FrancescaV



« | »

Crackers friabilissimi al farro e avena

Dopo che avete provato in tanti a fare i crackers multicereali velocissimi, sono sicura che amerete anche questi crackers al farro e avena, io non riesco a smettere di mangiarli.

Crackers al farro e avena

Anche qui procedimento facilissimo, che si può suddividere anche in due giornate se, come me, l’ho fatto tra i tanti appuntamenti che avevo, sfruttando e allungando i 2 passaggi in frigo da fare.

Il burro li rende friabilissimi, il farro e l’avena dona loro un sapore pieno. Ottimi da mangiare da soli o come accompagnamento di formaggi e salumi saporiti. Che aspettate a provarli? 🙂

Ingredienti per circa 35 crackers: 210 gr. di farina di farro integrale biologica, 110 gr. di fiocchi d’avena bio + un po’ per la guarnitura, 1/2 cucchiaino di sale fino integrale, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, , 100 gr. di burro, 6 cucchiai di acqua fredda, un uovo per la copertura.

Togliere il burro dal frigo almeno un’ora prima. In una ciotola mischiate la farina con i fiocchi d’avena, il sale e il bicarbonato. Aggiungete il burro fatto a dadini e con le mani cominciate a mischiare formando delle briciole. Aggiungete l’acqua e finite di impastare. Formate una palla compatta e posizionata su un piano da lavoro di legno un po’ infarinato. Con le mani dategli una forma a salame allungata. Ricoprite di film trasparente e mettete in frigo per un’ora.

Cospargete ora il piano da lavoro di legno con i fiocchi di avena, togliete dal frigo l’impasto, togliete il film trasparente, spennellate il composto con l’uovo sbattuto e rotolatelo sui fiocchi, facendo attenzione che si attacchino uniformemente su tutta la sua superficie. Avvolgente ancora con film trasperente e rimettete in frigo per un’altra ora.

Preriscaldate il forno a 150°. Togliete dal frigo e dal film trasparente l’impasto. Con un coltello affilato tagliate il salame a fette spesse non più di 4 mm. Ricoprite la leccarda o una teglia da forno con carta forno e posizionate i crackers uno vicino l’altro. Infornate per 20 min. Lasciate freddare. Si conservano (se ci riuscite 😉 ) in una scatola ermetica per 2 settimane.

Crackers di farro e avena

Approfondiamo.

La ricetta, così come riportata e testata, viene dal bel libro “Gâteaux maison” di Isadora Popovic, autrice serba raffinata e delicata. Le sue belle ricette parlano di casa, di convivialità, di amore per il buon cibo.

Se volete rendere questi crackers vegani, basterà sostituite il burro di latte vaccino con dell’ottimo burro di soia.

Come per i muffin speziate alle pere, anche qui ho usato la preziosa la farina di farro integrale chiamata ‘Petit Epeautre de Haute Provence‘, un cereale antico della regione della Haute Provence (al centro tra Grenoble e Avignone)e che risale al 9000 a.c. e che è arrivato fino a noi senza mai subire nessun tipo di modificazione genetica.

Posted by on dicembre 5, 2011.

Tags: , , , ,

Categories: Pane e pizza, Pani veloci, Ricette veloci

17 Responses

  1. Mai provato a fare i crackers ma avrei sempre voluto … da provare!!! Assolutamente! Che aspetto super invitante!!!!

    by Cristina on Dic 5, 2011 at 8:42 am

  2. allora Cristina devi provare assolutamente. E’ un modo facilissimo di mettere le mani in pasta, e poi hai una scorta di crackers buonissimi fatti da te da spiluccare quando hai fame o da portare in ufficio o in giro.

    by FrancescaV on Dic 5, 2011 at 8:46 am

  3. Ciao Francesca, ottimi questi cracker e quella farina sembra davvero speciale, fa un certo effetto pensare che oggi cuciniamo con un ingrediente che esiste da così tanto tempo ed è riuscito ad arrivare a noi intatto, un vero miracolo.
    ciao
    Angela

    by Angela Bozzograo on Dic 5, 2011 at 10:45 am

  4. ehehe infatti non è che mi va tanto di aspettare!!! Li sto gia immaginando con un formaggio cremosissimo e del miele…mmmm…che acquolina…. 🙂

    by valentina on Dic 5, 2011 at 11:28 am

  5. ho appena finito di sgranocchiare dei crackers di farro…ma di quelli industriali. stasera mi metto subito all’opera per gli handmades! baci, buona giornata. 🙂

    by Valentina on Dic 5, 2011 at 12:35 pm

  6. Wow, hanno un aspetto bellissimo, molto rustico e autentico. Penso che puoi facilmente immaginare che io li accompagnerei con un formaggio a pasta molle, magari la latte di capra, my favourite come sai 🙂 Questo libro che citi mi sembra fonte di nelle ricette, lo cerchero` in libreria o per cominciare lo sfogliero` nella tua biblioteca 🙂

    by Kja on Dic 5, 2011 at 12:49 pm

  7. Angela Bozzograo, hai ragione sai, questa farina di farro piccolo è emozionante.

    valentina, 10+ alla tua immaginazione 😉

    bhè valentina, allora devi provare anche questi crackers così poi decidi quali ti piacciono di più 🙂

    Kja carissima, secondo me fai prima a sfogliarlo da me 😉 Il tuo abbinamento l’avrei indovinato ad occhio chiusi.

    by FrancescaV on Dic 5, 2011 at 1:30 pm

  8. è un pò di tempo che non cucino crackers e questi mi hanno fatto venire una voglia incredibile, mi vedo già che li sgranocchio con una fetta di salmone affumicato.

    by Giò on Dic 5, 2011 at 1:50 pm

  9. ah Giò, vedo che hai intuito come apprezzarli al meglio, concordo sull’abbinamento crackers farro e avena con il salmone affumicato, aggiudicato.

    by FrancescaV on Dic 5, 2011 at 2:08 pm

  10. Sono favolosi, non vedo l’ora di provare la ricetta .
    Buona settimana Daniela.

    by Daniela on Dic 5, 2011 at 3:58 pm

  11. crackers?? Io amo i crackers!! se poi sono integrali…. adoro!

    by Sandra on Dic 5, 2011 at 5:08 pm

  12. SONO DAVVERO FANTASTICI!! li provo sicuro!un abbraccio, Benedetta

    by benedetta on Dic 5, 2011 at 6:54 pm

  13. Chissà che profumo, sono davvero invitanti! Il libro parte questa settimana, in tempo per Natale 😉 Ti mando poi conferma della spedizione via mail.

    by Yari on Dic 6, 2011 at 12:10 am

  14. Mmmhhh devono essere come le ciliegie…

    Bravissima Francesca!!

    by Giuliana on Dic 6, 2011 at 12:47 am

  15. sono contenta vi piacciono questi crackers, qui continuiamo a mangiarli con mucho gusto 😉

    Yari, grazie mille!

    by FrancescaV on Dic 6, 2011 at 7:41 am

  16. mmm che buonerrimi che sembrano! tra l’altro i crackers fatti con queste farine e bio costano un occhio della testa.. urge proprio provarli!! grazie francesca.. come sempre anche le foto fan venire l’acquolina in bocca…

    by giusi on Dic 7, 2011 at 2:05 pm

  17. grazie mille giusi, contenta che ti piacciano sia i crackers che le foto 🙂 Hai proprio ragione, conviene procurarsi queste meraviglie di farine e farseli in casa, sono così facili poi.

    by FrancescaV on Dic 7, 2011 at 2:26 pm

Leave a Reply

« | »




Articoli recenti


Pagine