Polpette di carne al sugo in cocotte

Letto 48904 volte.

Ah le polpette al sugo! Ere geologiche che non ne mangiavo di così buone 🙂 Scrivo subito la ricetta altrimenti mi passa di mente, e questa è una di quelle cose che mi fanno pensare a come ho fatto a vivere fino ad ora  senza farmi le polpette al sugo. Mistero.le più buone polpette al sugo, cotte nella cocotte di ghisa

Lo so, mi sa che sto diventando carnivora. Sarà l’effetto Alsazia, sarà che finalmente sto imparando (a poco a poco) a  cucinare la carne come piace a me, sarà che sto mangiando carne veramente buona (pensateci quando fate da mangiare ai vostri figli, oltre che nella salute, li potreste indirizzare verso scelte alimentari non sane, tipo cibo spazzatura per sopperire alla mancanza di gusto vero del cibo propinato in casa), ma questo mio personalissimo viaggio alla (ri)scoperta della carne me lo sto proprio godendo.

La ricetta delle polpette al sugo è quella classica, ognuno a casa propria poi la personalizza come preferisce. Io vi descrivo quella che ho adottato io: se vi va lasciatemi nei commenti le vostre varianti, così ci divertiremo a scambiarci qualche suggerimento.

Ingredienti per 25 polpette di media grandezza: 700 gr. di carne macinata mista (manzo e maiale), 1200 gr. di polpa di pomodoro rustica a pezzetti finissimi, 2 spicchi d’aglio, una carota, olio e.vo., 2 piccoli peperoncini secchi, 100 gr. di pamigiano grattugiato fresco, la buccia grattugiata di un limone bio, 1 uovo codice 0 (bio), 100 gr. di pane raffermo, un bel mazzo di prezzemolo fresco (nel mio caso di produzione propria, del mio orto sul balcone), sale e pepe.

Prendere il pane raffermo, farlo in piccoli pezzi e metterlo in una ciotola bagnandolo con acqua per farlo ammorbidire. In una grande insalatiera mettere la carne macinata, il parmigiano, l’uovo, il prezzemolo lavato a tagliato finemente al coltello, la buccia del limone e il pane ben strizzato dell’acqua. Con le mani amalgamate tutti gli ingredienti per qualche minuto, poi aggiungete sale integrale e pepe macinato fresco, continuate ad amalgamare con le mani fino ad ottenere un impasto in cui tutti gli ingredienti si siano amalgamati in modo uniforme.

In una grande cocotte di ghisa (oppure una teglia dai bordi alti), mettere gli spicchi d’aglio pelati e tagliati a metà, la carota spellata e tagliata a cubetti fini e qualche cuchaio d’olio evo, coprire e far soffrigere delicatamente a fuoco molto basso. Quando l’aglio comincia a colorarsi aggiungere la polpa di pomodoro, alzare il fuoco a medio-bassa potenza e fare cuocere per circa 10 minuti. Aggiustare di sale e pepe e poi togliete dal fuoco.

Nel frattempo preparate le polpette: prendete un po’ di impasto e arrotolatelo tra le mani per dargli la forma di una soda polpetta non troppo grande. Bagnatevi le mani con l’acqua regolarmente per non farvi attaccare l’impasto di carne alle mani. Quando il sugo si è insaporito sul fuoco, sbriciolateci sopra i peperoncini (se piacciono e se non ci sono bambini nei paraggi), e piano piano mettete le polpettine fatte nel sugo, facendo attenzione a non scottarvi se il sugo è ancora caldo.Preparazione delle polpette al sugo cotte nella cocotte di ghisa

Coprire la cocotte e far cuocere a fuoco dolce per circa 40 minuti. Togliere dal fuoco, e lasciare scoperto per un po’ per far rapprendere un po’ il sugo. Servire con tanto buon pane cotto a legna 🙂Polpette al sugo cotte in cocotte

Approfondiamo.

Venticinque polpette al sugo sono un bel numero, vanno bene per 6 persone. Oppure mangerete polpette per 2 giorni come abbiamo fatto noi, con molto piacere aggiungerei. Il giorno dopo poi sono ancora più buone. Con le ultime polpette e il sugo rimasto, ci abbiamo condito una pasta corta. Se siete ancora più bravi di me, conditeci le tagliatelle all’uovo fatte da voi. Lo farò anche io presto, ah se lo farò.

La cottura in cocotte di ghisa della carne mi piace moltissimo: la lascia morbida e saporita valorizzandone gli umori. Ho provato anche una cottura diversa del pesce nella cocotte, ve ne parlerè presto.

