. Però penso sia utile fissare la ricetta di base dei pancake e sapere come maneggiarla quando si vuole aggiungere l’ingrediente sorpresa.

Ingredienti per circa 11 pancake media grandezza: 130 gr. di farina 00, 1 cucchiaino di cremor tartaro o lievito per dolci, un pizzico di sale, 1 uovo grande, 30 gr. di zucchero grezzo bio, 250 gr. di latte, 30 gr. di burro fuso più il burro per la padella.

Togliere dal frigo almeno un’ora prima l’uovo, il burro e il latte. Si procede come per i muffin, separando in due ciotole gli ingredienti secchi da quelli liquidi. In una ciotola mischiare farina, lievito, sale e zucchero. In un’altra recipiente sbattere molto bene l’uovo, aggiungere il latte e il burro fuso raffreddato, e mischiare bene. Negli ingredienti secchi fare uno spazio centrale dove verserete i liquidi. Mischiare bene con una forchetta, ma senza ottenere un composto troppo liscio, i piccoli grumi vanno lasciati, altrimenti i pancake cresceranno di meno.

Scaldare una padella su fuoco dolce, far sciogliere una noce di burro e con un cucchiaio prendete un po’ di composto e versate al centro della padella. Il composto si espanderà ma non troppo, fino a quando i bordi cominceranno a cuocere. Dopo un paio di minuti i bordi si saranno alzati e nel pancake saliranno delle piccole bolle, il pancake è pronto per essere girato. Fate questa operazione aiutandovi con una spatola (di silicone) piatta. Cuocere l’altra parte in meno di un minuto e poi adagiare il pancake su un piatto. Continuate così, aggiungendo ogni volta una piccola noce di burro, fino ad esaurimento del composto, adagiando i pancake uno sopra l’altro a formare la caratteristica torretta. Servire con sciroppo d’acero, o miele, o panna montata, o marmellata.

Da questa ricetta base, se volete aggiungere all’impasto della frutta, dovete prima di tutto aumentare il lievito da uno a due cucchiaini, in quanto l’impasto ora è più pesante. Per la frutta, come le mele o i mirtilli, ne servirà una quantità di circa 250 gr. pulita. Procedete prima lavandola, capandola se necessario e asciugandola bene. Se si tratta di frutta di piccole dimensione, come i mirtilli, non vi resta che aggiungerla al composto prima di procedere alla cottura dei pancake, amalgamadola bene nell’impasto. Se si tratta di frutta di grandi dimensioni, come mele o pere, grattatela prima con una grattugia a fori larghi.

Se invece alla ricetta base volete aggiungere della frutta secca, tostatela qualche minuto in un padellino antiaderente fino a farla dorare uniformement, tagliatela grossolanamente al coltello e aggiungentela e amalgamatela all’impasto prima di cuocere i pancake. Che tipo di frutta secca? Quella che vi suggerisce il gusto o la fantasia del momento: pinoli, noci, nocchie, pistacchi, mandorle, oppure per restare nella tradizione americana, noci pecan o noci macadamia.

Consigli su una buona riuscita dei pancake:

I pancake hanno la caratteristica di avere un lato più cotto (il primo) dell’altro. Quindi quando li cuocete dal secondo lato, teneteli poco, il colore dovrà rimanere chiaro.

L’impasto di pancake, se potete, fatelo riposare 30 minuti prima di cominciare a cuocere. Secondo me vengono più soffici.

Quando si amalgamo gli ingredienti liquidi con quelli secchi, non bisogna rendere il composto troppo omogeneo e liscio, altrimenti i pancake risulteranno piatti e gonfieranno meno.

I pancake è sempre meglio mangiarli appena fatti, ma se li fate un giorno prima e poi li scaldate in forno o al microonde per la colazione del giorno dopo, saranno buoni lo stesso. In alternativa, potete preparare le due ciotole con gli ingredienti la sera prima, e la mattina mischiarli e poi cuocere i pancake. Se prevedete di metterci anche la frutta, meglio aggiungerla fresca la mattina.

Se vi piace l’idea di speziare i pancake, potete aggiungere agli ingredienti secchi due cucchiaini di cannella in polvere, o zenzero in polvere, o un mix di queste pezie con noce moscata e chiodi di garofano.

Un’altra idea è quella di variare il tipo di farina: qui su FrancescaV trovate anche i pancake alla farina di kamut di IZN.

E ovviamente fin qui vi ho parlato dei pancake dolci. Eh sì, perchè ci sono anche i pancake salati. Alla prossima però 😉

Posted by on ottobre 14, 2011.

Tags: ,

Categories: Dolci, Ricette veloci

7 Responses

  1. […] « Pancake: la ricetta base e i trucchi per una buona riuscita […]

    by Pancake alle mele ( e consigli su come cucinare i pancake) | FrancescaV on Ott 26, 2011 at 11:05 am

  2. […] ambra che rappresenta l’essenza degli alberi di acero, e che si ritrova quotidianamente sulle torrette di pancake o pancake alle mele appena […]

    by Lo sciroppo d'acero | FrancescaV on Ott 26, 2011 at 11:11 am

  3. Se mi ci metto io viene fuori un disastro…. 🙁

    by Web Agency Milano on Ott 27, 2011 at 11:03 am

  4. non credo proprio, basta fare ogni passaggio con calma. La prima volta che mi sono cimentata con i pancake infatti ho voluto fare tutto di corsa e mi sono persa il filo delle cose. renditi il tempo di fare tua la tecnica, che in fondo è molto facile, ma sempre dopo che l’hai appresa 🙂

    by FrancescaV on Ott 27, 2011 at 11:07 am

  5. […] Pancake: la ricetta base e i trucchi per una buona riuscita […]

    by Pancake gratificanti di kamut | FrancescaV on Ott 31, 2011 at 12:18 pm

  6. dove si compra il succo d acero in quantita’ maggiori tipo a litro con costi piu’ abbordabili ?

    by giovanna on Nov 27, 2011 at 9:08 am

  7. ciao giovanna, non so dovresti cercare sul web se è possibile. Comunque sappi che il vero sciroppo d’acero è un prodotto 100% naturale che ha una lavorazione lunga e preziosa, da qui il prezzo più alto.

    by FrancescaV on Nov 28, 2011 at 8:29 am

Leave a Reply

« | »




Articoli recenti


Pagine