Dum Aloo – Patate speziate all’indiana (con pomodoro e latte di cocco)

Letto 7668 volte.

Sono in partenza. Indovinate per dove? 🙂 Eh sì, è il secondo anno che vado in India: dopo Chennai e l’Assam questa sarà la volta di Mumbai. Ed ho pensato di salutarvi con delle patate speziate all’indiana (dum aloo).

Dum Aloo Patate speziate all'indiana

All’apparenza sembra una ricetta  complicata (forse per la lista degli ingredienti lunga), invece si può considerare facilmente una ricetta svuotafrigo: vi farà utilizzare la lattina di latte di cocco dimenticata dietro a tutto, le tante spezie che si acquistano nell’euforia di un nuovo sentore da scoprire, ma che sono solitamente vendute in quantità industriali (perchè non si trovano quantità umane di spezie che possono essere consumate in un periodo ragionevole?), la radice di zenzero in frigo, le patate che non sapete più come cucinare, e poi chi non ha una lattina di buon pomodoro? (Io uso Mutti, prodotto eccellente).

Ed ecco che con tutto questo e un paio di ore di tempo avrete le vostre ottime patate speziate all’indiana. Facile, no? 🙂

Se siete curiosi di seguire le mie avventure culinarie in Mumbai, cliccate sulla fanpage di FrancescaV su Facebook Vi aspetto anche di là 😉

Ingredienti per 4 persone: 6 patate di media grandezza, 2-3 cipolle gialle, 4 spicchi d’aglio, 3 cm. di radice di zenzero fresco, 2 manciate di mandorle intere con la buccia, 2 chiodi di garofano, 3 bacche di cardamomo, 1/2 cucchiaino di cumino in polvere, 1/2  cucchiaino di gran masala, 1/2 cucchiaino di cannella in polvere, 1 cucchiaino di curry,  1 peperoncino secco, 200 gr. di passata di pomodoro, 200 gr. di latte di cocco (non zuccherato), 250 gr. di acqua a temperatura ambiente, olio e.v.o. e sale.

Capate le patate, sciacquatele, tagliatele a cubetti e mettetele in un recipienti immerse in acqua e sale per almeno 30 minuti. Scolatele bene e mettete da parte. Tritate finemente cipolle, aglio e zenzero (magari aiutandovi con la mezzaluna), e mettete in una grande padella dai bordi alti. Tagliate a coltello le mandorle sminuzzandole il più possibile e versate nella padella. In un mortaio mettete i chiodi di garofano e i semi di cardamomo prelevati dalle bacche e tritateli insieme fino a polverizzarli. Versateli nella padella insieme a tutte le altre spezie. Aggiungete 4-5 cucchiai d’olio, coprite e fare soffriggere a fuoco bassissimo per circa 10 minuti, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno se necessario.

Mix di spezie e odori per la preparazione delle patate speziate all'indiana

Ora versate in padella le patate ben asciutte, alzate il fuoco e fatele rosolare nelle spezie e negli odori per circa 5 minuti, senza coperchio, girando ogni tanto per non farle attaccare. Abbassate di nuovo la fiamma, versate ora i liquidi: il latte di cocco, il pomdoro e l’acqua. Girate con un cucchiao di legno per farli bene amalgamare. Sminuzzateci sopra il peperoncino, coprite lasciando sfessurata una piccola parte, e fate cuocere a fuoco dolce per circa 1 ora e 20. Di tanto in tanto andranno controllate, girate delicatamente per non sfaldare, e se i liquidi si dovessero assorbire prima della cottura delle patate (ma a me non è capitato) aggiungete due cucchiai d’acqua.

Le patate speziate all’indiana saranno pronte quando saranno morbide e tutto il sugo si sarà rappreso attorno. Servite ben calde, accompagnate da un roti al cocco.

Dum Aloo Patate speziate all'indiana

Approfondiamo.

La ricetta delle patate all’indiana viene dalla ricetta delle Dum Aloo: io ho semplificato dei passaggi inziali dove si prevedeva la frittura delle patate prima di cuocerle nel latte di cocco e nel pomodoro. In questo modo ho anche allegerito il carico calorico del piatto.

