Maionese vegana di lupini

Ah i lupini. Mai avrei pensato che si potesse preparare una maionese vegana di lupini, senza uova e senza soia, in alternativa alla maionese classica o alla maionese all’avocado.Maionese vegana di lupini

Da romana quale sono, i lupini (o per meglio dire ‘le fusaje‘) le ho sempre  mangiate alle fiere o alle sagre, dove si vendono nel classico cartoccio di cartapane spessa, quella verdognola per capirci. E ora trovo i lupini anche al mio mercato di Strasburgo!

La maionese di lupini ha una qualità che abbiamo molto apprezzato: a differenza della maionese classica, non copre i sapori ma li esalta, pur non risultando una crema insulsa e senza personalità.

E’ velocisissima da preparare: il tempo di sbucciare i lupini e mixare, dosando l’olio per darle la consistenza che si desidera.

L’abbiamo trovata perfetta per accompagnare il pesce al cartoccio e l’insalata. La vedo ideale anche da servire all’aperitivo, insieme ad un buon pane integrale, o da spalmare su tartine e panini.

E dopo la ricetta vi lascio qualche informazioni sulle molteplici proprietà dei lupini.

Continua a leggere »

Pollo alla cacciatora

Dopo le riflessioni sull’alimentazione avevo voglia di tornare alle ricette della mia storia familiare. Ecco che ho sentito un’irrefrenabile desiderio di pollo alla cacciatora, secondo di carne che a casa dei miei non mancava mai.Pollo alla cacciatora

E’ un po’ come il coniglio alla cacciatora: carne bianca circondata da un sughetto irresistibile. Per me il modo di cottura ‘alla cacciatora’ è la maniera più gustosa per portare in tavola questi tipi di carne abbastanza neutre, che spesso faccia fatica a rendere appetitose.

Continua a leggere »

Baguette alla curcuma con noci pecan (foto passo passo)

Baguette curcuma e noci pecan per il World Bread Day 2012Arrivo sul filo di lana per il World Bread Day 2012, alla sua 7a edizione. Era tanto che non impastavo. Questa volta ho voluto provare il pane tradizionale francese, la baguette, però in una versione un po’ diversa.

Questa è la mia prima baguette: crosta croccante, interno morbido dal sapore persistente e di un color giallo irresistibile. Ho bisogno di migliorarmi nella forma da dare all’impasto: deve risultare più rotonda con le classiche punte alla fine. Comunque molto buona lo è ugualmente.

Impreziosita dalla curcuma e dalle noci pecan, questo pane ricco è l’ideale per un aperitivo, perfetto per accompagnare salumi di vario tipo, pomodori secchi e olive.

Baguette alla curcuma con noci pecan

Negli anni ho realizzato pani differenti per questo evento. Ho avuto così modo di testare nuovi sapori e tradizioni legati al pane, cibo indispensabile in ogni cultura.

Ecco le ricette di pane degli altri anni:

nel 2006: Pane al farro con macchina del pane
nel 2009: Mounas – Panini all’arancia dell’Africa del Nord
nel 2011: Pane allo sciroppo d’acero e noci pecan, un paio in stile americano

E ora in cucina a preparare la baguette con curcuma e noci pecan.

Continua a leggere »

Pasticcio di aringhe finlandese

Ricetta con il pane per il contest Io non mangio da soloRieccomi con le aringhe. Sono entrate a pieno titolo nella mia dieta settimanale, ed essendo una varietà di pesce azzurro (delle coste settentrionali dell’Atlantico) ricca di grassi insaturi omega 3 non può che farmi bene.

Vi avevo proposto già le aringhe con le patate, classico abbinamento del nord Europa. Oggi vi parlo del pasticcio di aringhe.

Il pasticcio di aringhe è una ricetta finlandese, dove insieme alle aringhe come protagonista c’è il pane raffermo. Perciò se siete alla ricera di nuovi modi per riciclare il pane duro e avanzato dei giorni precedenti, prendete carta e penna. E cercate di non buttare mai il pane.Pasticcio di aringhe finlandese

Continua a leggere »

Patè di alghe wakame

Alghe wakame. Un’alga commestibile usata in Giappone in cucina da secoli, che si trova in Europa nel mare della Bretagna, in Francia. Era uno degli ingredienti della raccolta di settembre a Salutiamoci. Mi sono divertita per questo a fare un patè di alghe wakame.Patè di alghe wakame

L’alga wakame è apprezzata per la sua consistenza tenera e dolce. E’ formata da una nervatura centrale più resistente e da foglie fini. Le foglie possono essere usate crude in insalata. Il mix delle sue consisitenze la rende molto gradevole in bocca e un delizioso condimento per zuppe di verdure e legumi.L'alga wakame rinvenuta in cui si distingue bene la sua struttura

Non ho fatto in tempo per la raccolta, ma ve lo presento ugualmente: questo patè di alghe è buonissimo ed è stato una scoperta. E’ fatto con 3 ingredienti, si prepara in 30 minuti senza fatica e si mangia su una bella fetta di pane semintegrale. Divino.
A prova di scettici, me compresa.

Continua a leggere »

Riflessioni sull’alimentazione

Non parlo volentieri dell’alimentazione, in quanto è una scienza e io non sono qualificata per farlo. Alla luce però di tanti approfondimenti e prove fatte mi premeva fare insieme a voi qualche riflessione. Non troverete risposte, ma i miei dubbi e le mie confusioni.