Come fare a meno delle polpette nella cucina di tutti i giorni? E si possono fare sia di carne, di pesce, vegetariane: dalle polpette al marsala, alle polpette di acciughe al pomodoro, o alle polpette quinoa e lenticchie, oppure le polpette alle melanzane e curry al forno. Sbizzarriamoci!

Tags: , , , ,

Commenti


  1. Interessante l’aggiunta della buccia di limone !
    La carota nel sugo di pomodoro invece non mi attira molto, credo l’addolcisca troppo; certo che se il pomodoro è quello attuale, più aspro, potrebbe risultare gradita.

    Le mie le conosci già, comunque per i lettori del blog, eccole!

    —Alex

    Commento by Alex

  2. grazie Alex. La buccia di limone nelle polpette e nel polpettone ci sta benissimo, vabè io la metto pure nel purè perchè mi piace molto 🙂

    La carota anche nel soffritto ci vuole secondo me, non credo possa addolcire 1200 gr. di polpa di pomodoro, invece mitica l’aglio, non facendola sovrastare come sapore.

    Commento by FrancescaV

  3. Buone le polpette!! E’ vero che si possono fare in mille modi e sono pratiche da porzionare.
    Con il sughino o una salsa appropriata, gnam!
    Io le faccio nella pentola di coccio.

    Commento by Auramaga

  4. pane nel latte (al posto dell’acqua) e un bel pizzico di noce moscata. anche per me sono le preferite. Alternativa al forno: rotolate nel pangrattato e condite con pommarola, origano e un pezzetto di caciocavallo, come piccole pizzette, sono ugualmente leggere e dietetiche, ciao!

    Commento by Antonietta

  5. Auramaga, ma la pentola di coccio te la sei riportata dall’Italia? Io ancora non ne ho nessuna :-/, anche se questa cocotte di ghisa pesantissima ma dà belle soddisfazioni.

    grazie mille Antonietta, che bella idea questo modo di cuocere le polpette di carne al sugo in forno, proverò!

    Commento by FrancescaV

  6. ça va sans dire che anch’io nelle polpette metto la buccia grattugiata del limone, il pane però lo bagno nel latte. Per il sugo uso dell’alloro e le polpette le cuocio in padella, le faccio rosolare per bene prima di tuffarle nel sugo, questo passaggio mi fa meno “effetto lessato” nella polpetta!! Ma che buone! A parlarne mi sono resa conto che anch’io è da tanto che non le faccio…
    un caro saluto,
    e.

    Commento by buccia di limone

  7. Buccia di Limone: rosolare le polpette in padella è un ottimo suggerimento perché permette di sfruttare appieno la reazione di Maillard e quindi ottenere polpette più gustose.

    Anche io lo vorrei sempre fare ma il tempo ahimè è sempre tiranno (ed ammetto che sporcare una padella in più mi fa anche fatica!)

    —Alex

    Commento by Alex

  8. Sono daccordo, il giorno dopo sono ancora più buone….

    Commento by Rita

  9. salve, mia madre invece del pane ammollato mette le patate lessate e schiacciate 🙂

    Commento by teresa

  10. mia suocera ne fa una versione con solo pan bagnato e cipolla nell’impasto, e cotte nel limone, che sono la fine del mondo.
    Comunque ho capito che il trucco è nella morbidezza dell’impasto, e a me non riesce mai!!

    Commento by bea

  11. La pentola in coccio ce l’ho da tantissimo. Acquistata in Francia ma non saprei dirti dove.
    Altrimenti le faccio anche nella slow cooker che mi sono finalmente decisa a descrivere nel mio ultimo articolo.
    Devo provare con la buccia di limone. Non mi sarebbe mai venuto in mente di aggiungerla, ma sembra davvero gustosa.

    Commento by Auramaga

  12. Sono totalmente d’accordo nel rosolarle, forse friggerle proprio passandole prima nel pan grattato così si forma una crosticina piacevolmente croccante in contrasto col sugo

    Commento by Zenone

  13. è un classico troppo buono, come lo era rubarle dalla pentola la domenica mattina mentre le preparava la mamma 😛

    Commento by Gio

  14. ciao francesca, allora per le polpette io procedo così: macinato misto, mollica di pane nel latte strizzata bene, prezzemolo, parmigiano e pecorino, aglio poco, un filo d’olio. Amalgamo bene l’impasto, poi friggo le polpette con forma cilindrica. Per il sugo invece, scaldo aglio e cipolla tritata e aggiungo passata di pomodori. Dopo aver cotto la salsa (io adopero la passata che ho fatto quest’estate) aggiungo le polpette e lascio insaporire il tutto. Condisci la pasta, puoi metterla in una pirofila e passarla in forno grill per gratinarla. ciao manu

    Commento by manu

  15. eccezionali,le provero’ con il seitan al posto della carne.

    Commento by FRANCO

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2