E’ un ottimo piatto vegetariano, ricco e sostanzioso. Si può usare anche come contorno, magari accompagnando del pollo.

E’ arrivato il momento dei saluti: ci rivedremo su queste pagine tra un paio di settimane. Se avete consigli/indirizzi e quant’altro su Mumbai lasciateli nei commenti, ve ne sarò grata. Prometto che questa volta vi farò partecipi del mio viaggio indiano, non come l’altra volta!

A presto
Francesca

Tags: , , , ,

Commenti


  1. Della tua ricetta mi convince tutto tranne le quantita`. 6 patate bastano appena per me, le altre tre persone dovrebbero mangiare altro vista la mia ghiottoneria 🙂
    Io di latte di cocco in Rajasthan non ne ho praticamente visto, credo che nel nord sia davvero poco utilizzato, forse per niente. Invece ho mangiato del paneer da mille e una notte. Soffice e saporito, una pura meraviglia. Fai buon viaggio e scopri Mumbai per noi!

    Commento by Kja

  2. ma Kja, sei troppo golosa tu 🙂 La fonte da cui ho preso la ricetta spiega che il dum aloo è originario del west Bengal, a nord dell’India ma tutto a est, prima però dell’Assam.

    Posso solo immaginare cosa potesse essere quel paneer. Mi fai ricordare quel chapati mangiato lo scorso anno, cotto davanti ai nostri occhi nel forno tandoori, irripetibile!


  3. su fb ti ho scritto che ti paicerà, ma qui leggo che sei già stata in india…
    allora continuerà a piacerti
    🙂
    adoro il cibo indiano in ogni sua forma e penso proprio che dovrò provare a fare queste patate a casa…
    ho tutto….se torno presto le faccio stasera
    🙂

    Commento by giulia

  4. me lo auguro giulia, ma penso proprio di sì 🙂 Tu anche sei stata da quelle parti?

    Se fai queste patate superspeziate poi facci sapere come è andata. Un saluto a presto!


  5. buone…buon viaggio!!!

    Commento by Giovanni

  6. in rajasthan

    bellissimO!

    🙂

    *sigh*
    sospiro

    Commento by giulia

  7. Ma sai che faccio? sarebbero perfette anche da sole (concordo con Chiara sulla quantità), ma visto che qui si sta prendendo una certa piega, le accompagno con il roti e pure col salmon chowder di Chiara! Cenetta indiana, farò un figurone!!
    Fai buon viaggio, che meraviglia… 🙂

    Commento by valentina

  8. giulia, sospirone direi 😉

    valentina, cenona direi, ma io non posso che essere contenta 🙂 Grazie!


  9. Thank you much for trying this recipe and have a wonderful trip! True coconut milk is not so much used in the northern regions of India and is used in almost everything in the southern regions. My home is in the state of West Bengal, a state in the eastern region, where the coconut and the coconut milk is used in few dishes and not so commonly in Dum Aloo. Dum Aloo has a million varieties all over India and the one in the northern regions are rich with cream and yogurt and nuts and raisins. In my state the Dum Aloo recipes ranges from rich to very mild and one of which I will post soon 😉 (quick easy with ginger or onion)

    I love your version! You should visit Rajasthan and also the Mountain regions in the north. Himalayas is breath taking.

    Commento by Soma

  10. Mumbai l’ho vista un pò di volte….se ti serve qualche indirizzo, fammelo sapere! Parto anch’io a fine marzo e mi faccio Delhi e poi Cochin e Aleppi prima di arrivare al solito a Cherukunnu….Rifaccio volentieri una gita sulle Backwater….mi erano piaciuti un sacco quei canali!
    Prima di partire devo assolutamente postare una ricetta di gamberi che avevamo fatto là lo scorso anno a casa di un’amica…uno di questi giorni la rifaccio. ciao

    Commento by franci e vale

  11. Hi Soma, I liked your recipe, thanks ofr your comment!

    franci e vale, sìsì lasciami gli indirizzi mi saranno molto utili, grazie! Wow, quanti bei viaggi in India in questo periodo 🙂


  12. ummmm, che buono il Dum Aloo…..buon viaggio!


