Parigi: tè alla menta alla Moschea

Letto 9073 volte.

Penso di aver già scritto quanto mi piacciano i giardini del Luxembourg di Parigi, con la grande fontana centrale, i campi per giocare a tennis a pochi euro l’ora, i giocatori di scacchi e il palazzo del Senato, con le curate aiuole intorno, sempre fiorite. Per seguire questa mia passione per i parchi, ho deciso di andare a visitare le Jardin du Plantes, che si trova nel 5°. E’ un orto botanico, molto grande, risalente al XVII secolo, dove si trova il Musèe National d’Histoire Naturelle (Museo Nazionale di Storia Naturale).

te_menta_moschea_piccola.jpg

Rispetto ad un giardino pubblico, questo ha delle piante molto più ‘selvaggie’, alte e rigogliose. E’ buffo: sembra di stare in una piccola boscaglia, ma tutta ordinata. Scendendo verso la parte inferiore dei giardini, si trovano invece recinsioni con diverse tipologie di piante, anche esotiche. Il parco è tenuto molto bene, e ci sono molti giardinieri che ci lavorano quotidianamente. L’occasione di andare a le Jardin du Plantes mi ha dato la possibilità di gustare un eccellente tè alla menta nel caffè della Moschea.

Lì c’è un cameriere che gira per i tavoli con un vassoio pieno di bicchieri colmi di tè alla menta, che serve ad ogni richiesta dei clienti. Quindi è facile, ti siedi, dopo poco arriva lui che ti offre il tè. Caldo, zuccherato, dal sapore di menta intenso. E così ti puoi riprendere dalla camminata, dare uno sguardo alla guida e ripartire con più sprint.

bar_moschea_piccola.jpg

Un angolo inusuale per una metropoli, da gustare nei sapori e nei colori.All’interno cC’è anche un bancone di dolci arabi tutti da provare (io questa volta ho saltato, ma che tentazione!) e una bottega di terracotte in tema (alla quale invece non ho saputo resistere.

Insomma, giardino, tè, dolci, terracotte arabe, vi ho convinti a farci un salto? 😉

Tags: , ,

Commenti


  1. bellissimo pure questo! non lo conoscevo.. grande dritta!

    Commento di adina

  2. Pensa che leggevo da qualche parte che stanno facendo uno studio sul fatto che pare che il tè alla menta diminuisca la crescita di peluria nelle donne. Fosse vero le estetiste avrebbero dei seri problemi!!

    Commento di Adrenalina

  3. molto ma molto bello. Mi ha rilassato già solo il leggerne!
    (ottimo il tè alla menta)
    Divertiti Francescuzza, e Buona Pasqua!

    Commento di Michela

  4. Anche il mio vicino di casa senegalese fa un ottimo tè alla menta. Lo serve in minuscoli bicchierini di vetro, ma rigorosamente senza zucchero 🙂
    Anche in estate è delizioso!!
    Un bacione e auguroni!! :*

    Commento di wookie

  5. Che meraviglia … il tè alla menta, mi fa venire un po’ di nostalgia del Marocco.

    ciao ciao
    Buona Pasqua 🙂

    Commento di Maè

  6. Che bella passeggiata, grazie! 🙂

    Commento di fa

  7. I migliori tè alla menta che ho sorseggiato sono quelli di Sinbad a Torino, un’istituzione per gli appassionati di Kebab! mi mancano quelli francesci,ahimè!

    Commento di Cuochetta

  8. dimenticavo Fra…
    giacchè sono in partenza….

    BUONA PASQUA Parigina!!!

    Commento di Cuochetta

  9. Buona Pasqua!

    Commento di Anna

  10. …come sei carina a renderci partecipi! Buona Pasqua!

    Commento di bian

  11. Francesca che belle foto, un pò t’invidio! 😉
    Ad ogni modo… Buona Pasqua!

    Commento di Pip

  12. Ciao Francesca,
    che bello il tuo articolo su Parigi, adoro i giardini di Luxembourg che ora avranno le foglioline chiare degli alberi primaverili… adoro il tè alla menta e ne ho gustato uno straordinario proprio stamane. Sono a Treviso a casa di una cara amica e mi ha fatto assaggiare il tè alla menta che le hanno portato dall’isola di S. Maurice, domani c’è quello alla vaniglia. Li produce “La théière des Iles”e sono buonissimi, molto aromatici…Ti faccio tanti cari auguri di Buona Pasqua, ma gli auguri veri li trovi nel mio ultimo post: ho regalato ai miei lettori la ricetta di mia madre, da me perfezionata, del Bonét alla piemontese, un dolce al cucchiaio con cioccolata e amaretti che piace da matti ai miei amici. Provalo e mi dirai che è formidabile!!!!
    Un abbraccione, salutami Parigi, mi manca…..
    ELFA

    Commento di elfa pindarica

  13. Sei forte Francesca mi piace leggere molto quello che scrivi e quando racconti le tue giornate a Parigi mi sembra di essere li’ anche a me.Sono un po’ invidiosa ma ho ancora la speranza di tornarci anch’io…..

    Commento di cristy

  14. lo adoro il te alla menta, e proprio a Parigi ho inziato a berlo, in un posto luridissimo con dei dolci dai colori improbabili in vetrina, ma con questi bicchierini bollenti che si susseguivano uno dopo l’altro… ne avevo comprati tanti ( ahimè solo un paio sono sopravvissuti ai tre traslochi e cambi di conquilini!) e ora ho una vera piantagione di menta in balcone…

    Commento di franny

  15. Parigi è sempre Parigi!!! 🙂
    Ma sei tornata o ti ha rapito il gobbo di notre dame??? 😉
    A me l’aereo ha fatto un brutto scherzo.. raffreddore… ;(
    bisou

    Commento di Gourmet

  16. wow…leggere questi post mi fa quasi respirare l’arai che hai trovato tu a parigi! che belli i tuoi racconti!!!
    baciottoli

    Commento di gaia

  17. alura? a milano si dice così… non si cucina più? :-)) alla fine di tutto, com’è andata a parigi?

    Commento di adina

  18. Che meraviglia. Appena posso mi siedo comoda con un té alla menta preparato da me e leggo tutto il post

    Hai fatto un giro all’hammam?

    Commento di comidademama

  19. Conosco questo angolo 🙂 Ma non sono mai stata dentro, lo proveró quest´autunno allora, quando dovró ritornare a Parigi..

    Commento di B5

  20. Sono un grande fan dei giardini di Luxenbourg anch’io. Meno del tè alla menta: mi ricordo una volta in Marocco, nei pressi della stazione degli autobus di Tetuan (ovvero, per chi non sapesse, non il posto migliore del mondo), ne ho bevuto forzatamente dei litri a causa di alcuni spacciatori che continuavano ad affrirmelo nel tentativo di convincermi a comprare la droga e non volevano capire che a me non interessava. Alla fine mi sentivo come se avessi fatto indigestione di Aquafresh.
    Certo che fossi stato a Parigi, la cosa mi avrebbe fatto probabilmente un effetto diverso.

    Commento di comme un garcon

  21. Dovrò assolutamente vedere anche questo posto…Paris je arrive!

    Commento di Francesca

Torna in cima | Torna alla home

Scrivi un commento




 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2