Ieri ho interrotto una dieta iperproteica assegnatami dal medico per dimagrire, dopo appena poco più di due giorni. Non per fame, ma per malessere generale.

Non per fame perchè mangiare proteine 4 volte al giorno mi aveva già tolto la voglia di avvicinarmi al cibo, lasciandomi fin dal primo giorno un gusto amaro e metallico in bocca. L’ho combattuto bevendo tanto tè verde, che mi ha permesso di resistere 3 giorni, e la mancanza di sali minerali e vitamine la integravo la mattina con delle pillole.

Mi chiedo, in maniera molto ingenua, come sia possibile che i medici possano prescrivere un regime alimentare totalmente sbilanciato, che fa seguire anche alle donne in gravidanza mi ha detto. Senza parlare poi delle terminologie che affiancano queste prescrizioni: “fase d’attacco”, “eliminare tutti gli zuccheri”, “azzerare tutto”.

Cosa devo attaccare, il mio corpo? Io voglio amarlo di più il mio corpo, non distruggerlo. E perchè devo azzerare i cicli del mio organismo, con il rischio altissimo di fare più danni di prima? Eliminare tutti gli zuccheri vuol dire non poter mangiare un frutto, le verdure come le carote o un piatto di lenticchie. Che male fanno le carote?

Continua a leggere »

Risotto alle verdure (avanzate)

Se non scrivo sul blog il rischio di dimenticare come ho realizzato un piatto è altissimo. Come per il risotto alle verdure di qualche sera fa, preparato per terminare gli avanzi di verdura in frigo, prima di tornare a fare la spesa al mercato.Risotto alle verdure

Qui bastano veramente pochi e buoni ingredienti: buon riso da risotto e avanzi di sane verdure che hanno bisogno di essere consumati quanto prima. L’aggiunta finale è stata quella dello zafferano, per colorarlo e profumarlo un po’. Potete ometterlo se non lo avete, o sostituire con altre spezie e/o erbe aromatiche di vostro gusto.

Continua a leggere »

Ragù di fegatini di pollo

Prima volta per questo ragù di fegatini di pollo. Trovati al mercato, al bancone della Ferme Durr (che ha dei prodotti da sturbo), ne ho voluto fare un ragù per sfruttare al meglio anche gli ultimi pomodori maturi della stagione (alcuni ancora del mio piccolo orto sul balcone!).Pasta condita con il ragù di fegatini di pollo

Questo tipo di ragù, dal gusto toscano ma anche emiliano, è un’ottima alternativa al più diffuso ragù di carne, ed è l’ideale condimento per le tagliatelle all’uovo. Io lo proverei anche con le tagliatelle fatte in casa senza uova, per la loro consistenza porosa e il gusto rustico.

Per fare alla svelta, stavolta ci ho condito una pasta corta, e devo dire che comunque l’ha trasformata in un piatto da re. Fate voi.

Continua a leggere »

Sardine al forno gratinate

Come già detto più volte, non so ancora perchè, ma al mercato qui a Strasburgo trovo più che altro le sardine o le sarde invece che le alici. Sempre da pulire, perchè qui non ci sono i banconi attrezzati con lavandino ed acqua.

Quando le prendiamo, perciò, ci immoliamo alla causa: chi passa mezz’ora a togliere scaglie, interiora e lische, e chi invece un’altra mezz’ora per ripulire tutto.

Ma sappiate che troverete scaglie che vi gireranno per la cucina per almeno una settimana, sbucando dai posti più impensati.Sardine al forno gratinate con pomodorini, olive e capperi

Torniamo alle nostre sardine al forno gratinate. Voi che potete usufruire di pescivendoli consenzienti, fatevi pulire le sardine da loro. Ci metteranno un minuto e tornati a casa potrete dedicarvi a questa ricetta facilissima che si prepara in 20 minuti.

Continua a leggere »

Nuovi libri di cucina

Avevo promesso su Facebook che ne avrei parlato prima della pausa estiva, così non è stato. Eccomi perciò ora, alle soglie dell’autunno, a presentarvi i miei ultimi acquisti in fatto di libri di cucina. Come vedrete sono tutti incentrati su una cucina che dà risalto all’utilizzo di verdure, ortaggi, e cereali.Nuovi acquisti di libri di cucina dedicata a verdure, legumi e cereali, e qualche novità in arrivo
Ve li presento, uno ad uno, e alla fine vi segnalo nuovi libri di cucina in uscita da tenere d’occhio.

Continua a leggere »

 

Newsletter

FrancescaV.com è il mio diario di ricette che puoi cucinare facilmente in casa. Per averle direttamente nella tua email iscriviti alla newsletter. Benvenuto!

Il TrovaRicette

Pochi ingredienti nel frigo e nessuna idea su come usarli?

Inserisci uno, due o tre ingredienti nel box a fianco e trova la ricetta che fa per te!

 
 
 
 
 
 

Ricette di Natale, clicca!

Ricette di Natale

 

Ricette di Natale Antipasti

 
  • Ricette di Natale Primi piatti

     

    Ricette di Natale Secondi piatti

     

    Ricette di Natale Contorni

     

    Ricette di Natale Dolci 1

     

    Ricette di Natale Dolci 2