  13. Ciao Franci divertiti, bacioni

    Commento by lauretta1

  14. Ti auguro un buonissimo viaggio, cara Francesca. Non vedo l’ora di leggere i tuoi nuovi racconti.
    Un abbraccio.

    Commento by Acilia

  15. Ottima ricetta, mi piace molto! E buon viaggio a Mumbai, io ci sono stato solo per lavoro, ma ne conservo un piacevole ricordo!

    Commento by Yari

  16. ahhhhh, sana invidia, cara Fra! 🙂
    divertiti, annusa, assapora ogni dove, ogni colore ed ogni momento, fotografa (anche per noi 🙂 e torna a casa più carica che mai!
    bon voyage!

    Commento by cinzia

  17. Grazie a tutti. Se vi va potete seguire le mie esperienze a Mumbai sulla pagina Facebook, vi aspetto!

    Commento by FrancescaV

  18. ecco, sento che potrei farmici di molto male con queste patate…..

    Commento by Giuliana

  19. A Mumbai mi è sempre piaciuto molto mangiare da Khyber, 145 Mahatma Gandhi road, però portati una sciarpa perchè si gela! Così come mi sono spesso concessa una pausa the o spuntino proprio all’hotel Taj mahal…C’era un altro posto dove si mangiava benissimo in zona Anderi, ma non trovo il biglietto, poi a casa guardo….. Io una tappa da Leopold la faccio sempre, ma non è pulitissimo…però di li passa tutto il mondo! Negozi ce ne sono ovunque, se cerchi qualcosa di preciso ti posso dare qualche dritta, per ora buon viaggio!! franci

    Commento by franci e vale

  20. grazie mille franci, ti scrivo in privato allora. Oggi sono passata davanti al famoso Leopold Cafè, ma era sporchetto assai e non mi son fermata 🙂 Grazie della dritta sul Taj Mahal, non sapevo si potesse anche fare uno spuntino lì. Mi interesserebbe anche il ristorante di Anderi, se trovi il biglietto. Grazie ancora!

    Commento by FrancescaV

  21. ti invidio da morire! la prox volta avvertimi in anticipo che vengo con te!!!!

    Commento by Gio

  22. ah Gio, avrei molto apprezzato una compagna di viaggio. La prossima volta vieni eh!

    Commento by FrancescaV

  23. Faresti anche qualche ricetta vegan? Sono difficili da fare?

    Commento by Clima

  24. Un piatto con patate e pomodoro non può che risultare delizioso…se poi considero anche il curry….GNAM!

    Commento by KeBob

  25. Io adoro la cucina indiana. E’ un po’ che non vado a mangiare al ristorante indiano… Devo recuperare. Grazie della ricetta, proverò a farle sicuramente.

    Commento by The life after

  26. Che splendore!
    Le rifaccio (e le spaccio per mie eh eh)
    Adoro tutto ciò che contenga Cocco per cui, ad ogni ricetta coccosa, sarò qui a farti i complimenti 😉

    Commento by chezsbarde

  27. Yum, anche a me piace la cucina indiana, soprattutto vegetariana :-), e con il latte di cocco poi… Yesss!

    Ciao
    Alessandra

    Commento by Alessandra

  28. Piacere Francesca, sono passata anche io . Ho visto che fai delle ricette che mi gustano molto… da provare di sicuro ti metto nel mio blogroll Italiano anche se vivi in Alsazia !! ciAOOOO

    Commento by Anna

  29. Adoro le patate, ma questa ricetta non la conoscevo!
    grazie, la proverò subito!
    io di solito le faccio al forno con rosmarino e l’aggiunta di bricioline di argento alimentare Manetti Battiloro.
    da un gusto particolare!
    ciao

    Commento by serena89

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2